Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 13

Necrosi dente, dolore e relative cure

Scritto da Massimo / Pubblicato il
Buongiorno, a seguito di un forte mal di denti e ad un leggero gonfiore della guancia sinistra, ieri mi sono recato dal dentista che ha proceduto all'apertura del dente incriminato, curato con otturazione circa due anni fa, per creare un drenaggio e far uscire il pus, diagnosticando una necrosi; dopodichè mi ha prescritto l'antibiotico (augmentin) uno ogni otto ore e di tornare da lui al ripristinarsi di una situazione di normalità. Ieri avevo anche la febbre che ha raggiunto quasi i 39°. Oggi la febbre sembra non esserci ma la guancia è più gonfia di ieri (il dente è l'ultimo inferiore a sx) e non riesco ad aprire bene la bocca. La domanda è: visto che al momento ho già preso 3 pasticche di antibiotico ma l'ascesso sembra non essersi ridimensionato, la terapia sembrerebbe corretta? Grazie
Buongiorno sig Massimo, la terapia è giusta, il fatto che non si sia sgonfiato è legato all'infezione in corso, vedrà che in terza giornata tutto rientrerà, per terza giornata intendo dire tre giorni di antibiotico, segua i consigli del suo dentista, non interrompa la cura antibiotica prima di sei giorni, eventualmente in quarta giornata può diminuire la dose con una compressa ogni dodici ore

Scritto da Dott. Vincenzo Aruta
Pedemonte (VR)

Caro Massimo, non si spaventi è tutto nella norma vedrà che in terza giornata inizierà a stare meglio in ogni caso non smetta con gli antibiotici sino a che la guancia non è totalmente sgonfia. Abbia fiducia del suo dentista, si faccia curare il dente e vedrà che non avrà piu' problemi

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)

Caro signore, la terapia é corretta. Potrebbe associarvi un farmaco antiinfiammatorio ed antiedemigeno in accordo col suo dentista. Per il resto (diminuizione della dose e durata della terapia) sono d'accordo col collega Aruta. Un esame rxgrafico sarebbe anche necessario per comprendere meglio la gravità della patologia e la conseguente terapia. Cordiali saluti.

Scritto da Prof. Vito Antonio Tomasicchio
Bari (BA)

Caro Massimo, sono pienamente d'accordo con il collega Tomasicchio. Segua i consigli del suo dentista. Cordiali saluti.

Scritto da Prof. Giampiero La Torre
Roma (RM)

Sig Massimo, mi associo ai colleghi. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

La terapia antibiotica ha bisogno dei sui tempi! non disperi! AUGURI

Scritto da Dott. Sergio Audino
Palermo (PA)

Caro Massimo so che a volte si pretenderebbero miracoli dai farmaci, ma purtroppo non è possibile, bisogna dare loro il tempo necessario. Tenga duro ancora per un paio di gg e vedrà che andrà meglio.

Scritto da Dott.ssa Monia Fazzari
Pisa (PI)

Sig. Massimo, sono in perfetto accordo con i colleghi che mi hanno preceduto.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

E' necessario che faccia la terapia per almeno cinque giorni..

Scritto da Dott. Luciano Rita Maria Amelio
Catanzaro (CZ)

La terapia è corretta, il farmaco richiede alcuni giorni per fare effetto. Se dopo il terzo/quarto giorno non nota alcun miglioramento risenta il Suo dentista che valuterà se lasciare aperto il dente.

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia