Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 11

Risulta essere corretta la diagnosi e la terapia proposta?

Scritto da MATTEO / Pubblicato il

Gentili dottori, mio figlio, età 12 anni, da almeno tre anni, porta un apparecchio, per correzione denti; Alla data odierna, presenta un canino, superiore incluso, come da panoramica RX, del novembre 2012. Il nostro dentista di fiducia, ritiene che lo stesso, non abbia più' probabilità' di essere oggetto , di eruzione ( incluso nella mucosa gengivale e quindi privo di forza e spinta ) e che bisogna al più' presto, intervenire chirurgicamente. n.b. presumo, intervento di scappucciamento e posizionamento di attacco, per tentare di tirarlo giù' in posizione corretta. Mi chiedo e vi chiedo, risulta essere corretta la diagnosi e la terapia proposta? o potremmo aspettare ancora, qualche mese ? Infine, nel caso di intervento ( essendo un bambino ) risulta complicato e doloroso ? Come si svolge ? Grazie e saluti

 

Rettifica della parte evidenziata: intervento di ribaltamento gengiva e posizionamento di attacco, per tentare di tirarlo giù' in posizione corretta, chiusura e sutura della stessa.

Caro Signor Matteo, sono domande che deve fare al suo Dentista! E' avvilente constatare quanta poca fiducia Lei, come altri pazienti, abbia nei confronti del proprio Dentista, la cui Stima e Fiducia non dovrebbe essere messa in discussione, ovviamente reciprocamente! Esse sono la base del rapporto Medico Paziente! Senza esse, non ha senso questo rapporto! Poi, via web almeno io posso dare solo una risposta generica che prescinda dalla situazione ortodontica! Spero che tutti voi pazienti leggiate questa mia risposta perchè ora sono obbligato a ripetermi per l'ennesima volta destando sicuramente noia, ripetività in pazienti e Colleghi. Come ho detto innumerevoli volte rispondendo a domande simili, la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Poi Modelli di Studio Ortodontici, Fotografie del profilo e di Fronte in rapporto 1:1 e ovviamente una Visita Clinica Gnatologica a completamento di quella Ortodontica già descritta!Stia tranquillo Gentile Papà, giustamente in ansia per il suo bimbo! Devo ribadire che di fronte ad un canino incluso bisogna anzitutto stabilirne la posizione rispetto alla arcata dentale, ossia se palatale o vestibolare. Non basta certo una Radiografia! Ci sono regole come quella di Clark o tecnica dello spostamento del tubo, con più Rx endorali, per stabilire questo. Si vede come si sposta l'immagine del canino incluso in base allo spostamento della cuffia (tubo radiogeno). Se il canino si sposta nella stessa direzione del tubo radiogeno, la diagnosi è quella di inclusione palatale. Se il canino si sposta in direzione contraria a quella del tubo radiogeno è in inclusione vestibolare. Infine, se il canino non cambia posizione, è in posizione intermedia, in senso vestibolo-palatale. A volte però è necessaria una indagine radiologica prechirurgica più completa come una Cone Beam Tomography e le spiego l'intervento che faccio io perchè qui sembra che ripèosizionare un canino sia molto semplice ed in un senso senso lo è dato che tutto è semplice se lo si sa fare, ma a volte può essere complesso, non difficile perchè esiste solo ciò che si sa fare e ciò che non si sa fare, non il facili ed il difficile ma il semplice ed il complesso! Personalmente pratico una alveolectomia conduttrice di Chatelier, che facilita il riposizionamento chirurgico-ortodontico del canino (in pratica faccio un canale osseo in cui guidare il canino in posizione) La legatura che preferisco è quella fatta con un filo di acciaio inossidabile sotto al cingolo del canino incluso o se l’equatore fosse poco pronunciato o assente, faccio una banda, o un intarsio o un perno nella corona del canino! Ma qui sembra tutto molto più semplice per il canino perchè si deve solo creare lo spazio e portarlo giù proprio con un interventino simile a quello che farebbe il suo Dentista, quindi tranquillo e sereno, mi raccomando, da confermare però con la cefalometria che il suo Dentista ha senz'altro già fatto, visto che c'è un manufatto ortodontico posizionato!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Paziente, devo rispondere senza fare una corretta diagnosi che, in ortognatodonzia, prevede modelli di studio della bocca, Rx ortopantomografia, teleradiografia latero-laterale, cefalometria ortodontica (esame fondamentale!), fotografie della bocca e del viso. Inoltre lei non specifica se il trattamento ortodontico a cui è sottoposto suo figlio è iniziato tre anni fa direttamente con apparecchio fisso oppure ha utilizzato precedentemente apparecchi funzionali rimovibili. Da quello che si vede nella radiografia, sembra esserci spazio per l'eruzione "naturale" del dente e al momento, non sembrerebbe necessario l'intervento per la trazione ortodontica del canino. Tra l'altro anche il canino inferiore di destra non è ancora in arcata, così come i settimi superiori, quindi non c'è motivo di avere fretta: personalmente attenderei ancora qualche mese prima di pensare alla trazione che, se dovesse rendersi necessaria, è comunque un intervento semplice in mani esperte. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Sig. Matteo, spero che ci sia un artefatto nella OPT perché la radice dell'incisivo laterale sup. SX mostra lesioni radicolari da accertare con RX endorale. I movimenti dentali sono possibili a qualunque età i movimenti scheletrici solo in fase di crescita. Purtroppo non abbiamo la diagnosi e la versione del collega che lo sta curando per conoscere le vere indicazioni all'intervento chirurgico, le consiglio di farsele scrivere in modo di avere dei validi documenti prima di sottoporsi all'intervento.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig. Matteo, la sola visione della panoramica in ortodontia non aiuta a fare diagnosi, pertanto non si possono dare pareri. Guardando la panoramica sembra però che vi sia un riassorbimento della radice dell'incisivo laterale sup Sx. Potrebbe essere un artefatto o altri problemi nell’invio del file. Sicuramente questo aspetto va approfondito. Comunque l’intervento prospettato dal collega è semplice a portata di tutti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Tentare è una parola che non mi piace. Scambiando i ruoli, il dentista dovrebbe tentare di farsi pagare da lei. Tragga lei stessa le dovute conseguenze. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Non e' una cosa molto complessa, da quel che si vede, portare in arcata il canino se la diagnosi ortodontica e' corretta. Le suggerirei di farsi fare anche una endorale per vedere meglio l'incisivo laterale.

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Mi trovo d'accordo con le risposte dei colleghi, ed in particolare penso che il canino con un po' di pazienza scenderà. Spesso però c'è la indicazione a cercare di non protrarre troppo il trattamento per motivi di scarsa igiene da parte dei ragazzi o bambini pazienti. In questo caso, un intervento semplicissimo mini invasivo di scappucciamento col laser potrebbe forse risolvere tutto, nel senso che si tratta (legga i miei articoli) di interventi facilissimi per il bambino. E sono d'accordo col dr. Paolo De Carli nel forte allarme riguardo il 22 che sembra avere riassorbimaneto dell'apice o altra patologia. Ma a dire il vero molti altri denti sembrano da questa rx, avere radici imperfette. Ad esempio gli incisivi inferiori?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente la terapia proposta sembra corretta se si interviene con il laser. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Concordo con i miei illusri colleghi. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sono d'accordo con chi mi ha preceduto. Credo scenderà da solo ma farei un 'endorale per l'incisivo laterale, comunque se vi sono indicazioni per velocizzare farei l'interv. saluti Dr Bennici

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia