Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 5

SEGUITO ALLA DOMANDA: Ad Ottobre 2011 mi sono stati messi due impianti...

Scritto da VALERIA / Pubblicato il

Ad Ottobre 2011 mi sono stati messi due impianti... VALERIA Grazie a tutti i Medici che mi hanno risposto. A completameto delle informazioni che leggo in alcune risposte vorrei precisare che la mia domanda non è rivolta ad un'azione medico-legale ma mi interessa guarire. Se le circostanze future saranno tali da non permettere una guarigione al 100%, dopo aver eseguito tutte le verifiche e gli accertamenti necessari, sarà mia cura valutare se seguire l'azione risarcitoria o meno. Ma per il momento non mi interessa. Ho sempre informato il Medico dentista della sensazione di fastidio. Da parte sua ho sempre sentito dire che ""passerà, molto lentamente ma passerà". Per cui in buona fede mi sono sempre fidata e non ho minimamente pensato (colpa mia) di farmi visitare da un esperto e/o di eseguire degli esami specifici. Medicinali dedicati non me ne sono stati prescritti. Non è certo una mia decisione quella di convivere con il mio problema, sia chiaro. Ma ho sempre seguito ciò che il dentista mi ha indicato. Tra l'altro il 19 aprile u.s. ho messo l'apparecchio nell'arcata inferiore. Tra un mese tornerò all'ennesimo controllo. Il medico ieri mattina mi ha detto che, una volta tolti i brackets (scusate se ho scritto erroneamente) provvederà a valutare accuratamente il mio problema.

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/odontoiatria/6345_parestesia-con-iperestesia.html

Gentile Valeria, il suo dentista l'ha rassicurata e provvederà ad eseguire tutti gli accertamenti necessari anche se, a mio avviso, nulla pregiudica di poterle eseguire a breve scadenza. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Quindi, Signora, le è stata fatta implantologia ed ortodonzia preprotesica, senza ancora applicare un ponte fisso. Questo è un vantaggio per lei, perché il suo Curante può ancora valutare se togliere l'impianto, o comportarsi in altro modo. Nella mia precedente risposta le dicevo della mappatura della zona con sensibilità alterata (ma con motilità normale, vero?). Questa mappatura è molto importante, perché è l'unico modo obiettivo per poter valutare un miglioramento nel tempo o una stabilizzazione (con cronicizzazione) della parestesia. Ci faccia sapere l'esito della prossima visita del suo Dentista. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Valeria, le ho ampiamente risposto il 18-09-2012 e non mi ripeto perchè sarebbe inutile e tedioso per Lei cara Signora e per i Colleghi! Le dico solo che ha tutte le ragioni del mondo, che mi permetto di esserle "vicino" e che in ogni caso dovrebbe tranquillizzarsi visto che il suo Dentista le ha detto che provvederà a valutare accuratamente il mio problema. Coraggio e serenità, si risolverà tutto in un modo o nell'altro! In bocca al Lupo! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Valeria, grazie per aver soddisfatto i miei quesiti e sono contento che il caso sia rivisto e considerato. In letteratura troviamo, che in alcuni casi, dove non troviamo una completa interruzione del nervo, ma solo una sofferenza, la laser terapia può indurre dei benefici. ruffonidiego@virgilio.it

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Come giustamente sottolinea, spingere ad azioni di tipo medico legale non è lo scopo di questo portale, ci mancherebbe. Per il resto sono d'accordo col dott. De Fazio. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia