Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 5

E' meglio l'uso di un dentifricio o di un colluttorio per ridurre la sensibilità dentinale?

Scritto da Sandro / Pubblicato il
Ho letto le vostre risposte stamattina rispetto a chi vi domandava come diminuire la sensibilità dentinale per gengivectomia. Volevo solo un piccolo consiglio in merito al fatto se fatta una certa scelta (ad es. Elmex verde) la migliore efficacia la danno i dentifrici o i colluttori. Grazie a tutti in anticipo.
Caro Signor Sandro PER ESSERE CHIARO : NESSUNO DEI DUE...se non si conosce prima la causa della sensibilità detinale...! Ciò detto, ho già risposto in modo serio ed articolato ...ma non ho ricevuto le informazioni richieste all'altro paziente : (tra l'altro anche Lei parla in modo non "corretto" di marche di prodotti coi nomi commerciali e non dei nomi farmacologici (che trova nei "bugiardini...i fogli che accompagnano il farmaco), come vorrebbe il buon senso e ritengo anche la legge! "se no questa diventa sfacciata pubblicità " ...tanto vero che io ho parlato di Clorexidina che è il nome del farmaco non della marca commerciale che lo contiene!!!! ...: che dirle allora, che i dentifrici servono pressocchè a poco e i colluttori lo stesso?!!! La desensibilizzazione che serve è quella attuata dal Dentista in studio con metodiche che solo il Dentista conosce...ma che per decidere se e quale fare tra le tante occorre sapere tutto con una accurata visita dal Dentista!!!!! Più chiaro di così...penso non si possa essere ... poi, via, si tratta di una sensibilità...se non la si valuta clinicamente non si può dare una risposta precisa...e il suo Dentista o qualsiasi altro è in grado di valutare ed agire!!!!!!! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Carissimo sig. Sandro, il mio consiglio è di utilizzare questo gel da applicare sui denti sensibili ( Agtisens della polifarma) esso desensibilizza i denti mediante il nitrato di potassio e l'azione mineralizzante del fluoro, che precipita sotto forma di fluoruro di calcio nei tubuli dentinali con un'azione sinergica al potassio. La sua azione topica permette l'occlusione dei tubuli dentinali e la proteszione dall'ipersensibilità.

Scritto da Dott. Ivano Guadagno
Lanuvio (RM)

Gentile paziente, la sensibilità dentinale, sindrome molto diffusa, se dovuta ad una permeabilità dello smalto può essere ridotta dal dentista. Come tentativo, escluse altre cause, è indicato l'uso di dentifrici a base di cloruro di stronzio, che sigillano in parte i tubuli dentinali. I colluttori non rimangono un tempo sufficiente ed in ogni caso sono più efficaci i dentifrici. Cordialmente.

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Sig. Alessandro come giustamente dice il collega Petti, senza diagnosi non è consigliato nessun desensibilizzante.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non saprei dire la causa della sua sensibiltà ma in seguito ad una gengivectomia compare una sensibiltà  per esposizione di cemento radicolare! Si rivolga al suo dentista e scopra la causa..prodotti da banco possono essere non risolutivi, il dentista saprà che ci sono dei prodotti professionali che risolvono in studio e subito questo problema!!

Scritto da Studio Odontoiatrico Associato Dr. M. Iancu P. e Dott.ssa L. Marchione
L'Aquila (AQ)