Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 7

E' normale sentire dolore al molare dopo 6 mesi dalla devitalizzazione?

Scritto da valeria / Pubblicato il
Salve, sono preoccupata e volevo sapere è possibile che dopo sei mesi che ho devitalizzato e incapsulato il molare sx inferiore all'improvviso si è indolenzito e se lo tocco mi fa male? E mi fa male anche se tocco la gengiva. Grazie
Essendo stato devitalizzato il dente non dovrebbe più dare "sensazioni" non avendo più il nervo all'interno. Da quello che mi dice potrebbe sembrare che si sia infiammata la gengiva intorno al dente. Spazzoli bene utilizzi anche un colluttorio a base di clorexidina. Comunque se non passa le consiglierei di farsi controllare dal suo dentista che sicuramente potrà risolvere il problema. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Ciatti
Varese (VA)
Consulente di Dentisti Italia

Dopo una otturazione, può capitare...rientra purtroppo nelle complicazioni. Spiego : la carie è una distruzione del dente operata dall'azione dei microbi...i microbi hanno tossine che infiltrano i tubuli della dentina che mettono in comunicazione l'interno del dente...la polpa, con l'esterno attraverso la sostanza amorfa dello smalto. Ora quando il Dentista toglie la carie, anche se l'aspetto del fondo della cavità è apparentemente sano, a volte accade che i microbi o le loro tossine abbiano già invaso questi tubuli ...senza nessun sintomo...e senza che il dentista possa accorgersene...per cui, finita l'otturazione e l'effetto della anestesia, questi microbi si risveglierebbero, per così dire, e infiammerebbero repentinamente la polpa con formazione di dolore e la necessità di devitalizzare il dente. C'è un altra possibilità ... che la carie fosse molto vicina alla polpa del dente (il cosiddetto nervo) e l'otturazione costituirebbe uno stimolo "irritante" per essa anche se non ci sono mocrobi. In questo secondo caso, poichè il dolore è dovuto semplicemente ad un maggior afflusso di sangue nel dente tramite l'arteria che lo porta, dovuto ad un meccanismo di difesa nei confronti dello stimolo irritativo, questo maggior afflusso causa una pressione dentro il dente che è inespandibile e comprime le terminazioni nervose causando dolore esacerbato dallo stringere i denti...o dal "picchiettarvi sopra"...in questo caso (che si chiama iperemia attiva) il processo è reversibile...la polpa si abitua ed in qualche giorno o settimana tutto scompare!...ora poichè il dente è stato devitalizzato...tutto questo può trasportarlo concettualmente in quella parte di radce che è alla punta di essa che si chiama apice ...ossia i microbi erano lì e le tossine sono uscite dall'apice ed hanno infettato l'osso intorno ad esso da cui pressione = dolore...stesse considerazioni di prima...le fa male anche la gengiva...potrebbe esserci una tasca parodontale ...legga il mio articolo su questo portale GENGIVITE...le chiarisce un pò il concetto...e immagini che quello scritto su gengivite si approfondisca o addirittura parta dall'apice per quei cattivi microbi di cui abbiamo parlato (si chiama infezione ENDO PARODONTALE.)..e la si cura sotto terapia antibiotica con l'intervenire nei tessuti peiapicali (che stanno intorno all'apice) con interventi Endo Parodontali ossia con Parodontologia ed endodonzia unite ..si chiama retrograda la parte riguardante l'endodonzia e Lembo con Osteotomia osteoplastica quella riguardante la Parodontologia sul portale troverà tanti casi clinici miei e di bravi colleghi sotto la voce Parodontologia una volta cliccato CASI CLINICI sulla HOME PAGE di questo PORTALE!...cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

I sintomi da lei riferiti sono da attribuirsi ad una parodontite apicale, possibile anche in caso di dente devitale. La conferma di questa diagnosi è da farsi mediante un'esame clinico e radiografico che le può fare il suo dentista.

Scritto da Dott. Guido Corghi
Roverbella (MN)

Cara Valeria, non dovrebbe darti fastidio il tuo dente dopo la terapia canalare anzi ancor di più dopo 6 mesi.., evidentemente c'è un po di infiammazione al parodonto apicale, e le ragioni potrebbero essere varie... Con una visita clinica e rx si riesce ad individuare il problema. Cari saluti

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Sig.ra Valeria, tutto è possibile, per cui è consigliato controllo odontoiatrico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Va subito eseguita una radiografia per appurare la correttezza del trattamento canalare eseguito in precedenza.

Scritto da Prof. Attilio Menduni De Rossi
Castellammare di Stabia (NA)

Gentile Sig.ra Valeria, in merito alla sua domanda le preciso che si può avere un ascesso paradontale anche su un dente devitalizzato, pertanto la invito a tornare dal Collega per la cura del caso.

Scritto da Dott. Luigi Febo
Pescara (PE)