Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 5

L'ottavo superiore dx potrebbe causare tutti questi problemi?

Scritto da Angela / Pubblicato il
Salve, scrivo qui perchè sono alcuni anni, circa 6/7, che soffro di un problema all'orecchio dx: un acufene pulsante. Sono già stata da alcuni otorini che mi hanno parlato di un problema vascolare; ho fatto eco-color doppler dei tronchi sovraortici ma non è risultato nulla. Nel 2003 ancora non avvertivo il seguente problema, anche se avevo un fastidio a sx in basso e il mio dentista mi prescrisse questo opt lasciando però la situazione in sospeso. Ora dopo 10 anni non ho alcun problema a sx, al contrario sento fastidio a dx: oltre questo acufene che è sincrono con il mio battito cardiaco, ho un senso di fastidio alla mandibola, come se non riuscissi ad aprirla e a giorni sento l'orecchio tappato e cerco di stapparlo con movimenti di apertura e chiusura. Ho difficoltà a parlare a lungo e a masticare, mi sento come se avessi la mandibola stretta. Sono stata da un dentista che mi ha consigliato l'estrazione dei 3 denti del giudizio che mi sono nati. Voi cosa mi consigliate? L'ottavo superiore dx potrebbe causare tutti questi problemi? E nel futuro quello inferiore sx che mi hanno detto è incluso in mesoversione?
Sig. Angela, il parere di un odontoiatra che conosce il caso clinico e che ritiene indicata l'avulsione di 3 terzi molari, va seguito. Probabilmente non le risolverà tutti i suoi problemi, ma il trattamento le darà tutti i benefici dettati dall'odontoiatra che ha proposto gli interventi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Angela, L’Acufene è un sintomo proprio cocleare o dell'orecchio medio od interno o di una patologia sistemica importante! Vada da un Otorino di fama e nel caso, poi, da un Medico Specialista in Medicina Interna! Anche una nevralgia a frigore del ganglio del nervo trigemino può essere in causa, vada anche da un bravo Neurologo! Poi certamente, può essere in causa anche una malocclusione ascendente o discendente col coinvolgimento patologico della colonna vertebrale e della postura, ma possono essere allora tante cose! In genere quando non ci si capisce niente si da la colpa sempre all'occlusione o alla postura. La Diagnosi di Acufene e la sua terapia, come detto, sono di pertinenza dell'Otorinolaringoiatra ed a lui quindi che deve rivolgersi ed è lui che nel caso deve inviarla da altri specialisti se lo ritenesse opportuno! Per le patologie dell'ATM e Gnatologiche come le ho già spiegato, servono il Dentista Gnatologo, il Posturologo etc che devono però visitarla e non certo attraverso email o forum o post! Che poi ci possano essere, più raramente cause a partenza da una patologia della ATM o Occlusale, è vero, ma molto più rara!!!Come vede, il problema è molto più complesso di quanto pensi, mi sta descrivendo una sindrome, ossia insieme di sintomi, abbastanza complessa da affrontare senza visitarla e complessa da spigare. Devo fare un piccolo preambolo anatomico: sappia che dal nervo alveolare inferiore, prima che entri nel canale della mandibola, si diparte verso l'interno il nervo linguale che innerva la metà corrispondente della lingua ,da questo nervo , a ritroso c'è un nervo ,detto "la Corda del timpano" a forma di "arco" che lo unisce al Nervo Facciale (importante come dice il nome per l'innervazione degli organi della faccia), passando per gli organi dell'orecchio, non solo ma lo stesso nervo linguale come ho già detto, è un ramo del nervo Mandibolare che nasce dal Ganglio del Famoso Trigemino e passa sotto o vicino al dente del giudizio nel Canale Mandibolare. Perchè le dico questo?, per farle capire che un "risentimento a livello della bocca" può dare i sintomi che ha lei,in particolare cause gnatologiche (cattivi rapporti tra le arcate dentarie) e delle Articolazioni Temporo Mandibolari,c'è un intera specialità dell'Odontoiatria che studia queste patologie: La GNATOLOGIA. Che dirle ancora: Tenga presente che la GNATOLOGIA studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione",precontatti nelle varie disclusioni delle arcate con conseguenti traumi d’occlusione ed una "malocclusione" ossia ha denti in trauma d’occlusione,(tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura!!!): aggiungo solo che i fattori che determinano la Postura di una persona sia statica che dinamica e quindi anche nella corsa sono diversi: l'apparato Cocleare dell'Orecchio,(che determina la capacità di stare in equilibrio, ovviamente in relazione coi rispettivi centri cerebrali. Il sintomo è la vertigine e il senso di caduta e L’ACUFENE), gli occhi e il loro movimento e i rispettivi centri cerebrali, l'apparato stomatognatico in senso lato (Occlusione, ossia il modo di chiusura della bocca e dei rapporti statici e dinamici dei denti fra di loro e tra quelli dell'arcata opposta. le Articolazione Temporo Mandibolari e tutto il sistema neuro muscolare che "comanda" queste strutture)  Si faccia visitare, ripeto, con Otorinolaringoiatra e poi nel caso da uno Gnatologo per avere un consulto più allargato! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Dalla lastra non si capisce niente perchè non si vede bene. L'estrazione dei denti del giudizio da sola può dare risultati insperati in moltissimi casi. Sembra tuttavia che si tratti di disturbi dovuti ad una malocclusione. Io inizierei sicuramente dai denti del giudizio, e poi vedrei se serve imbarcarsi nella avventura(-ina) del byte...

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Certo:pensi che tirando alcuni ottavi si risolve la pubalgia

Scritto da Dott. Gianfranco Gentile
Locorotondo (BA)

Gli acufeni sono difficilmente curabili. Molto probabilmente possono essere correlati a malocclusione o a sindromi "energetiche come per es. da "vento" o da deficit del qi di rene. Il medico agopuntore esperto e un buon odontoiatra gnatologo possono, se integrano le loro forze, riuscire a dare dei discreti risultati. Se in alcuni casi la mal'occlusione và a creare una lieve ostruzione alle vie di passaggio dei forami cranici allora è meglio che il dentista si avvalga di un trattamento combinato con un'osteopata. In questi casi (ma sono rari) la risoluzione è invece molto rapida e brillante. Distinti saluti Dr. Valter Gallo
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Valter Gallo
Peschiera Borromeo (MI)