Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 5

Mi sono svegliata trovandomi la guancia destra tutta gonfia

Scritto da Sara / Pubblicato il
Salve a tutti. La notte fra lunedì e martedì mi sono svegliata trovandomi la guancia destra tutta gonfia così martedì sono andata dal dentista. Ha detto che si era fatta un'infezione sul molare già curato da una carie un anno e mezzo fa e bisognerà devitalizzarlo. Per cui me lo ha aperto e mi ha prescritto l'antibiotico, l'Amoxicillina. Ieri però ho notato che la guancia si era gonfiata molto di più e stamattina l'occhio mi restava addirittura chiuso. Così sono ritornata da lui e ha detto che è normale così, se non cambia la situazione mi ha consigliato di andare al pronto soccorso dentistico. Secondo me (non saprei però, non so nulla in materia) si gonfia anche per il fatto che il pus non ha fuoriuscita, dal dente proviene solo un po' di cattivo odore ma non esce nulla. Cosa dovrei fare? Aspetto che si sgonfi (sto pure perdendo giorni di scuola)? E' giusto ciò che ha fatto il dentista? Grazie tante in anticipo. Cordiali saluti.
Gentile Sara, il fatto che sia presente un gonfiore, come lei asserisce, è evidente che ci si trova di fronte ad una infazione di probabile origine dentale. E' comunque strano che il suo dentista la invii al pronto soccorso odontoiatrico per un intervento che dovrebbe essere in grado di risolvere tranquillamente. Le consiglio di consultare un dentista preparato che sicuramente potrà trovare su quasto sito nella zona "ricerca dentista". Sicuramente dopo una accurata visita ed analisi delle radiografie sarà in grado di risolvere il problema. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Sara, dice bene il Dottor Savino ed aggiungo che il suo "sedicente Dentista" non ha riconosciuto probabilmente un Flemmone in formazione che non è altro che un ascesso che si fa strada tra le fasce muscolari in modo pericoloso. Se a partenza, a quanto dice da una osteolisi periapicale per necrosi endocanalare di un molare che non specifica se essere superiore od inferiore. Dall'interessamento dell'occhio sembrerebbe dell'arcata superiore. E' è pericoloso dicevo perchè, nell'arcata superiore può essere coinvolta la Rocca Petrosa, importantissima e complessa formazione anatomica che è in comunicazione con l'orecchio interno e le e le fosse craniche media e posteriore e quindi col cervello e una infezione che la raggiungesse è pericolosissima! Così come è pericolosissimo un flemmone che abbia origine da un molare inferiore e si faccia strada nelle fasce muscolari e tendinee del pavimento della bocca e del collo e delle strutture sottomandibolari fono a poter essere causa di una patologia gravissima che è la angina di Ludwig! Di fronte quindi ad un ascesso che sta evolvendo in flemmone l'antibiotico che le ha dato il suo dentista è "acqua fresca"! Non serve a niente! Occorrono antibiotici potenti a largo spettro ed attivi sui microbi anaerobi gram negativi che sono in causa in questo tipo di infezioni. Bisogna poi valutare la "maturità dell'ascesso/flemmone, con la visita clinica e la palpazione ed inciderlo per "spurgare quanto più pus sia possibile"! Il trattamento del dente in causa è quello di un Dente in Necrosi con una Endodonzia accurata che qualsiasi Dentista sa fare, meglio se impostato mentalmente ad una eccellente Endodonzia! Si faccia visitare subito da un Dentista "normale", Privato! In ospedale al prontosoccorso nen le saprebbero fare nessuna terapia odontoiatrica! In chirurgia maxillo facciale le curerebbero sì il Flemmone ma le estrarrebbero il dente per sostituirlo con un impianto così come verrebbe fatto, sempre che sapessero curare il Flemmone, in un centro Low cost! Insomma se non vuole correre rischi anche di vita e salvare il Dente deve intervenire un Professionista Privato, capace, colto e che sappia fare semplicemente la sua Professione di Dentista! Vicino alla sua città c'è il Dottor Ruffoni a Mozzo (BG) e che trova su questo stesso portale tra i Consulenti di Dentisti Italia, che è un Professionista Colto e Preparato e che le risolverà indubbiamente il tutto. Ci vada subito previo appuntamento, il numero di telefono è sul suo profilo, ma ci vada subito di corsa, senza aspettare e perdere tempo prezioso!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Sara, controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici, perché difficilmente un odontoiatra invia un paziente al pronto soccorso senza una sua lettera di presentazione. Le consiglio di ritornare dal suo odontoiatra e chiarire il disguido, forse ci sono state delle incomprensioni per scarsa comunicazione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sara, mani esperte aprono il dente subito, lo lavano per decomprimere l'infezione, potrebbero mettere anche una pomata antibiotica dentro il dente, e che funziona di botto con la potenza di una scatola di Amoxicillina divisa su cinque giorni. Il suo dentista dovrebbe essere il suo Pronto Soccorso più affidabile. Per il suo problema servono mani esperte, ma neanche tanto, direi che basta un dentista normale. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Strano che un collega invii un suo paziente ad un pronto soccorso odontoiatrico per una serie di manovre che sono alla portata di qualsiasi normale dentista. Provi ad interpellare un altro dentista della sua zona.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia