Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 7

SEGUITO ALLA DOMANDA: Non so se riesco a sopportare un estrazione con tutto questo dolore

Scritto da costanza / Pubblicato il

Il problema è proprio il fatto che nonostante le punture di rocefin ho ancora dolore gonfiore ed esce anche un po di pus nella parte interessata. Il dente è sicuramente da togliere perchè é stato già devitalizzato qualche anno fa. La cosa che mi fa paura è che lui dice che va assolutamente tolto, perchè la cura antibiotica l'abbiamo già fatta e non possiamo fare piu' niente e poi ha detto che se non lo togliamo si può trasformare in cisti. Ma io muoio al pensiero di toccare quella gengiva. Grazie ancora per i vostri consigli e per la vostra disponibilità!

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/odontoiatria/6843_estrazione-dente-dolore.html

Cara Signora Costanza, le ho già spiegato tutto, forse le dosi vanno aumentate, forse l'ascesso è maturo per essere inciso e drenato, forse sta evolvendo in flemmine e quindi a maggior ragione va drenato! Se cisti c'è, c'è già ora, non dopo! Sempre che sia Odontogena! Le ho già spiegato che senza visitarla posso solo fare ipotesi. Cosa vuole che le possa dire d'altro! A lume di naso il dente dovrebbe essere ancora curabile e salvabile! Poi faccia come crede! Io più che metterla in guardia o fare supposizioni non posso! Se lei riferisce bene quello che le ha detto il Dentista le posso dire che sono molto "perplesso"! Poi se lo riferisce non bene, si chiarisca col suo Dentista! Il fatto stesso che chieda nel Web, significa solo una cosa certa:"Lei non ha la minima Fiducia e Stima del suo Dentista" Se no non chiederebbe conferme! A questo punto a malincuore le dico:" Chieda un consulto clinico ad un altro Dentista di cui abbia vera e reale Stima e Fiducia" se no non "ne esce fuori"!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Come ho già scritto, bisogna uscire dal priodo di acuzia. Una volta che l'ascesso è stato drenato l'antibiotico farà il suo normale effetto, e quindi anche l'anestetico. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Costanza, vede manca un po' di coraggio, si concentri mentalmente, vedrà che tutto andrà a buon fine.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Le cause che possono determinare la mancata guarigione della fase acuta possono essere diverse. In assenza di una visita si possono fare solo delle ipotesi, tra cui la piu verosimile e' la farmaco resistenza alle rocefin. Mi verrebbe di consigliare di sostituire l'antibiotico e poi procedere comunque con l'estrazione. Si affidi con fiducia al suo dentista, e provveda con l'estrazione. Saluti dott. Alessandro Sanzullo

Scritto da Dott. Alessandro Sanzullo
Napoli (NA)

Personalmente indurrei lentamente una anestesia partendo dalle aree limitrofe, per poi arrivare ad anestetizzare il dente e lo toglierei comunque. Tolto il dente... Tolto il dolore.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

"Il dente è sicuramente da togliere perché é stato già devitalizzato qualche anno fa". Questa frase non mi piace, e potrei sostituirla con un'altra"forse il dente è da ricurare da mani più esperte, e dopo la cura più raffinata siamo convissuti io e il dente felici e contenti, eccetera". Senza radiografia, non si può dire di più. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora fatta la cura antibiotica, con una buona anestesia il dente puo' essere tolto senza nessun problema. Dott Giglio Andrea

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)