Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 10

E' possibile che dalle varie radiografie non si evinca nulla di anomalo?

Scritto da Alessandro / Pubblicato il
Buongiorno a tutti, convivo ormai da un anno con un dolore notturno di non facile localizzazione. Mi prende la notte dopo un paio d'ore di sonno, è un dolore molto forte e non riesco a capire da quale dente provenga, il mio dentista mi ha devitalizzato il premolare sup. sx dove avevo una carie molto profonda ma il dolore non è passato. Da vari esami effettuati sul premolare e sui due molari a seguire (varie radiografie in studio, ortoparonamica, dentalscan e tac dei seni paranasali) il mio dentista non denota nulla di anomalo, l'unica cosa è che dalla tac dei seni si evince un leggero ispessimento del seno mascellare ma secondo lui non tale da giustificare il dolore. La cosa strana secondo lui è che il dolore è atipico in quanto mi prende esclusivamente la notte e la sua durata è di un massimo di 40 min. e poi svanisce lasciandomi un leggerissimo indolenzimento nell'arcata sup. sx. Per alleviare il dolore a volte ho preso un antinfiammatorio ma non ho riscontrato miglioramenti in quanto aulin o no dopo i 40 min. passa da solo, (ho trovato dei benefici solamente masticando chiodi di garofano mi alleviavano il dolore quasi immediatamente). La prossima seduta sarà per effettuare una pulizia accurata dei denti per vedere se ci sono eventuali tasche paradontali. E' possibile che dalle varie radiografie non si evinca nulla di anomalo? Grazie delle eventuali risposte e spero di essermi spiegato bene! Alessandro
Gentile sig. Alessandro, una volta ricordo che non presi la lode all'esame di clinica otorino, perché avevo sostenuto in una simile situazione che avrei devitalizzato il dente. Il premolare superiore (secondo o primo non ha importanza) pesca sempre nel seno mascellare, ragione per cui si estrae, non si devitalizza, in quanto l'infezione mantenuta è la regola. Vorrei al proposito anche ricordare che l'infezione in un dente diventa rapidamente osteite, e in questo, ma quasi sempre, sinusite odontogena. Perciò, estrazione, antibiotico e cortisonico sono la prassi.I n questo caso la cosa è peggiorata dal fatto che la sinusite è già esistente. A lei le conclusioni.. tanti auguri e si faccia coraggio
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, i sintomi così come riferiti possono configurare un dolore pulpare subacuto che coinvolge primariamente una delle radici ad esempio molare o del primo premolare. Sarebbero necessarie le prove di sensibilità delle varie radici: l'eugenolo,contenuto nei chiodi di garofano è un lenitivo del nervo e rappresenta un utile criterio per stabilire una diagnosi ex-adiuvantibus. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Armando Ponzi
Roma (RM)

Caro Signor Alessandro, se il dolore passa con l'assunzione di chiodi di garofano, la sospetta diagnosi è presto fatta. Infatti questa spezia contiene in pratica eugenolo che funzione come un anestetico sulla polpa dentale. Quindi bisogna cercare clinicamente se c'è un dente vicino al premolare devitalizzato, con una iperemia attiva che è la prima fase, se non curata che porta alla iperemia passiva, ossia alla pulpite vera e propria. Oppure può essere un canale anomalo non trattato del premolare in questione o un ca nale accessorio ben rappresentato! Si ricordi che un dente devitalizzato non è un dente morto ma ha gli scambi biologici tra interno ed esterno. Infatti si parla più correttamente di un dente Vivo e Vitale quando è sano e di un Denti Vivo e non Vitale quando è "devitalizzato"! Inoltre esistono sintomi detti sinalgie che provengono dalla stessa metà della bocca e che il paziente non riesce a localizzare per l'incapacità del nucleo caudato del cervello a cui afferiscono queste vie nervose che portano il dolore di metà della bocca, pert cui la causa vera del dolore può essere anche lontana! Il Dentista però ha tutte le armi cliniche e diagnostiche per scoprirle e chiarire la diagnosi ed impostare la giusta terapia! Deve fare però una visita Odontoiatrica completa, a regola d'arte che veda coinvolta tutta l'Odontoiatria dalla conservativa alla endodonzia, alla Parodontologia (tasche parodontali e recessioni parodontali e gengiviti) alla Gnatologia (precontatti e malocclusioni) all'Ortodonzia etc. Una visita Odontoiatrica è un atto medico importante e colto che richiede almeno un'oretta oltre un'altre mezzoretta per informare il paziente (consenso informato). Legga come faccio io una Visita leggendo sul mio Profilo "VISITA PARODONTALE", ma vale come visita Odontoiatrica generale, perchè la visita che si fa nel mio studio, a prescindere dal motivo per cui è venuto il paziente, è questa! E stia certop che tutte le4 patologie "saltano fuori"!Per quanto riguarda l'ispessimento della mucosa del seno mascellare non penso che centyri niente col dolore. In ogni caso per fare diagnosi di sinusite basta clinicamente palpare e premere i punti Trigger della Sinusite per accertarlo, analizzando anche alcuni movimenti a scatto del corpo e della testa e facendo eventualmente indagini radiologiche più approfondite e specifiche!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signor Alessandro mi spiegherebbe meglio che tipo di dolore avverte? E' pulsante, urente,è una sensazione di pesantezza?Ha sensibilità alla masticazione ai cibi dolci,al freddo?

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

La sola descrizione dei sintomi non è sufficiente per indirizzare verso una diagnosi. Sarebbe necessario un esame clinico accurato e l'attenta valutazione di esami radiografici e strumentali. Cordialità Prof Dott. Russo Ciro Odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia.

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)

Sig Alessandro, il dolore c'e' l'ha da un anno, la devitalizzazione è stata fatta dopo ma non ha risolto.Se e' stata fatta da meno di tre mesi bisogna aspettare, Altrimenti le cause possono essere molteplici ed anche il Dolore Facciale Atipico può essere una di queste. Controlli le Articolazioni Temporo Mandibolari. Potrebbe anche essere l'inizio di una Nevralgia del Trigemino Primitiva o secondaria.Oppure sparire così come le è venuto. Faccia anche una visita da un neurologo. Saluti e mi faccia sapere
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Terrachini
Reggio Emilia (RE)

Mi trovo profondamente d'accordo col dr. Ponzi, cui la invito a farsi visitare: ci deve essere una carie SOTTO QUALCHE ALTRA OTTURAZIONE VECCHIA, magari una amalgama-impiombatura, che alle rx non permette di vedere perfettamente se c'è infiltrazione (in questo caso vanno rimosse per controllare de visu). Il fatto che l'essenza aromatica da lei usata lenisce i dolori, significa che agisce localmente sul dente. I casi sono 2: o c'è qualche carie di cui il suo dentista non si è accorto, oppure, come ipotizzo io, ci sono vecchie otturazioni infiltrate..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Alessandro, è necessaria una visita clinica corredata da esami radiografici, può esserci il coinvolgimento di qualche altro dente. Spesso il dolore, soprattutto quando è presente da tempo può essere confuso. Questo accade perchè è veicolato da un nervo che abbraccia una parte estesa dell'emivolto. Questo provoca una proiezione del dolore anche sull'emiarcata opposta al punto dal quale origina. Cordiali saluti.

Scritto da Dott.ssa Barbara Boniello
Ciampino (RM)

Gentile Sig. Alessandro, la sintomatologia che descrive e il fatto che passa masticando chiodi di garofano sembra indicare la presenza di un dente in pulpite. Bisognerebbe fare prove di vitalità con molta attenzione per scoprire la causa. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Alessandro, per il momento ha una buona soluzione efficace ed economica il chiodo di garofano, per cui attenda la prossima seduta.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)