Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 5

Quanto dovrò aspettare ancora prima che sia tutto finito?

Scritto da Elena / Pubblicato il
Salve, ho quasi 16 anni e a maggio del 2013 mi è stata fatta un'operazione: mi hanno tolto i canini da latte perchè i canini che mi dovevano scendere erano nell'arcata nel palato e non si vedevano neanche; quindi mi hanno fatto dei taglietti nel palato e mi hanno rimosso i canini da latte. A distanza di quasi un anno ormai non ho ancora i canini messi bene, ci sono ma devono ancora mettersi a posto completamente anche se il mio dentista ha agganciato l'apparecchio che avevo già ai canini che stanno scendendo. Quanto dovrò aspettare ancora prima che sia tutto finito? Vorrei avere un bel sorriso al più presto, sono disperata, voglio tornare a sorridere come un tempo.. Quanto tempo ci mettono solitamente a crescere i canini? Grazie mille!
Cara Signora Elena, sorriderà, sorriderà. ai canini inclusi, personalmente di fronte ad un canino incluso la prima cosa è stabilirne la posizione, ossia se esso sia vestibolare o palatale rispetto agli incisivi ed altri denti. Ci sono varie tecniche, come fanno notare due colleghe studiose dei Canini Inclusi, in un bellissimo lavoro le Dr.sse Alessandra Marino e Patrizia Massaro e, dico, l’OPT ( la panoramica che ha fatto non serve a niente). Una Rx occlusale Evidenzia i contorni del canino incluso che, se posizionato all'interno della linea che idealmente unisce gli apici degli altri denti, è palatale, mentre, se posto all'esterno, è vestibolare. Regola della Posizione Vestibolare: Se l'angolazione verticale del cono cambia di circa 20° in due lastre successive, il Canino vestibolare si sposterà in direzione opposta alla fonte di radiazioni. In caso contrario di canino palatale, esso si sposterà nella stessa direzione della fonte di radiazioni. Rx endorali con incidenza diversa (regola di Clark o tecnica dello spostamento del tubo). Se il canino si sposta nella stessa direzione del tubo radiogeno, la diagnosi è quella di inclusione palatale. Se il canino si sposta in direzione contraria a quella del tubo radiogeno è in inclusione vestibolare. Infine, se il canino non cambia posizione, è in posizione intermedia, in senso vestibolo-palatale. A questo punto della diagnosi si interviene ortodonticamente, dopo ovviamente diagnosi cefalometrica e ceck up ortodontico, come detto sopra, qualora non vi sia nell'arcata lo spazio sufficiente al suo riposizionamento, prima dell’esposizione chirurgica. Se questo spazio invece ci fosse lo si sposta ortodonticamente previo intervento chirurgico per agganciarlo e "trascinarlo" in sede L’eruzione chirurgica può essere "chiusa", utilizzando un lembo ribattuto e posizionato e liberando nel modo giusto il dente dal tessuto osseo che lo ricopre ,oppure può essere portato in sede con escissione dei tessuti duri e molli limitrofi alla corona del dente che viene ancorata al dispositivo ortopedico. Personalmente pratico una alveolectomia conduttrice di Chatelier, che facilita il riposizionamento chirurgico-ortodontico del canino (in pratica faccio un canale osseo in cui guidare il canino in posizione La legatura che preferisco è quella fatta con un filo di acciaio inossidabile sotto al cingolo del canino incluso o se l’equatore fosse poco pronunciato o assente, faccio una banda, o un intarsio o un perno nella corona del canino! Sempre personalmente faccio tutto questo in una sola fase e tutto è molto "veloce", sempre entro certi limiti che dipendono da una infinità di problemi clinoco-anatomo-chirurgici e ortodontici, che il suo Dentista le potrà accuratamente spiegare bene ed informarla! Cari saluti e stia tranquilla e serena
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Immagino che non stia passando dei gran bei momenti con apparecchio fisso, legature con filo d'acciaio sui canini, elastici......purtroppo deve portare un pò di pazienza, ma il recupero dei canini permanenti inclusi (quando possibile) è molto importante ed il suo ortodontista ha fatto benissimo a farglieli così recuperare. È vero che solitamente i tempi di ri-posizionamento in arcata dei canini, sottoposti a forza leganti di trazione, non è lunghissimo, ma bisogna considerare dove di preciso erano prima questi canini (a che profondità - distanza - posizione rispetto all'arcata). Sono sicuro che chi la segue le potrà rispondere, valutando,a direttamenre, a tutti questi dubbi e che presto potrà sorridere al meglio!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Buongioeno Elena condivido pienamente col fatto che debbano essere recuperati i denti definitivi inclusi come le è stato fatto...bisogna pazientare perchè i tempi variano in base a molti fattori dovuti essenzialmente alla loro posizione e al loro grado di inclusione. Chieda chiaramente al suo dentista che le risponderà in modo più chiaro possibile a distanza senza documentazione non possiamo esserle di aiuto sulla tempistica ancora necessaria. Saluti

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Sig. Elena, quando si programma una cura ortodontica, si programmano anche le tempistiche, noi non sappiamo nulla e non possiamo certo dirle il giorno che tutto si sistemerà.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Elena il tempo per riposizionare canini inclusi può essere molto variabile e dipende da svariati fattori. Il fatto che siano però già fuori ed il tuo dentista li ha agganciati all'apparecchio mi sembra un buon segno. Non temere potrai sorridere ancora più di prima a breve. Chiedi comunque tutte le spiegazioni a chi ti segue e sicuramente avrai risposte più precise. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Francesca Ferrazzano
Napoli (NA)