Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 4

Il mio bimbo di 18 mesi ha una carie enorme nel suo premolare inferiore spuntatogli meno di due mesi fa

Scritto da Marilena / Pubblicato il
Il mio bimbo di 18 mesi ha una carie enorme nel suo premolare inferiore spuntatogli meno di due mesi fa...ma come e' possibile? Non mangia dolci se non 3 biscottini da bimbi al mattino nel latte. Il dente e' sicuramente da curare in fretta perché il bambino ha male e fatica a mangiare. Il dentista pensa sia difficile intervenire con sedazione perché il bambino rimanendo cosciente si muoverebbe e non starebbe fermo per quella mezz'ora utile per curare la sua carie. Voi cosa ne pensate? Dobbiamo ricorrere al' anestesia totale? Su un bimbo così piccolo? Ci parlan molto bene del policlinico san Matteo visto che siamo a Pavia, ma è sempre una anestesia totale da fare ad un bimbo di 18 mesi per una carie. cercò pareri e consigli e spero di non dover aspettare lunghe liste d'attesa per intervenire
Purtroppo va curata, ci sono delle tecniche di sedazione profonda che evitano l'anestesia generale e che permettono di lavorare senza la collaborazione dei pazienti e che vengono regolarmente utilizzate in queste situazioni in strutture organizzate. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Marilena, mio scusi se la correggo, non è il premolare inferiore che è un dente permanente che erompe di solito intorno ai 10-11 anni, ma un molare deciduo erotto intorno ai 10-16 mesi! Per quanto riguarda la carie, è possibilissimo. La carie colpisce i denti a tutte le età. Lei poi ha lavato sempre più volte al giorno e prima di notte i dentini del suo bimbo? E prima ancora, da neonato, gli ha pulito più volte al giorno, le gengive c0on una garzetta sterile imbevuta di sempllice soluzione fisiologica sterile? Il Pediatra o meglio il Dentista non le ha spiegato queste cose? Le ha prescritto in Gravidanza il fluoro a dosaggi giusti rapportati a quello già contenuto nella alimentazione sua ed ora del bimbo? Poi non è stata proposta la anestesia totale, ci mancherebbe, ma solo la sedazione cosciente con Protossido di azoto e ossigeno! Non c'è quindi bisogno di nessun Policlinico ma solo di un Dentista Privato che pratichi la Sedazione Cosciente anche se a mio avviso, per quanto mi riguarda, col giusto approccio del Dentista, che deve avere pazienza, rispetto, "dolcezza" ma anche "polso" ed autorevolezza, si superano queste problematiche! In 36 anni di Professione non sono mai dovuto ricorrere alla Sedazione Cosciente, neanche con pazienti grandi e piccini con Handicap seri! Basta saperlo "prendere, per così dire"! Poi affrontata la sua Patologia Psicogena e curata o in cura, niente e nulla le vieta di avere la Sedazione Cosciente se la desidera che può indubbiamente esserle di aiuto collaterale! Restando fermo quanto detto! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Io consiglio la tecnica della sedazione inalatoria cosciente con protossido e ossigeno. La mascherina. Può trovare lunghi articoli di spiegazione su questa pratica sia in questo sito che nei miei siti web. E tecnica del tutto innocua e non ha nulla di pericoloso. Io ho risolto molti casi simili a quello del suo bambino con la mascherina. Questa e la prima scelta. Più se non va allora si pensa ad altro. Se ha difficoltà a reperire un Dr nella sua zona, mi contatti che glielo trovo io dalle sue parti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marilena, i premolari decidui non esistono, i biscotti da bimbi nel latte possono dare la carie, per cui li abolisca sostituendoli con altri alimenti privi di zucchero, le consiglio di richiedere un colloquio con un igienista dentale e seguire alla lettera le sue indicazioni. L'ozono forse in questo caso potrebbe essere indicato nella cura.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)