Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 7

Possibile che tra la cisti degli incisivi e un dente andato in necrosi ci sia un collegamento col trauma subito?

Scritto da Isabella / Pubblicato il
Buongiorno a tutti e ringrazio anticipatamente tutti quelli che vorranno rispondermi ...Allora inizio dicendo che a 11 anni per mia sfortuna a causa di una bruttissima caduta mi si spezzo un incisivo esattamente il 21 che ho devitalizzato e ricostruito... a 20 anni faccio nuovamente devitalizzazione per fare una corona oro porcellana su un perno inserita su radice..dopo poco mi si gonfia tutta la faccia testa e le gengive dell'arcata superiore sx ricopriva quasi interamente i denti fino al 26 . Lo stesso dentista poco dopo da una panoramica si accorge che il canale e praticamente aperto..smonta tutto ritratta il dente e rimonta stesso perno e stessa capsula ..sembra tutto perfetto ...dall'ora sono passati più di dieci anni ...ho nuovamente accusato dolore facciale ma il dolore lo sentivo principalmente sul 11 e 21 e e l'osso di tutta l'arcata sx faccio uno statusx e rivela una cisti tra 11 e 21 si trova praticamente in mezzo ai 2 incisivi probabile cisti del dotto naso palatino(?) il chirurgo mi prescrive una tac massiccio facciale (che dice questo: Esame eseguito nelle sole scansioni di base. Fra le radici degli incisivi si rileva area immagine ovalare ipodensa di tipo cistico delle dimensioni di circa 12mm di diametro massimo a pareti regolari compatibile, con cisti del dotto naso palatino. Quadro da valutarsi clinicamente. Concomita area di osteorarefazione apicale in 25 compatibile con flogosi cronica. La mia domanda è ..possibile che tra la cisti degli incisivi e un dente andato in necrosi ci sia un collegamento dal trauma subito da quella grandissima infiammazione di 13 anni fa preciso che il 25 dallo statusx non presenta carie e il 21 nuovamente con un canale completamente aperto..in questi giorni accuso dolore al 24 25 (26 ho fatto una otturazione 1 anno fa ma nonostante non ci sia residui di carie ho un'infiammazione sopra le radici un'altro dentista mi ha detto di devitalizzarli entrambi rx del 25 26 fatte lui ( ma ancora non ha visto il risultato della tac (un dente con flogosi cronica..può essere recuperato o sarebbe meglio estrarlo ..io non sono per il recupero a tutti i costi ho già avuto diversi problemi per colpa di un solo dente l'unico dente morto che ho il 21
Gentile Sig. Isabella, la cisti del dotto naso-palatino si sviluppa da residui epiteliali del dotto naso-palatino, pertanto non può essere messa in correlazione con la lesione causata dal 21. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Isabella, praticamente la risposta alla sua domanda è nel referto della TAC dove dice "Quadro da valutarsi clinicamente." Sembra una frase di poco conto ma contiene tutta la verità: si può rispondere alla sua domanda in modo Professionale e concretamente realistico solo visitandola clinicamente e3d anamnesticamente! Potrei fare tante supposizioni sulle cisti di vario tipo, odontogene, non odontogeme, nasopalatine, traumatiche etc ma sarebbero solo congetture di nessuna utilità per lei ma di solo sfoggio di inutile cultura da parte mia! Si faccia visitare!Inutile che le dica dal suo Dentista, che sarebbe la cosa più ovvia perchè avendo lei cercato qui le risposte, significa che non ha nè stima nè fiducia in lui e questo dispiace ed addolora!In ogni caso!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Signora Isabella è difficile darle una risposta. Nel suo caso bisogna valutarla clinicamente, insomma le considerazioni possono essere fatte solo dopo visita accurata. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Cara ragazza, la tua descrizione configura un catalogo di sventure orali, e per dare un parere motivato servirebbe una palla di cristallo. Ti faccio un avvertimento severo e cruciale: i denti vanno salvati ad ogni costo, perché l'impianto è solo una seconda scelta. L'impianto è una procedura facile, e ingannevolmente semplice, alla portata di ogni dentista di città o di campagna. A te servono dentisti molto più bravi nelle prime scelte, in un raggio di venti chilometri da casa. Come prima scelta puoi pretendere una terapia di alta classe e predicibile al di sopra di ogni ragionevole dubbio. Il tuo problema deve diventare un Caso Clinico Semplice in mani esperte. Chi sa, è. Ma mani esperte! Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Situazione non facile nè da gestire nè da valutare... possiamo dire questo: 1) dal momento che la cisti si è sviluppata in un distretto anatomico corrispondente a quello del trauma è perlomeno plausibile che possa avere una correlazione di causa-effetto con il trauma stesso, ma SOLO se è una cisti odontogena. Una cisti del dotto naso-palatino sarebbe una coincidenza sfortunata e non correlata 2) molto verosimilmente se il trauma sull'incisivo si è verificato in giovane età il dente andando in necrosi avrà arrestato la sua maturazione, rimanendo ad apice aperto, ragion per cui la terapia endodontica fallisce perchè non c'è sigillo in apice: bisogna prevedere una apecificazione con MTA per sigillare definitivamente e consentire la guarigione. In conclusione, si potrebbe ipotizzare: ritrattamento canalare e apecificazione, osservazione per 6 mesi per monitorare la cisti. Se si riduce durante il periodo di osservazione è una cisti odontogena e il problema andrebbe verso la risoluzione... molto MOLTO meglio se facesse gestire l'intera terapia a carico del 21 da parte di uno specialista in endodonzia, può trovarli a questo indirizzo internet: http://www.endodonzia.it/ricerca-odontoiatri/ le faccio i miei auguri più sinceri e ci tenga aggiornati
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Sig. Isabella, lei non conosce l'importanza della visita semestrale e ricerca un inutile causa dell’osteorarefazione apicale in 25! Corra a farsi curare quel dente, poi programmi anche l'asportazione chirurgica della cisti con relativo esame istologico, ricercare delle cause passate non serve nulla.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile paziente, concordo con i colleghi quando dicono che bisognerebbe visitarla per poter fare una corretta diagnosi! Cordialmente

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)