Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 8

Vorrei sapere come mai e quali possono essere i motivi e perché l'anestesia non mi prende

Scritto da paola / Pubblicato il
Ieri pomeriggio il mio dentista mi ha estratto la coroncina della mola del giudizio inferiore e la radice di un molare facendomi molto male anche con tutta l'anestesia. Da premettere che in passato le estrazioni dei molari inferiori mi hanno sempre provocato tanto dolore, vorrei sapere come mai e quali possono essere i motivi e perché l'anestesia non mi prende. Grazie per la vostra attenzione.
Cara Signora Paola, ovvio che questo lo può spiegare il suo Dentista che conosce la sua situazione clinica e che tipo di anestesia ha fatto! Io posso solo fare un discorso generale, tra l'altro fatto nei giorni scorsi più volte. In ogni caso non esiste anestesia che non faccia effetto:Poi per l'anestesia locale non è possibile che non faccia effetto, evidentemente è stata fatta in modo non proprio ortodosso:non esiste che ancora oggi, si possa soffrire dal Dentista! Sicuramente sarebbe sempre buona norma dominare l'infezione con antibiotici perché l'effetto dell'anestesia potrebbe essere invalidata parzialmente perchè è presente una forte infiammazione perchè il PH locale si abbassa acidificando l'ambiente e l'anestetico libera la sua base attiva in ambiente basico o almeno neutro, non in ambiente acido! Ma in queste situazioni basta risolvere prima l'infiammazione e poi procedere all'anestesia, oppure fare una anestesia regionale, nel senso di tronculare del tronco nervoso che innerva quella particolare "regione" della bocca, da trattare terapeuticamente, anzichè locale! Ma se si deve intervenire subito d'urgenza, ripeto, basta potenziare l'anestesia plessica o tronculare con anestesie peripress nello spazio parodontale e subperiostea ossea e, aperta la camera pulpare, intrapulpare, che l'effetto diventa pieno in qualsiasi situazione patologica! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente penso che oggi sentire dolore dal dentista durante l'estrazione è praticamente impossibile, fermo restando che si utilizzino farmaci prima dell'estrazione e procedure adeguate e strumentazioni poco invasive. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

L'unica spiegazione è che il suo dentista non è capace di fare le anestesie, o non è in grado di valutare correttamente se c'è uno stato infettivo che ne possa ridurre gli effetti. Ma si ricordi che se eseguita correttamente, è impossibile che non le faccia effetto. Al massimo, può non essere sufficiente la dose ( per esempio i pazienti che fanno uso sistematico di cocaina hanno spesso bisogno di dosi maggiori, proprio perchè la loro tossicodipendenza li assefua alle dosi) ma considerato che il limite teorico è di circa una tubofiala ogni dieci chili di peso, un paziente di ottanta chili può sopportarne circa otto senza pericoli. Cambi dentista.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Sig. Paola, controlli se chi le ha tolto i denti è iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

L'anestesia fa sempre effetto, come è impossibile che la stricnina non abbia effetto. L'anestesia non fa effetto se agisce sul bersaglio sbagliato, o è in dose insufficiente. Oppure che che sia mancata la latenza necessaria. Che noia, sempre le stesse domande facili! Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Vi sono dozzine di motivi per cui l'anestesia può non fare l'effetto terapeutico sperato, enunciarli tutti è superfluo perchè il suo dentista sicuramente li sa già tutti e sa come comportarsi la prossima volta. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Paola, effettivamente la zona dei molari inferiori per ragioni anatomiche è la più difficile da anestetizzare. Difficile, non impossibile. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Paola, io per esempio non so fare il pane, anche se da millenni si fa il pane, ma non sarà per caso che non sono panettiere?

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Ospedaletto (PI)