Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 10

Potrebbe causare problemi con l'immersione?

Scritto da davide / Pubblicato il
Salve, questa estate dovrei fare delle immersioni a circa 40 metri di profondità.. però prima dovrei risolvere un problema ai denti, ho due carie che quando mi immergo anche solo di 2 metri mi fanno vedere le stelle, basta togliere la carie per risolvere il problema? in piu ho un dente che si è spezzato qualche anno fa ed è stato ricostruito, ogni tanto quando subisce sbalzi di temperatura mi fa un po male.. potrebbe causare problemi con l'immersione?
Gentile Paziente, le suggerisco di rivolgersi rapidamente ad uno studio dentistico serio per risolvere i suoi problemi odontoiatrici: a Cagliari le consiglio lo studio del Dott. Petti, vero Maestro di Odontoiatria e Collega estremamente serio e competente. Cordialmente

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Caro Signor Davide, per risponderle è ovvio che dovrei visitarla clinicamente. In linea di massima no! La patologia che accusa dovrebbe essere attribuibile ad una iperemia attiva, ossia ad un maggior afflusso di sangue in camera pulpare dovuto ad una lesione arteriosa! Se fosse così la patologia potrebbe essere reversibile e curabile semplicemente curando le carie con la conservativa! Però se già solamente a 2 Mt di profondità, quindi con un lieve aumento della pressione, si scatena il dolore, ciò potrebbe voler indicare che l'iperemia non è solo attiva ma anche passiva ossia per danno non solo arterioso reversibile ma per danno vascolare del sistema venoso endopulpare camerale e radicolare del dente che rende la patologia, l'anticamera di una pulpite in "agguato"! In questo caso bisogna curare endodonticamente il o i denti in causa e poi otturarli conservativamente! Tutto questo lo si diagnostica in modo certo e sicuro con una Visita Clinica e Strumentale e con Prove termiche particolari e Rx endorali, magari in diverse proiezioni! Quindi stia tranquillo. La patologia è gestibilissima in modo sicuro, basta fare una accurata visita Odontoiatrica da "mani e Mente Abili e Colte"Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

A prescindere dal suo meraviglioso sport che pratica (immersioni di 40 metri non sono uno scherzo) come farà sicuramente manutenzione di erogatori di bombole e quant'altro le consiglio una maggiore cura e prevenzione dei suoi denti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentilissimo Davide, Il problema del dolore è dovuto al fatto che aria rimane intrappolata nella carie durante la discesa e per un meccanismo a valvola non puo' essere liberata durante la risalita andando incontro ad una espansione con il diminuire della pressione. Questo puo' avvenire sia sul dente cariato sia su una otturazione non congrua che lascia zone vuote sotto il tappo dell'otturazione stessa. Le auguro pertanto di trovare un buon collega che le eviti di incorrere in tale situazione. Costantino Volpe, libero professionista in Salerno e.....istruttore subacqueo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

Gentile Davide, è possibile che questi dolori ad un piccolo sbalzo pressorio possano essere causati da una carie penetrante con interessamento pulpare. E' indispensabile farsi visitare da un buon dentista che come le ha suggerito il dott.De Carli troverà sicuramente nel dott.Petti esimio collega che opera nella dua città. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Davide, le consiglio vivamente di recarsi al più presto da un dentista per risolvere i suoi problemi dentali. Saprà meglio di me che immergersi a 40 mt di profondità non è uno scherzo, richiede preparazione fisica adeguata ed un attacco pulpitico in piena immersione non è certo un'esperienza piacevole e rischia di trasformare in tragedia una splendida avventura. Ogni attività sportiva impegnativa come le immersioni, l'alpinismo ad alte quote, corse in moto ecc. richiedono un fisico sano in ogni aspetto, compreso quello dentale. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Marco Gabriele Longheu
Milano (MI)

Gentile Davide, durante le immersioni i denti cariati danno gli stessi problemi che si hanno in superfice. Discorso differente invece riguarda denti che presentano otturazioni non eseguite a regola d'arte. Mi spiego meglio: l'otturazione rappresenta un sigillo della parte dura ed esterna del dente. Se la carie di un dente vitale non è stata rimossa perfettamente prima di eseguire l'otturazione, o se l'otturazione non è stata fatta aderire perfettamente a tutta la superfice lesionata del dente, si viene a creare un gap tra la parte naturale del dente e l'otturazione. Questo spazio interstiziale (gap) si riempie di gas prodotto dal tessuto carioso residuo o dalla polpa dentale infiammata. Tale gas si espande enormemente con la variazione di pressione (atm) in immersione o ad alta quota (aereo). L'aumento di pressione del gas imprigionato tra dente ed otturazione, da un lato tende a fare saltare l'otturazione stessa, mentre da un altro lato comprime la polpa dentaria vitale, causando dolore lancinante. Tutto questo non accade se il dente è cariato ma non sigillato da otturazione dentaria. Altro discorso riguarda invece il dolore da iperemia pulpare dovuto a stimoli termici (caldo/freddo) sott'acqua, in superfice o in alta quota. Si faccia controllare quindi le otturazioni dentarie fatte molti anni fa e quelle fatte di recente ma non eseguite perfettamente: tutte queste andranno rifatte prima di una eventuale immersione. Cordiali saluti e complimenti per il meraviglioso sport che ha scelto!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Davide, sicuramente le sue carie sono e debbono essere curate. Il dott Petti le ha spiegato magistralmente il da farsi. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Davide, come si ricorda dal corso per ottenere il brevetto il dolore ai denti durante una immersione è sintomo di sofferenza pulpare che avviene a qualsiasi profondità. Pertanto deve recarsi da un buon dentista che attuerà le cure del caso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Davide, la sua bocca deve essere sottoposta a visita odontoiatrica al più presto, forse ci potrebbe essere anche qualche patologia più grave della carie. Le consiglio il collega Dott. Petti che è un esperto della materia e che ha già trattato pazienti che si approcciavano alle immersioni.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)