Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 7

Ho estratto un molare cinque giorni fa

Scritto da Antonio / Pubblicato il
Ho 16 anni e ho avuto un problema alquanto importante, ho estratto un molare cinque giorni fa, ovvero venerdì. Praticamente la radice era enorme e il dentista non riusciva a rimuovere il dente se non facendolo dondolare per ore e ore, dopo 4 anestesie. Estratto il dente torno a casa con la garza nella bocca, e sputo un mare di sangue quando termina l'anestesia, il flusso di sangue si ferma dopo 48 ore. Quando la ferita si è chiusa ho provato a toccare il molare davanti a quello che il dentista mi ha estratto, fatto sta che quando l'ho toccato ho avvertito un po' di dolore tipo come se fosse debole, passati due giorni ho provato a toccarlo di nuovo ma il dolore è diminuito. In questi giorni toccandolo con la lingua lo sento un pò strano, come se fosse ancora un corpo estraneo. Il fatto è che non so se il dentista mi abbia rovinato questo molare sano, non so se sia normale perché non c'è ancora la gengiva a placarlo, quindi chiedo un grosso consiglio a voi. Distinti saluti, grazie.
E' presto per pensare che il dentista abbia rovinato il dente vicino. Se questi sintomi a carico del dente vicino permanessero a distanza di un mese o più, allora ci si potrebbe pensare. Ma dopo 5 giorni invece è del tutto normale che TUTTA la zona sia infiammata e dolorante. Il trauma nel punto della estrazione ha riflessi dolorosi in tutta l'area circostante e questo ci può stare. Probabilmente una terapia antibiotica ti gioverebbe. La stai facendo? Ma toglimi una curiosità: a 16 anni veramente un dente è così tanto rovinato che è stato necessario toglierlo?? Non c'erano altre soluzioni?? E' un gran danno: hai tutta la vita davanti. Non si poteva curare e recuperare?? Il tuo dentista è laureato ?? Verifica questa cosa, perchè in giro ci sono molti.. lupi travestiti da agnelli: abusivi infami che distruggono le bocche della gente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Antonio,"con la garza nella bocca", "facendolo dondolare per ore e ore, dopo 4 anestesie", come si faceva nella prteistoria! In era moderna, si mettono due punti di sutura ed una spugnetta di fibrina riassorbibile artificiale! Non si fa dondolare per ore ma si fa un lembo chirurgico ed una piccola osteotomia atta ad inserire una leva dritta o a virgola per lussare il dente ed eventualmente se non bastasse si allarga l'osteotomia osteoplastica con una fresa ossivora, intorno al dente e se non bastasse si separa il dente in due o più parti con una fresa diamantata lunga da preparazione protesica, tutto questo dopo aver fatto una Rx endorale che bisogna sempre fare prima di una avulsione dentaria. Data l'appartenenza all'era preistorica, tutto è possibile. Si faccia controllare dal Dentista magari di era Moderna Attuale! Ma era proprio da estrarre un dente così "giovane" e a quanto pare con radici robuste e sane? Non si sarebbe potuto fare un Perno moncone se molto compromesso nella corona dentale clinica? Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Antonio, alla sua età perdere un dente è come perdere un dito, perdere un primo molare è come perdere una mano, spero che le mie parole la facciano riflettere; lei sta entrando in un tunnel dove avrà costi biologici e monetari altissimi; si ricordi che la patologia di cui è affetto può essere prevenuta con estrema facilità. Evito di commentare l'intervento subito,senza conoscere la versione del suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Il racconto di questa sua "avventura" è fitto di particolari inquietanti...mi è tornato alla mente un vecchio film: "La piccola bottega degli orrori" dove c'è un dentista sadico e strano...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sta scritto: "non riusciva a rimuovere il dente se non facendolo dondolare per ore e ore, dopo 4 anestesie". Complimenti. Tu sei un ragazzo molto robusto, e anche il dentista è uno tosto. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Antonio, dopo una estrazione indaginosa avere problemi per qualche giorno è del tutto normale. Non è normale togliere un molare a 16 anni. Ma era proprio irrecuperabile? Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Mi suona tutto molto strano. Se non riesco a togliere un dente allo scadere dei dieci minuti lo separo e lo estraggo a pezzi. Viceversa è come tentare di estrarre una pera immersa nel cemento tirando dal picciolo. Attenda ancora un paio di giorni la tendenza alla riduzione dei sintomi, altrimenti torni a far visita al suo dentista.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia