Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 6

Dopo l'estrazione rischio ulteriori infezioni e cali di cellule immune??

Scritto da Gennaro / Pubblicato il
Gentilissimo Dottore, sono un ragazzo affetto da HIV da 5 anni, in terapia anitretrovirale con carica virale non rilevata ultime analisi, ma con calo di cellule CD4 a 170, il resto analisi e tutto nella norma, il problema e che da molti anni ho un molare arcata superiore Dx devitalizzato, ora mi fa male, ma più che dolore e un torpore, fastidio, il mio dentista prima di estrarla dice di curare una probabile infezione con Amoxicillina (clavulin) quindi salvare il dente che nel frattempo e diventato quasi colore nero... io penso sia la causa del forte calo delle mie difese CD4, o forse mi sbaglio?? preferirei estrarlo, ma se dopo l'estrazione rischio ulteriori infezioni e cali di cellule immune..?? cosa posso fare? consigli..?? GRAZIE
Sicuramente parlarne anche con chi la sta seguendo per la patologia virale e comunque curare l'infezione o eliminando il dente o se possibile curandolo. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Gennaro, il forte calo delle cellule CD4, che sono particolari Linfociti ossia cellule della risposta immunitaria, dipende indubbiamente dall'HIV! Il dente non centra niente! La decisione se curarlo od estrarre il dente è solo del Dentista e  sembra che le abbia già dato una risposta tesa a salvarlo. Non vedo allora il perchè dei suoi dubbi! Ne parli anche col Clinico che la cura per l'HIV per chiarirsi le idee. Stia sereno. Non sono questi i problemi! Cari auguri. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Gennaro, se c'è un infezione a un dente questa va curata e le migliori cure si ottengono mettendo in comunicazione il medico che la sta curando per la patologia virale con l'odontoiatra. Il valore degli esami ematochimici andrà ricontrollato dopo le cure e avrà l'eventuale risposta che sta cercando.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se il dente è recuperabile, si corrono meno rischi a curarlo che estrarlo. Il suo infettivologo, che deve essere informato, potrebbe alzare la carica giornaliera di Aciclovir per misura prudenziale di breve periodo, secondo i protocolli dovuti. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

L'infezione al dente o le infezioni in generale non comportano, di per sè, un calo dei cd4 che è legato ad altri meccanismi, quindi può procedere sia con l'estrazione o con la cura, come meglio ritiene il collega.

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)

Sig. Gennaro il calo di cellule CD4 non è legato ai suoi problemi odontoiatrici. In ogni caso la cosa migliore è far dialogare il dentista con il medico che la segue per la sua patologia virale e poi curare il dente, possibilmente salvandolo senza arrivare ad un'estrazione. Cordiali saluti.

Scritto da Dott.ssa Francesca Ferrazzano
Napoli (NA)