Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 6

Da 10 giorni soffro di un forte dolore alla tempia sx, dopo tre giorni è comparso dolore al secondo premolare superiore a sx.

Scritto da maurizio / Pubblicato il
Da 10 giorni soffro di un forte dolore alla tempia sx, dopo tre giorni è comparso dolore al secondo premolare superiore a sx. Di notte il dolore, profondo e continuo, peggiora. Il dolore si è poi diffuso a tutta l'arcata superiore sx sino al canino. Il dentista ha fatto ieri radiografia, che non evidenzia però patologie. Alla fine ha optato per una infiltrazione con lidocaina e cortisone, non vedendo segni di infezione e micro fratture. SECONDO IL MEDICO INVECE POTREBBE TRATTARSI DI INFIAMMAZIONE DEL TRIGEMINO, per cui mi ha prescritto antiinfiammatorio, 200 mg die diclofenac. Stanotte sono riuscito a dormire senza dolori ma oggi il dolore si è ripresentato per un paio di ore. Stasera il dolore è ripartito, forte, mangiando del minestrone caldo. Si è attenuato dopo circa 10 minuti, Che ne pensate?
Escludendo una patologia odontoiatrica, stando a quanto detto dal suo dentista, ma ovviamente non possiamo saperlo, possiamo avanzare l'ipotesi di una patologia gnatologica e quindi a carico dell'articolazione temporo-mandibolare e dei muscoli pertinenti sufficiente a provocare disturbi compatibili a quanto da lei riferito Le consiglio una valutazione gnatologica che mi sembra che il collega non abbia effettuato. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Maurizio, che ne pensiamo? Impossibile dirlo senza visitarla clinicamente e strumentalmente ed anamnesticamente! Può essere tutto. Sappia che esistono dei sintomi detti Sinalgie, ossia una serie di Sintomi che sembra che ora partano da un punto ora da un altri e così via. Le Sinalgie sono sintomi che, praticamente, per incapacità del nucleo caudato del cervello a cui arrivano tutti gli stimoli dolorosi di una metà della bocca, possono provenire non dal dente in causa ma da denti o parodonto anche lontano. Quindi bisogna fare una accurata visita Odontoiatrica completa ed accurata. Poi una visita Gnatologica e conservativo-endodontica accurata ed una visita Parodontale e stia certa che si arriva ad una diagnosi. Tenga inoltre presente che la visita Odontoiatrica deve essere totale. Questa plurispecialità, ripeto e non mi stancherò mai di ripeterlo, della visita che comprenda anche un sondaggio parodontale totale e completo, deve essere parte costante in qualsiasi Visita anche solo Generica Odontoiatrica per qualsiasi motivo sia stata fatta e che in genere non viene mai fatta, invece, purtroppo, specie nei centri Low Cost ed è per lo stesso motivo che bisogno altamente diffidare di chi reclamizza non deontologicamente visite gratuite! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, la natura del dolore che descrive è quella tipica del 'mal di denti'. Consulti un dentista per identificare il dente anche abbinando indagini clinico radiologiche. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Armando Ponzi
Roma (RM)

Concordo col collega Finotti che auspica una seria valutazione gnatologica la quale deve essere necessariamente correlata a specifici test computerizzati in grado di evidenziare una possibile componente miofasciale della sua sintomatologia. Tutto ciò evidentemente dopo aver scartato qualsiasi ipotesi dentale. Michele Lasagna

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Quando compaiono dolori al volto senza un apparente motivo, per prima cosa penso al finestrino dell'auto, specialmente in questi periodi di freddo. Specialmente al lato sx. Il problema al dente potrebbe essere collegato, oppure completamente svincolato dal primo problema, ma a distanza non lo posso sapere. In linea di principio penso che non passa tutto in un lasso di tempo ragionevolmente breve, saranno necessarie indagini più approfondite. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Maurizio, dove sono state eseguite le infiltrazioni? Sicuramente si dovrà approfondire il caso con altri accertamenti diagnostici; abbia pazienza.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)