Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 9

Vorrei risolvere il problema dell'usura dei denti frontali

Scritto da Cesare / Pubblicato il
Vorrei risolvere un problema all'usura dei denti frontali dovuti alla masticazione in quanto privo dei molari. Vorrei sapere quale tecnica è la più valida considerando che i denti sono sani. Grazie
Arco facciale di trasferimento e articolatore a valore medio e studio compiuterizzato della statica e dinamica per riabilitazione orale. Da Casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo Gnatologo di Cagliari
Caro Signor Cesare, il problema che presenta è molto più complesso di come lo descrive! Sappia che i denti, per parlare chiaro e in modo comprensibile, stanno in bocca e si controllano l'un l'altro. I frontali salvaguardano i denti posteriori con la protrusiva, la guida incisiva. I posteriori controllano i frontali con una posizione che si chiama di relazione centrica o di massima retrusione sull'asse cerniera. I canini, in lateralità controllano tutti gli altri denti che sono in bocca. In tutte queste posizioni gli altri denti devono discludere, ossia non essere a contatto. In relazione centrica ed in posizione di centrica abituale fisiologica, i denti posteriori devono essere in posizione di massima intercuspidazione possibile e in particolare le cosiddette cuspidi di stop dei molari mantengono quella che si chiama dimensione verticale del piano occlusale. Ossia la distanza tra iol piano masticante superiore e quello inferiore che è individuato dalla Curva di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale. Tutto questo tra l'altro protegge i denti frontali e la loro posizione ed i rapporti tra quelli superiori ed inferiori sempre frontali ed il loro Over jet e Over bite. Tutto questo Lei lo ha perso! Lo ha perso per la mancanza dei denti posteriori. La sua dimensione verticale è collassata, diminuita. L'over jet e over bite dei frontali è alterato ed il risultato è quello che vede. Allora, bisogna anzitutto, gnatologicamente e con un arco facciale di trasferimento riulevare i rapporti spaziali delle arcate con la base cranica, ristabilire la curva di Spee e di Wilson, over jet e over bite ossia rispettivamente di quanto i frontali superiori sopravanzino gli inferiori e di quanto li ricoprano, rimettere i denti posteriori e solo allora si potrà pensare alla riabilitazione funzionale ed estetica dei denti frontali, con protesi fissa o con faccette (più impensabile data la grave situazione, ma forse possibile, dipende dalla visita clinica completa e Gnatologica e parodontale e dallo stato delle articolazioni temporo mandibolari che soffrono sicuramente del tutto il caos che ha permesso avvenisse nella sua bocca! Occorre un bravo Dentista Gnatologo ed esperto in Riabilitazione orale completa in casi clinici complessi! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Cesare, lei come molti, reputano un dente sano quando non genera dolore, ma vi assicuro che questa vostra teoria vi porterà facilmente alla perdita di denti. Oggi la nuova generazione odontoiatrica le offrirà di tutto dalle faccette a un eterna All On Four tanto di moda, ma personalmente ritengo che ogni paziente deve ricevere una riabilitazione estetico-funzionale che è strettamente personale, che soprattutto non è uguale in tutti casi. La scelta è data inizialmente dal quadro clinico e dall'anamnesi, poi verranno eseguiti gli opportuni accertamenti che sfoceranno in accurati studi creando le basi corrette per la miglior riabilitazione protesica. Le consiglio di rivolgersi a un semplicissimo odontoiatra della sua zona, evitando le strutture che si pubblicizzano non facendosi pagare la visita. Si ricordi che una riabilitazione sbagliata le può creare altri danni e complicanze non indifferenti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Da quel che vedo le ultime volte che è andato dal dentista è stato solo per estrarre denti...la sua età dentale non coincide con quella anagrafica. Per le sue problematiche è consigliato un accurato studio per trovare la riabilitazione protesica più opportuna, non essendoci, a mio vedere, tecniche standard.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

La sua condizione è sicuramente dovuta alla mancanza di denti posteriori, alla presenza di parafunzione o a entrambe le condizioni. Lei necessita di un piano terapeutico completo o incorrerà in un insuccesso sicuro. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Signore il suo caso rientra nell'ambito di una riabilitazione clinica funzionale complessa. Il dott. Petti ha egregiamente come sempre evidenziato tutti gli aspetti fisiologici e patologici coinvolti. Il consiglio che le posso dare è di affrontare il tutto con grande pazienza, evitando "scorciatoie" e/o semplificazioni. La sua usura non può essere risolta se non tenendo conto che l'Apparato Stomatognatico inteso come relazione stretta tra Articolazione temporo-mandibolare, Denti e Sistema Neurologico mal sopporterebbe visioni e soluzioni parziali del suo problema. Aspetto gnatologico e protesico vanno a braccetto nella soluzione del suo problema, restituendole funzione, occlusione, dimensione verticale e relazione centrica lei potrà ottenere anche la salvaguardia dei suoi elementi usurati. Altre vie non ne ve ne sono. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Macrì
Napoli (NA)

Lei ha una dentatura straordinariamente senile, non più armonizzata con la sua età anagrafica. La spiegazione se la è data da solo, avendo permesso l'allegra mutilazione dei banchi posteriori. Adesso non c'è niente da fare. Anche mettendo una protesi posteriore, in una bocca disabitata da qualche decennio, non pensi di stare bene pagando, perché è tutto più difficile di come sembra. Le raccomando di curare le coperture delle sue gomme meglio di come riduce la salute della bocca, perché altrimenti, abbiamo buone probabilità di vedere la sua foto nel telegiornale della sera. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Signor Cesare, fino ad oggi ha avuto una cura sommaria dei suoi denti, in questo momento deve fare una considerazione: i denti che le rimangono sono sottoposti ad un lavoro enormemente maggiore di quello per cui sono nati visto che lavorano anche per quei denti che mancano. L'unico modo per evitare che questi si "consumino" più in fretta è ripristinare l'occlusione. Sostituire cioè i denti che le mancano. Così facendo ne guadagnerà la sua salute generale. Si rivolga ad un dentista che saprà spiegarle quali sono le varie alternative per rimettere i denti e programmare insieme la terapia che più si adatta a lei.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Pia Rongione
Cassino (FR)

Deve andare da un dentista per creare una vera masticazione, che ora ha perso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Cerchi con urgenza un bravo dentista con tanta esperienza, vicino a lei, gli si affidi, si faccia spiegare il piano di trattamento e lo segua. Non si faccia fuorviare di chi propone riabilitazioni complesse su impianti, cominci con protesi rimovibili che le ripristino una masticazione corretta poi potrà occuparsi dei denti consumati.

Scritto da Dott. Pierluigi Scaglia
Calenzano (FI)