Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 8

Da alcuni mesi soffro di una sensibilità esagerata e dolorosa al caldo e al freddo

Scritto da gianni / Pubblicato il
Salve, da alcuni mesi soffro di una sensibilità esagerata e dolorosa al caldo e al freddo che coinvolge i denti di entrambe le arcate. Ora che l'aria si è raffrescata anche il normale respirare mi provoca dolore. La pressione meccanica pare non abbia alcun effetto, e comunque anche l'acqua a temperatura ambiente(22-24°) mi provoca dolore. Ripeto: non uno o due, ma TUTTI i denti mi fanno male. Non ho mai avuto carie o placca, e non ho mai avuto mal di denti, il dentista per me è una figura sconosciuta. Fino a pochi mesi fa masticavo i cubetti di ghiaccio nella più assoluta disinvoltura, adesso non riesco a masticare neanche un chicco d'uva a temperatura ambiente. Dall'inizio dell'anno ho avuto grossi problemi ai reni ed alle vertebre lombari: possono alcuni medicinali aver causato questa sintomatologia dolorosa? Grazie.
Caro Signor Gianni, bisogna solo fare una visita Odontoiatrica! Potrebbero essere tante patologie diverse ad essere in causa nella etiopatogenesi dei suoi sintomi. In particolare erosioni dello smalto, carie (che lei non può vedere in particolare se interdentali), recessioni gengivali con ipersensibilità dentinale e soprattutto, vista anche l'età di 52 anni, purtroppo tra le più colpite e l'assenza nella sua vita di controlli odontoiatrici periodici completi di sondaggi parodontali, anche e soprattutto per la presenza di una Parodontite diffusa! Deve fare quindi una Visita Odontoiatrica completa che poi è sempre anche Parodontale con sondaggio di sei punti di ogni dento per tutti i denti per rilevare le tasche parodontali. Visita completata poi da una preparazione parodontale completa con serie complete di Rx emdorali e modelli di studio, curettage e scaling e seconda Visita di Rivalutazione Parodontale con risondaggio delle tasche dopo la rimozione del tessuto di graniulazione eventuale col curettage e scaling e del cemento necrotico radicolare col root planing per avere la reale profondità delle tasche stesse non più falsate dal tessuto di granulazione ora rimosso insieme al 98% della carica batterica anaerobia gram negativa presente! Buona visita ed in bocca al lupo! Legga nel mio profilo tra le altre pubblicazioni sulla paridontite, "Visita Parodontale".Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Caglia
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Forse è arrivato il momento di una visita odontoiatrica accurata.

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Sig. Gianni, lei non conosce un professionista da cui doveva essere visitato ogni 6 mesi, adesso chissà cosa sarà successo al masticatore di ghiaccio? Speriamo che nel suo cavo orale non ci sia niente di grave, in qualunque caso legga questo mio articolo http://www.dentisti-italia.it/dentista/patologia-orale/551_tumore-maligno.html e poi corra al più presto da un odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile signora, senza una visita è difficile dare un parere sulla sua condizione. Se effettivamente le fanno male tutti i denti si può pensare a sensibilità dentale, sulle cui cause però è tutto da vedere, soprattutto se tale sensibilità è comparsa all'improvviso, senza una graduale escalation. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Alessandro Francini
Reggio Calabria (RC)

Caro Gianni, ma come fà a dire che non ha ne carie ne placca se per lei il dentista é figura sconosciuta ? Cominci a frequentare tale figura professionale che sarà in grado di diagnosticare i suoi fastidi. Michele Lasagna

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

OTTOBRE, mese della prevenzione, sponsorizzato da ANDI (Assoiazione Nazionale Dentisti Italiani e da Mentadent): previste visite gratuite da perte dei professionisti aderenti!!! Che dice, non sarebbe il caso di approfittarne? Cerchi un dentista che aderisce e si faccia vedere, magari potrà darle qualche consiglio!

Scritto da Dott. Pierluigi Scaglia
Calenzano (FI)

Se lei soffre di una sensibilità esagerata, da alcuni mesi senza provvedimenti, penso che lei abbia molte colpe da espiare. Quando avrà finito di espiare, interpelli un normalissimo dentista - da negozio o da super clinica - e il problema sarà risolto. Servono e bastano mani normali. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Gianni, deve recarsi da un bravo dentista. Solo lui può decidere se non ha carie o placca. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia