Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 13

Esiste un organo a cui denunciare il fatto?

Scritto da luciano / Pubblicato il
Buongiorno, alcuni mesi fa mia suocera ha accettato di farsi fare una protesi mobile da un amico di un amico di un amico... che l'avrebbe fatta risparmiare e le ha preparato una protesi che però si è rivelata un disastro. Ha speso un sacco di soldi e ora, dopo tanti mesi, siamo punto e daccapo. Ho scoperto che il tizio non è un odontoiatra ma un semplice odontotecnico che specula su persone anziane e con poche disponibilità economiche. Domando: esiste un organo a cui denunciare il fatto? Grazie e saluti
Sig. Luciano, non capisco come possa averle rilasciato una ricevuta di pagamento per la detrazione dalla denuncia dei redditi e come questa persona possa dedurre i materiali acquistati se non possiede un attività odontoiatrica; ora occorre accertarsi se chi aveva preso le impronte, provato e posizionato in bocca la protesi non fosse iscritto all'ordine dei medici, se così fosse, lei è libero di procedere come vuole recandosi al primo posto di pubblica sicurezza, dove le verranno date precise istruzioni, ma a volte si recupera con facilità tutta la spesa e i soldi per un nuovo rifacimento semplicemente spiegando le proprie intenzioni a queste persone.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Intervento di Edlan Mejchar per l'approfondimento preprotesico del fornice. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Caro Signor Luciano, certo che esiste. Si fa una denuncia penale alla Procura della Repubblica nella forma che deve decidere un avvocato a cui bisogna che sua suocera si affidi con l'ausilio di un Dentista Medico Legale che faccia una perizia. Detto questo, recita un detto popolare "Chi è causa del suo mal pianga se stesso"! Infatti dubito assai che sua suocera con tutti questi passaggi da amico in amico e prezzi sempre più bassi non sapesse che si stava mettendo nelle mani di un abusivo e non di un Dentista iscritto all'Albo dei Medici e Degli Odontoiatri che basta consultare via internet o con una telefonata per sapere se il "Dentista" è abilitato o no alla Professione! Veramente tutti voi credevate che si potesse avere una protesi totale rimovibile con due euro? La protesi totale rimovibile è quanto di più complesso ci sia da fare in Protesi cosiddetta "mobile" e bisogna avere una cultura ed una capacità non comuni. Essa è espressione altissima di cultura odontoiatrica e necessita di una base ossea e gengivale e di profondità di fornice adeguata con rapporti intermascellari adeguati. Se non lo fossero, adeguati, si dovrebbe prima fare chirurgia preprotesica per aumentare il fornice o la gengiva aderente o l'osso. Legga nel mio profilo:"La protesi dentali mobili: miste e rimovibili Excursus su i vari tipi di protesi dentali mobili: miste e rimovibili. Consigli e suggerimenti per i pazienti" e "Approfondimento del fornice"! Le lascio un poster con un intervento "complesso" che aumenta la profondità del fornice, la quantità della gengiva e l'altezza dell'osso, come esempio e che si chiama Intervento di Edlan Mejchar! Intervento che faccio di routine se necessario!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Ad una domanda precisa bisogna rispondere in maniera precisa. Se lei è certo che chi ha eseguito il lavoro non fosse abilitato a farlo, può rivolgersi alla prima caserma dei carabinieri e presentare la cosa. Il sistema giudiziario italiano però non le dà la certezza di rientrare in possesso dei soldi spesi (e dei fastidi sopportati), almeno in tempi brevi. La trafila burocratica è lunga e non esente da problemi, che hanno fatto in modo che si potesse utilizzare il proverbio "oltre al danno, la beffa". Mi spiace molto per l'accaduto, ma un poco è anche colpa vostra, per esservi lasciati tentare dalla sirena incantatrice del risparmio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Luciano, vada da questo signore e si rifaccia dare i soldi spesi visto che lo stesso non è abilitato alla professione. In caso di suo rifiuto basta che si rivolga ai Carabinieri che dispongono di un nucleo speciale che si occupa di abusivismo . La prossima volta state più attenti a chi vi affidate. Michele Lasagna

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Faccia una denuncia all'ordine dei medici e degli odontoiatri. La sosterranno anche eventualmente con un loro legale per farsi restituire i soldi.

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

La denuncia va fatta ai carabinieri ma secondo me l'abusivismo va denunciato prima e non dopo il danno....

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

Il signore puo' essere denunciato per esercizio abusivo della professione medica, ed e' una denuncia penale; poi c'e' quella civile per rientrare della cifra spesa

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Prima denuncia all' Ordine dei Medici, seconda denuncia alla Procura della Repubblica. Certamente avrà bisogno dell' aiuto di un legale che potrà chiedere al responsabile un patteggiamento oppure procedere per via giudiziale in modo da consentirle il recupero del "maltolto" e l' indennizzo del danno.

Scritto da Dott.ssa Biancamaria Castellucci
Firenze (FI)

Credo proprio che l'ANDI (associazione dei dentisti) O l'Ordine dei Medici possano aiutarla: loro patrocinano (assistono con avvocato senza spese etc) le cause di questo tipo. Chieda info per Andi e ordine all'ordine dei medici della sua provincia

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Egr.Sig.Luciano. innanzitutto mi permetta di esprimere un mio giudizio personale su come si arriva a farsi curare da in abusivo. Ci si arriva spesso con il consiglio di un amico di un amico che è amico dell'abusivo. Con l'obiettivo anche di risparmiare qualcosa. Se il risultato non è stato positivo vuol dire che all'inizio della catena di montaggio è mancato il DENTISTA. Se vuole fare denuncia chieda all'ordine dei medici e degli odontoiatri della sua città di provincia. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Grandinetti
SIENA (SI)