Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 6

I linfonodi possono essere dipesi da quel dente?

Scritto da sam / Pubblicato il
Gentili dottori, E' un anno che tribolo con un doloretto costante ai denti. Vedo sempre le gengive abbastanza gonfie e infiammate. Ovviamente, sono in cura da un dentista dallo stesso tempo. Ho rifatto vecchie otturazioni, sistemato nuove carie spuntate nel corso degli anni, svolto pulizia dei denti, messo una capsula perchè un dente si è mezzo spezzato a causa di una carie ( vecchia otturazione salta, infiltrata, ho aspettato e ..). Per ultimo, circa 15 gg ho tolto un dente del giudizio inferiore sulla parte destra. In questo lasso di tempo, nell'ultimi 2 mesi circa, mi sono spuntati due linfonodi reattivi ( ho fatto l'ecografia due volte) e una tumefazione sottomentoniera regridita con antibiotica, di natura probabilmente infiammatoria ( mi fa tra l'altro anche male quando ci tocco). Ho rifatto oggi di nuovo l'ortopanoramica su mia iniziativa per vedere se qualcosa non andava tipo granuloma o infezioni, visto il dolorino che continuo a sentire. Il dentista dice di non vedere nulla ad occhio. A questo punto, martedì torno da lui con la nuova ortopanoramica, ma volevo sentire qualche altro parare. Ho tolto quel dente del giudizio perchè cariato. I linfonodi possono essere dipesi da quel dente? oppure son causa delle gengive? Avete qualche consiglio? grazie
In presenza di processi infiammatori i linfonodi possono evidenziarsi e diventare dolenti. Ovviamente prima di tutto dovrà essere risolta anche l'infiammazione gengivale x avere la possibilità di escludere la dipendenza dalla stessa. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Sam, è in cura ed osservazione dal suo Dentista! Se non fosse soddisfatto o temesse qualche cosa o avesse timore che la Diagnosi non fosse corretta, chieda un altro parere, ma non sul Web. Chieda un altro parere clinico che scaturisce da una visita e non certo da un suo racconto e da una OPT postata nel Web anche se in questo Portale di Dentisti "Speciali e Preparati" come noi! Cerchi di capire che non è possibile fare una diagnosi in questo modo! Sappia poi una cosa importante. I linfonodi possono aumentare di dimensioni e/o diventare dolenti per tante cause,l anche extraorali ma Clinico-Sistemiche. Occorre quindi che il Dentista che la visita, faccia anche una accurata anamnesi semeiologica, oltre che Clinica, non solo orale ma sistemica di tutto il suo organismo ed eventualmente richiedere anche delle analisi ematologiche base, standard, fondamentali! A seconda dei casi ovviamente e se non si trovasse la causa patologica nell'apparato stomatognatico! Abbia pazienza, ma è così! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Sam, la peggior cosa che può fare un paziente è quella di sottoporsi a RX senza prescrizione medica per poi non capirci nulla. Ora in questa grande confusione non le resta che ascoltare il suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

I linfonodi del collo, così come tutti quelli che si trovano nel nostro corpo, producono anticorpi, pertanto si ingrossano quando c'è in corso un'infezione(tosse tonsillite bronchite mononucleosi denti ecc.).Una volta escluse tutte le possibili cause di pertinenza orale si indaga a livello sistemico.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Un ingrossamento dei linfonodi non può necessariamente essere imputabile ad un problema odontoiatrico; consulti pertanto sia il Suo medico di base che il Suo dentista.

Scritto da Dott. Elio Chello
Roma (RM)

Concordo con i ccolleghi:o si fida o cambi dentista,ma non provi la strada del "fai da te", è IMPRVIA E PERICOLOSA...

Scritto da Dott. Pierluigi Scaglia
Calenzano (FI)