Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 7

Ho una bambina di 9 anni alla quale non è sceso il canino sx

Scritto da marilena / Pubblicato il
Salve, ho una bambina di 9 anni alla quale non è sceso il canino sx. Quello da latte lo ha perso da circa 2 anni. Abbiamo fatto un'ortopanoramica, il canino sotto c'è ed è anche in posizione, dritto. La mia domanda è questa :"è necessario mettere un'apparecchio per allargare il palato? è proprio necessario visto che ha un costo che non posso permettermi. Si può aspettare ancora, e magari può scendere da solo? Se dovesse essere necessario un apparecchio posso rivolgermi anche ad una struttura pubblica? Grazie mille
Sig. Marilena, per darle una risposta corretta, occorre un semplice studio del caso dove vengono valutati gli spazio e il rapporto esistente tra le arcate.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Marilena, il canino permanente erompe di solito tra i nove ed i dodici anni, quindi nei tempi ci siamo! Se il canino c'è, come dice, ed è dritto, e gli spazi, gli spessori di osso, la qualità e la cronologia della formazione del canino, e gli spazi per la sua eruzione, perchè mai si pone questi problemi. Il Dentista che ha visitato sua figlia e le ha fatto fare la OPT (panoramica), tutti qesti parametri li ha valutati. Non le ha spiegato niente, dettagliatamente? Per l'intervento del "pubblico" nella terapia ortodontica che non è chiaro se serva per l'eruzione del canino o per una disgnazia di cui non parla e che quindi non è detto che sia indispensabile se non diagnosticata con Ceck up ortodontici e Cefalometria che si fa analizzando e misurando segmenti di retta ed angoli di punti di repere ben precisi rilevati su una teleradiografia, foto del profilo, di fronte, modelli di studio, di ciò Lei non ha parlato ed è allora legittimo porsi la domanda, se non fossero stati fatti, se l'ortodonzia sia legittima a no, ogni regione, ha "comportamenti differenti", quindi si informi presso la ASL di appartenenza e presso quella di Roma e l'Università e gli Ospedali, reparti di Odontoiatria e Chirurgia Maxillo Facciale, loro sapranno dirle, così come deve saperle dire il suo Dentista (almeno questo!).Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Se non interviene per tempo, può pagarla piu cara in termini di fatiche soldi sofferenze, difficoltà di risultati: se il canino non esce al momento giusto, dopo avergli fatto spazio con l'apparecchio, poi bisognerà fare l'intervento di disinclusione cioè andarlo a trazionare da dentro l'osso.. etc etc. Meglio intervenire prima possibile col semplice apparecchio

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Impossibile darle una risposta senza una valutazione del caso...potrebbe non servire un trattamento ortodontico ma un mantenitore di spazio...certo, se la sua ASL di appartenenza fornisce tali servizi.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Può aspettare ancora qualche mese ma non è detto che bisogna applicare un espansore del palato. Fatta la diagnosi con la dovuta perizia si interverrà, se necessario. Non credo che le strutture pubbliche coprano questo tipo di trattamento. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

La causa del ritardo di eruzione del canino permanente credo sia la caduta precoce del canino da latte, che ha permesso la ricostruzione dell'osso. Sarà bene che il suo dentista valuti esattamente lo spazio nell'arcata, se è sufficiente per la dimensione del canino permanente che è senza dubbio maggiore di quello da latte. Se lo spazio è sufficiente può essere necessario un piccolo intervento chirurgico per facilitare la strada alla eruzione, od anche soltanto l'applicazione di un apparecchio mobile che attivi la masticazione sulla gengiva del canino incluso per stimolare il riassorbimento dell'osso utilizzando anche la spinta eruttiva presente alla sua età. Sono interventi poco costosi che permettono di evitare interventi ortodontici più costosi. Occorre però che siano tempestivi, cioè immediati. prof.Giuliano Falcolini, già docente ordinario di Pedodonzia presso l'Università di Sassari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Gentile Sig.ra Marilena, la perdita del canino da latte a 7 anni è troppo anticipata. In questi casi spesso il canino permanente erompe più tardi della norma. Se considera che la norma è 9 – 12 anni i tempi non sono sbagliati. Bisogna attentamente valutare gli spazi, purtroppo in questi casi tendono a chiudersi, pertanto impedendo ulteriormente l’eruzione del dente. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia