Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 2

ULTERIORE SEGUITO ALLA DOMANDA: Vi scrivo per ricevere ulteriori informazioni sui casi di denti soprannumerari

Scritto da Luca / Pubblicato il

Ci tenevo a precisare che già 2 anni fa circa ho estratto due incisivi soprannumerari che avevano addirittura fatto eruzione sotto al palato. La cosa che più mi lasciò perplesso è che i due incisivi avevano una tipica forma a cono, la loro base non era orizzontale come di norma dovrebbero essere, sembravano due canini appuntiti. Comunque per la questione inerente alla Dottoressa che ha guardato per prima la mia OPT penso che poco importi alla domanda che ho posto a tutti voi medici: di certo non vi aiuta in alcun modo nel rassicurarmi sul caso dei miei denti soprannumerari. La questione è che mi sento alquanto a disagio sapere che ho questa patologia e nell'attesa di ricevere visita dal mio dentista di fiducia volevo rassicurazioni da voi e come scritto anche negli altri messaggi, volevo sapere se il mio è il caso di numero di denti soprannumerari più elevato: due già estratti (incisivi) e altri nove o cinque come mi scrive il Dott. Vergiati (di fatti anche io non ne riesco a contare nove). Sono davvero lieto di ricevere risposte da voi e chiedo venia al Dott. Petti se ho dato vita a qualche fraintendimento. Cordiali saluti Luca

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/odontoiatria/6532_denti-soprannumerari.html

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/odontoiatria/6521_denti-soprannumerari.html




 

Caro Signor Luca, non deve chiedere assolutamente "venia a mke" ci mancherebbe altro! Nel caso sono io che mi devo scusare se non posso rispondere alla domanda ma sono abituato a rispondere solo se ho elementi validi e sufficienti per farlo con Professionalità ed una OPT vista via Web, ripeto, non è sufficiente per formulare Diagnosi Serie e Professionali. Ecco perchè le suggerisco di attendere il "fatidico" appuntamento col suo Dentista! In bocca al lupo, ma , ripeto, stia tranquillo, non ha niente di così eccezionale che la debba fare preoccupare! Non ha patologie serie ha solo denti in sovrannumero che, essendo in numero abbastanza rilevante, fanno di lei un caso da studio accademico per la forma dei denti, tipo quelli conoidi estratti, che è comune nei denti sovrannumerari che si ha nella Iperdontia (ossia formazione eccessiva di denti). La Iperdontia può creare Patologie nei bambini perchè "scompigliano" per così dire la normale eruzione degli altri denti naturali. Nell'adulto, se non hanno dato problemi di disgnazie gravi in pratica è tutto tranquillo ma per dirlo bisogna visitarla clinicamente, con eventuale ceck up ortodontico ed eventuale Cefalometria!. Accademico però, dicevo,non Clinico e terapeutico. Quindi stia supertranquillo :)))) Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sono anomalie, Luca. Chi nasce con un dito in meno, chi con alcuni denti in più. Se ci chiedi se questa cosa è legata ad altre possibili patologie o anomalie del tuo corpo, non so rispondere, ma non credo (per questo ti dicevo la clinica universitaria, perchè lì studiano casi come il tuo). Se invece ci chiedi quali sono i guai che puoi avere in bocca, ti ha già risposto mirabilmente il dr. Petti, ma appunto,il primo problema è la possibilità che i denti in più diano fastidio a quelli "buoni", sia nella loro posizione che nella loro salute, gengivale etc. In questo caso, vanno asportati questi sovrannumerari che creano disturbo. Altrimenti, se non creano nessun disturbo, bisogna valutare (clinica) se possono darlo in futuro, ovvero se possono creare guai che ora non ci sono, ma ci saranno poi. Questo, dente per dente, cioè ognuno diverso in modo diverso per la posizione etc. La cosa peggiore cui puoi andare incontro è di doverli togliere, qualcuno o tutti. Niente di terribile.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia