Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 15

E' normale che l'antibiotico non faccia effetto?

Scritto da luca / Pubblicato il
Salve volevo esporvi il mio problema. E' da quattro giorni che ho un mal di dente atroce, da premettere che il dente e cariato. Allora mi sono recato dal dentista il quale mi ha prescritto una cura di 6 giorni con l'antibiotico klacid 500, in piu' mi ha detto quando il dolore e troppo forte di prendere una bustina di oki. Il problema e che da quattro giorni faccio la cura ma il dolore persiste e anche forte. Allora ho chiamato al dentista e mi ha detto che se l'infezione non passa non conviene andarci visto che l'anestesia difficilmente prenda. Allora la domanda che vi faccio e: è normale che l'antibiotico non faccia effetto? continuo la cura per altri due giorni e aspetto? cambio antibiotico? o vado dal dentista e spero che l'anestesia prenda? Grazie in anticipo. Cordiali saluti!
Caro Luca, ti conviene andare direttamente dal dantista per una diagnosi più precisa. Probabilmente non hai nessuna infezione ma solo una carie, come tu stesso hai scritto, che interessa la polpa dentaria (in tal caso è molto dolorosa!). Una infezione si manifesta macroscopicamente col gonfiore della zona affetta, ha un dolore caratteristico e spesso aumenta la temperatura corporea. In caso di infezione, l'antibiotico fa effetto e calma la sintomatologia. Cosa che invece non avviene in caso di una carie penetrante, laddove è meglio assumere solamente un antidolorifico, nell'attesa di ricorrere alle cure del dentista. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Luca, la Claritromicina è un macrolide che difficilmente riesce a raggiungere l'osso mascellare e mandibolare e i denti! Da quel che descrive è probabile che abbia una iperemia passiva della polpa, ossia una pulpite! L'unico sistema per aggredire il dolore è curare il dente! Se non si avesse il tempo per pianificare la seduta adatta, personalmente faccio una pulpotomia d'urgenza che decomprimendo il dente, toglie il dolore e provvedo a chiuderlo provvisorianmente con una sorta di membrana simil osmotica che fa uscire il gas e non fa entrare i microbi! Ma questa è Odontoiatria "fine"!Poi di solito somministro un antibiotico potente ed adatto di cui non posso certo parlare via web!Da quanto scrive, si evince che tutto questo avverrebbe perchè non si riesce ad anestetizzare il dente! Guardi, l'anestesia "prende" sempre, basta fare quella giusta e nel modo giusto. Abbiamo a disposizione la Plessica, la tronculare (che si fa ovunque in bocca, non solo nei molari inferiori), la peripress, la intraligamentosa, la suboeriostea, l'ossea, la intrapulpare, ha voglia se "prende"!!! :)Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Luca, ritorni dall'odontoiatra e controlli se è iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Probabilmente si tratta di una pulpite, e se è così, dopo l'anestesia, che avrà effetto, il dente si potrà curare e finalmente il dolore cesserà. Saluti.

Scritto da Dott. Pellegrino Di Troia
Parma (PR)

Gentile paziente, La sua situazione,come descritta, configura una pulpite acuta, il mal di denti: in questi casi per una alterata circolazione locale l' antibiotico penetra poco nel dente e non esplica la sua funzione anche per il basso dosaggio ed il tipo di antibiotico usato:va inoltre sempre associato l' uso di un antinfiammatorio. La pulpite acuta ha una indicazione operativa:va aperto il dente fatta la pulpectomia e la immediata sigillatura canalare. E' obbligatorio l' uso della diga. L'intervento elimina il dolore e risolve stabilmente il suo problema. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Armando Ponzi
Roma (RM)

STANDO SOLO AL TESTO SCRITTO. Siamo nell'anno del Signore 2012, siamo in Europa, un dentista normale può tagliare di colpo un dolore da pulpite, come sembra dalla sua descrizione. In un mondo normale, servono mani esperte. Poco (poco) esperte. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

La terapia antibiotica può essere efficace in caso di infezione, ma la sintomatologia denunciata per un dente cariato sembra indirizzare più la diagnosi verso una pulpite, in cui l'antibiotico non ha alcuna efficacia. Se il dentista dichiara che l'anestesia non avrebbe efficacia per procedere ad una terapia dolorosa, potrei consigliare di applicare sul dente cariato un devitalizzante.

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Poichè si tratta di pulpite l'unica cosa da fare per far passare i dolori è intervenire quindi trovi un dentista più umano P.S.che l'anestesia non faccia effetto è una "FREGNACCIA" e il dott. Petti lo ha detto con eleganza!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Scritto da Dott. Giorgio Petroni
Terni (TR)

Gentile Sig. Luca, bisogna essere sicuri che vi è una infezione importante. Se è una carie penetrante il solo sistema per far cessare il dolore è quello di aprire la camera pulpare ed eseguire una pulizia dei canali. Spesso poi se vi è un ascesso l'anestesia non serve perché il nervo non esiste più, troverà nei canali solo pus. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Luca consideri che il dolore che avverte potrebbe non dipendere da un'infezione nel qual caso l'antibiotico , oltre che inefficace , sarebbe completamente inutile. Si sottoponga quanto prima a visita odontoiatrica per comprendere le cause dei suoi dolori. Cordialmente Prof. Dott. Russo Ciro Odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)