Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 16

E' giusto estrarre contemporaneamente nella stessa seduta questi 6 denti e ritrovarsi in un colpo solo senza denti?

Scritto da daniela / Pubblicato il
Egregi Dottori buon giorno, sono la mamma di un ragazzo di quasi 12 aa, li compirà tra un mese, l'odontoiatra dopo una visita accurata e un rx panoramica ha deciso di estrarre gli ultimi 6 denti da latte - 2 canini superiori, 2 secondi molari superiori e 2 secondi molari inferiori - tengo a precisare che i denti decidui sono sanissimi, ma dondolando leggermente creano un pò di fastidio nella masticazione e quando si toccano  provocano un pò di dolore. Nella panoramica si vede che i denti da latte sono quasi privi di radice e ci sono già quelli definitivi pronti. Ora la mia domanda è questa: è giusto estrarre contemporaneamente nella stessa seduta questi 6 denti e ritrovarsi in un colpo solo senza denti? O aspettare la caduta naturale? Oltretutto quelli caduti l'estate scorsa non sono stati ancora rimpiazzati del tutto da quelli definitivi, quindi credo che in questo modo avrebbe dei grossi problemi a masticare. Ho espresso i miei dubbi al medico, ma lui sembra deciso ad estrarli e poi quanto impiegheranno per uscire? Potrebbero passare degli anni? Ringrazio anticipatamente per il vostro prezioso aiuto cordiali saluti.
La valutazione clinica se e quando estrarre i denti decidui spetta al suo dentista che conosce esattamente la situazione clinica della bocca di suo figlio. Se già adesso, come scrive, suo figlio ha difficoltà a masticare perchè avverte fastidio su questi denti, le eventuali estrazioni dei decidui non potranno peggiorare di molto la funzione se non in modo transitorio, comunque si potrebbero anche eseguire in più sedute se non esistono caratteristiche di urgenza o di opportunità che noi non conosciamo. Inoltre a 12 anni non ci vorranno anni per l'eruzione dei permanenti, al massimo mesi. Personalmente, se non esistono chiare indicazioni cliniche all'estrazione dei decidui, preferisco attendere la permuta naturale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Pienamente concorde con il collega. Se non ci sono indicazioni cliniche per l'estrazione preferisco attendere che la natura faccia il suo corso.

Scritto da Dott. Roberto Rigano
PAVIA (PV)

Sig. Daniela, non conosco il caso clinico, ma in soggetto sano non disabile, dove non occorre narcosi o sedazione, probabilmente i denti si possono togliere in più sedute partendo dai più doloranti. Le consiglio di farsi mettere per iscritto tutte le motivazioni per non lasciar fare madre natura, così finiranno i suoi dubbi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Mistero della fede. Normalmente si attende che madre natura faccia quel che deve, e più non domandare… Per capire meglio, bisognerebbe ora entrare nella testa del dentista che ha fatto quel che ha fatto. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Daniela, mi associo alla risposta dei colleghi che preferiscono la caduta naturale del dente in assenza in assenza di evidenti manifestazioni cliniche. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Bisogna vedere se ci sono dei motivi reali.. Perché il dottore (è un dottore??) vuole fare questo? Se non ci sono motivi specifici la permuta avviene in modo autonomo fisiologico

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Se è stata ben valutata la panoramica, se cioè le radici dei permanenti sono completi per circa la metà delle radici, è meglio estrarre i decidui insieme oppure in varie sedute, come vuole il piccolo paziente, per fargli vedere che si apprezza i suoi desideri. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Abitualmente si aspettano i tempi che la natura detta per ogni singolo paziente a meno che non sussistono particolari esigenze cliniche.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Daniela, procedere all'avulsione di tanti denti decidui in una sola seduta non ha nessuna controindicazione medica se il suo bimbo è sano ed è stata fatta una accurata analisi semeiologica ed anamnestica sistemica. La cosa più importante è stabilire se esiste una disgnazia o no e quindi procedere ad una cefalometria e ad un Ceck up ortodontico completo e soprattutto valutare la corrispondenza tra età anagrafica ed età scheletrica di suo figlio, che spesso non corrispondono e a valutare la lunghezza della radice formata dei denti permanenti sottostanti ai decidui per valutare i tempi della loro eruzione e valutare se metter mantenitori di spazio o no o se procedere a incisioni di gengiva fibrotica per favorirne l'eruzione nei tempi giusti. Come vede bisogna valutare tante variabili e lo si può fare solo Clinicamente e strumentalmente e non via web! Ripeto e sottolineo che Non è detto che l'età cronologica corrisponda con quella scheletrica. Basta fare una radiografia del polso per accertare la maturità dei nuclei di ossificazione per conoscere l'età scheletrica in realtà utile intorno ai 10-12 anni, per la sua età bisogna valutare anche la presenza o assenza delle saldature diafiso-epifisarie e sapere di conseguenza se essa coincise con la sua età cronologica! Col metodo di Tanner e Whitehouse si prendono in considerazione 20 dei 30 nuclei di ossificazione del polso e della mana e si attribuisce un punteggio a seconda dello stadio di maturazione raggiunta e si ottengono tre punteggi fondamentali: il totale, il Carpale ed il RUS(radio-ulna-short bones), il punteggio finale dell'adulto che abbia completato la maturazione scheletrica è di 1000 punti. Tutti i punteggi inferiori indicano stadi diversi di maturazione ossea e diverse età scheletriche! Non dimenticando il metodo della Maturazione Vertebrale Cervicale in particolare per l'identificazione del picco puberale nel tasso di crescita cranio-facciale e le correlazioni tra gli indici carpali come l'SMS e quelli vertebrali come come il CVS, il CVMS e il CS dove quest'ultimo indica il picco di crescita mandibolare! Consiglierei anche un Ortodontista che si interessasse anche di terapie miofunzionali correttive! Si tranquillizzi, si risolve tutto ! Bisognerebbe, a seconda della eventuale discrepanza o non discrepanza tra le due età scheletrica ed anagrafica, la valutazione clinica Ortodontica dopo aver fatto un ceck up e cefalometria completa ortodontica! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Solitamente se il lieve ritardo nella permuta è simmetrico e quindi é presente in entrambe le arcate si aspetta. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia