Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 7

Ho un dolore fortissimo ad un molare appena ricostruito

Scritto da concetta giuseppa / Pubblicato il
Salve, ho un dolore fortissimo ad un molare appena ricostruito (esattamente il num°46). Circa 10 giorni fa' e' iniziata la cura canalare e ieri la dottoressa ha deciso di chiuderlo, e da quel momento sto passando l'inferno! Stamattina ci sono tornata e mi ha assicurato che dalla radiografia (fatta appena finita la ricostruzione) e' tutto apposto, vi dico le esatte parole che mi ha detto: "che esagerazione, sarà un infiammazione faccia una cura antibiotica" poi mi ha detto che si e' fatto il possibile ma se il dente non risponde bene l'unica soluzione e' l'estrazione! Immaginate come sto oltre al dolore anche la paura terribile di perdere un molare cosi importante! Cosa posso fare? possibile che dopo una devitalizzazione succeda questo? e perche' nelle precedenti chiusure provvisorie non avevo dolore? Un ultima cosa, la ricostruzione doveva essere effettuata una settimana fa' ma avendo avuto un ascesso proprio li, mi ha' fatto fare una cura di antibiotico x 5gg, poi mi ha detto che siccome era guarito potevamo procedere! Possibile che la dottoressa abbia sbagliato qualcosa? o e' una normale reazione e devo avere pazienza e sopportare questo terribile dolore? aiutatemi vi prego ho bisogno di un parere esperto. grazie
Quando si cura un dente che ha avuto una infezione, bisogna aspettarsi due tipi di "guarigione": quella clinica, che avviene entro 2-3 settimane, non più, e quella radiologica che avviene entro i sei mesi, non più. Questo significa che per un certo tempo dopo la fine della cura, il dente può fare i capricci e bisogna attendere un po' di giorni che si risolvano. Intanto si possono prendere purtroppo di nuovo atibiotici per domare i dolori..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora, al termine della cura canalare una certa dolenzia di solito sopportabile può sicuramente rientrare nella normalità. Ma se il dolore è forte e perdura diversi giorni sicuramente ci può essere qualcosa che non va. Difficile poterlo dire non avendo un riscontro o qualche elemento a disposizione per poterla aiutare. Nel suo caso effettivamente 10 giorni sono un po' troppi per rientrare nella assoluta normalità e forse è il caso di indagare più a fondo. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Concetta Giuseppina, ma che estrazione ed estrazione! Non dice se il Dente era in Necrosi o se in pulpite, quando è stata fatta la terapia canalare! Come posso rispondere senza avere una anamnesi e valutazione Clinica? L'unica cosa certa è che non si deve estrarre, che, a seconda della situazione clinica del dente sarebbero dovuti essere stati prescritto gli antibiotici giusti, ma ora meglio tardi che mai e soprattutto oltre alla visita clinica sarebbe il caso di fare tre Rx endorali in tre proiezioni diverse per evidenziare radici, canali e terapie endodontiche da un angolo mesiale, assiale e distale ed avere così un ausilio concreto alla diagnosi clinica e strumentale! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cambi dentista, senza perdite di tempo. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Dopo la chiusura canalare una modica dolenzia è possibile che si verifichi per qualche giorno, soprattutto quando il dente in questione tocca il dente opposto. Il fatto che nel suo caso il dolore sia molto forte e duri già da dieci giorni deve far sospettare che ci sia qualcosa che non va. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Alessandro Francini
Reggio Calabria (RC)

Gentile Concetta, è difficile rispondere alla sua richiesta. Ci sono tante cose da valutare, sia sulla terapia svolta che sulla situazione precedente. Un dente così può dare qualche fastidio, ma andrebbe bene valutato. Resto a sua disposizione, cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Concetta, al momento segua le veloci prescrizioni della sua odontoiatra, poi fissi un' appuntamento per ottenere tutti i dovuti chiarimenti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)