Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 9

A 50 anni, ci sono interventi poco invasivi e poco fastidiosi che possano aggiustare o rallentare le modificazioni che sopravvengono con l'età?

Scritto da Gabriella / Pubblicato il
Buongiorno. Sono una donna di 50 anni e da diversi mesi ho notato che la mia dentatura si sta modificando, credo per il normale procedere dell'età. Gli incisivi centrali superiori si sono leggermente staccati (da bambina avevo corretto con l'apparecchio mobile questa caratteristica) e quelli inferiori non mi sembrano più ben allineati come prima. Inoltre mi sembra cambiata anche la forma dell'arcata, soprattutto superiore, come se si fosse ristretta. La domanda è: a 50 anni, ci sono interventi poco invasivi e poco fastidiosi che possano aggiustare o rallentare le modificazioni che sopravvengono con l'età? cosa mi consiglia per prevenire o bloccare ulteriori modificazioni estetiche? Grazie mille. Saluti
Cara Signora Gabriella, mah, il normale procedere dell'età, non lo direi a solo 50 anni :) e non è che in ogni caso questo avanzare di anno in anno provochi cambiamenti così evidenti come li descrive lei! E' un argomento molto complesso. Cercherò di spiegarmi e spiegarglielo. I denti stanno in bocca perchè si controllano l'un l'altro, per così dire. Hanno una loro vita biologica tra interno ed esterno e una relazione dinamica coi denti prossimali ed antagonisti. Col tempo le superfici masticanti si "consumano per abrasione" ma la fisiologia della bocca compensa questo fatto con il fare estrudere i denti e i loro antagonisti affinchè mantengano i loro contatti. Poi i denti tendono ad avanzare mesialmente e la fisiologia della cocca, per evitarte che si formino spazi vuoti, compensa tutto questo, anche per mantenere il punto di contatto interprossimale, essenziale per la salute parodontale e della gengiva libera e marginale in particolare le papille, con un movimento di mesializzazione. Quindi i denti si muovono ma rimangono sempre coi loro contatti e rapporti giusti. Solo se perdesse per qualche causa anche un solo dente, questo movimento di "compensazione fisiologica sarebbe alterato" oppure se avesse una Parodontite , questa si che provocherebbe il movimento dei denti per la presenza di tasche partodontali e difetti ossei e la Parodontite purtroppo a 50 anni è frequente. Diciamo che in percentuale molto alta, la popolazione ha a questa età tasche parodontali da lievi a molto severe con difetti ossei da mancanti a lievi a molto complessi e gravi. In conclusione, si faccia visitare da un Parodontologo che attui oltre agli altri rilievi, un sondaggio parodontale completo, modelli di studio parodontali, studio valutativo di Rx endorali parodontali complete e curettage e scaling e Root Planing per rimuovere il tessuto di granulazione eventualmente presente nelle tasche parodontali e rilevare così in una seconda visita di rivalutazione parodontale, la reale profondità delle tasche non più falsate dalla presenza di questo tessuto molle o duro a seconda che la malattia fosse stata attiva o inattiva al momento del primo sondaggio! Tutto questo avrebbe dovuto prendere in considerazione il Dentista che l'avesse visitata clinicamente!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Le probabili cause di questi spostamenti dentali indesiderati potrebbero essere in due fattori: l'allentamento del supporto parodontale che rende i denti piu mobili e meno fissi e la presenza di forze "dislocanti" quali una postura linguale imperfetta oppure una stabilità occlusale non corretta. Quindi bisogna indagare con visite e radiografie come è lo stato del parodonto, ovvero dei tessuti di sostegno dei denti, e un ortognatodontista deve valutare la situazione occlusale e soprattutto quella funzionale. Le soluzioni, che potrebbero in effetti essere semplici, dipendono anche da questi fattori che le suggerisco di analizzare.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora, ci sono ottimi medici dentisti che potranno aiutarla. A Roma sicuramente. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra Gabriella, ci sono molte possibilità di intervenire in maniera incruenta, per ripristinare l'armonia estetica persa, si può intervenire con un riallinemento ortodontico con mascherine mobili invisibili ( invisalign) fare ritocchi con i compositi ( corono plastiche) etc. oppure faccette. Quindi se vuole le possibilità ci sono.

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)

Difficile senza conoscere la situazione clinica e radiologica capire di cosa ha bisogno ma interpretando quanto da lei scritto sicuramente in assenza di gravi patologie gli interventi possono essere poco invasivi, anche se poi dipende molto cosa intende lei. Se i denti si " spostano" o c'è un problema occlusale ( malocclusione congenita o acquisita ) o parodontale od entrambi e questi vanno trattati in funzione della gravità con terapie adeguate e non di compromesso. Restando allo spostamento, a 50aa ma anche ad età decisamente maggiori, è possibile una terapia ortodontica tradizionale o non visibile con mascherine trasparenti o attacchi linguali che possa ripristinare correttamente la posizione dentale Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno! la domanda che mki porrei ed alla quale cercherei risposta è " PERCHE QUESTO CAMBIAMENTO? QUALI EQUILIBRI SI SONO MODIFICATI?" IDENTIFICATE LE CAUSE, CHE POSSONO RISIEDERE ANCHE NON DIRETTAMENTE NELLA PURA MECCANICA DENTALE (CAMBIAMENTI ASSETTO ORMONALE, STRESS, MUTAMENTO POSTURA CERVICALE.....), SI AGISCE SULL'APPARATO STOMATOGNATICO! in tal senso, in odontoiatria come in medicina plastica ed estetica dove tanto si è speso e si spende in ricerche e tecnologia TUTTO SI PUO' FARE!! eticamente, però, mi sento di consigliarle di agire prima sulle cause sopraggiunte. Poi tranquillamente riportare in posizione naturale la sua dentatura, che le modella anche i tessuti molli (ritornerà ad avere sostegno il labbro, per intenderci!) spero di essere stata chiara ed utile, buona fortuna
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Laura Ditano
Bari (BA)

E' impossibile bloccare l'invecchiamento della bocca, insieme all'invecchiamento di tutta la carcassa del corpo che sarebbe lo strumento per vivere. In tutti gli esseri umani l'arco superiore dei denti tende ad allargarsi, e se nella sua bocca dovesse avvenire il contrario sarebbe un'inaudita eccezione. Inoltre i denti anteriori superiori o sbandano in avanti o si usurano. Tertium non datur. I commercianti di cavalli concordano il prezzo della transazione in base all'età della bestia, stabilita in base all'usura dei denti. Il mito del dottor Faust (Goethe) ha toccato una corda molto sensibile dell'inconscio collettivo dell'altra metà del suo cielo. Invece di un altro mito, le comunico una certezza, che la vita nostra è come una malattia ad esito infausto. Adesso deve vivere, e coltivare tutte le passioni possibili dei suoi primi cinquant'anni, anche con una dentatura supposta sgangherata. Buona fortuna, signora!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Senza vedere il caso difficile dire, si possono solo fare ipotesi di cosa potrebbe essere successo, come hanno fatto i miei colleghi. Al loro autorevole consiglio io aggiungerei la possibilità che denti posteriori mancanti o consumati non sostengano più la forza della masticazione. Normalmente sono i molari e premolari che sostengono la funzione della masticazione, se questi sono consumati "il peso dell'occlusione" grava su quelli davanti fino a spostarli. Naturalmente parlo per ipotesi, se così fosse potrebbe "allungare i denti senza limarli" (cerchi queste parole su internet e legga gli articoli). Solo vedendo si potrebbe capire cosa succede. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Daniele Tonlorenzi
Carrara (MS)

Sig. Gabriella, per mantenere giovane il suo sorriso occorreva un assidua costanza alla visita semestrale, ma forse si può fare ancora qualcosa per cui le consiglio una visita odontoiatrica con un professionista che prenda a cuore la sua bocca. Mi raccomando di evitare le visite gratuite che molte volte sono solo dei preventivi economici, più che visite.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)