Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 7

Seguito domanda del 31/10/2008: Estrazione denti e impianti post estrattivi

Scritto da samuele / Pubblicato il

Mille grazie a tutti voi, 1) in caso di un odontoma complesso che cosa sarebbe? E come viene curato? E se lo trascuro? 2) ripeto, vorrei tenermi i denti del giudizio superiori, perchè non si estrudino ulteriormente, come posso fare? Se ci faccio un'estensione dell'impianto del molare accanto, ci sono rischi? 3) per il molare vicino al dente del giudizio, cosa deve suggerirmi il mio dentista perchè io riconosca che sia la soluzione più valida? Capsula? 4)l'impianto nella cavità lasciate dalle radici dei denti estratti si può fare quindi? 5) qualcuno ha un collega che puo recuperarmi il molare accanto a quello del giudizio? Lo chiedo perchè tutti quelli che lo vedono lo vogliono togliere mentre qui nel sito la maggior parte mi dice di tenerlo io sono della provincia di pistoia 6) La zona radioopaca nella foto può qualcuno gentilmente farci un cerchio è mandarmi una copia samisalti@hotmail.com

 

Precedente domanda a cui fa seguito la presente:

Estrazione denti e impianti post estrattivi

Gentile paziente, cercherò di dare una risposta ai suoi molti quesiti utilizzando il suo stesso ordine. 1) l'odontoma è un tumore costituito prevalentemente o totalmente da tessuto dentario calcificato, considerabile come una anomalia dello sviluppo, piuttosto che come una vera e propria neoplasia. Esistono odontomi semplici, formati da un solo tessuto; odontomi misti, costituiti da vari tessuti calcificati; odontomi composti, caratterizzati dalla presenza di un agglomerato di denti rudimentali. Gli odontomi si rendono evidenti già durante l’infanzia e sono ad accrescimento lento; si manifestano con una tumefazione circoscritta alla guancia, nevralgie da compressione, spostamento e mobilità dei denti, ulcerazioni e infezioni secondarie. Dal punto di vista terapeutico ci sono due strade: la prima è di non intervenire e monitorare la lesione nel tempo per vedere che non ci siano delle rare degenerazioni cistiche (nel qual caso si interviene), la seconda è la rimozione della lesione con intervento conservativo: si toglie la lesione con enucleazione del tumore e del suo involucro e non l'osso circostante dato che l'odontoma è estremamente benigno. Naturalmente bisogna valutare caso per caso, quindi niente suggerimenti! 2) Per il secondo quesito, consiglio la rimozione del dente del giudizio, non solo per la inevitabile estrusione, ma perchè è notevolmente compromesso. E mi preoccuperei anche del secondo molare (precedente il giudizio). In nessun caso farei un elemento in estensione sull'impianto inferiore. Tuttalpiù posizionerei un'altro impianto, se proprio necessario. 3) il molare inferiore potrebbe essere recuperato, rigenerando l'osso distalmente (dietro) quando sarà fatta l'estrazione del dente del giudizio, ed eseguendo una cura canalare. 4) Gli impianti post-estrattivi sono possibili, a determinate condizioni. Sarà l'operatore a valutare la possibilità, quindi ... niente consigli! 5) Tutti noi, e noi stessi, abbiamo colleghi in grado di recuparere il dente accanto a quello del giudizio. Naturalmente se è recuperabile! 6) La zona radiopaca dovrebbe essere subito dietro il dente del giudizio superiore di sinistra. Il limite della immaggine non consente migliore valutazione. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Mi complimento per la precisa ed esaustiva esposizione del collega Scandale. E' superfluo aggiungere che sono in perfetto accordo con lui

Scritto da Prof. Vito Antonio Tomasicchio
Bari (BA)

Nulla da aggiungere alle asaustive risposte del collega Scandale; unica cosa che le consiglio è quella di far controllare tutte le otturazioni che sembrano, anzi sono, infiltrate e, se non interviene con urgenza, rischia di dover devitalizzare anche questi elementi dentari. Cordialmente

Scritto da Dott. Vittorio Migliavada
Desio (MB)

Sig. Samuele, come già detto nelle risposte precedenti meglio fare degli accertamenti radiografici, più approfonditi, in modo da ottenere un’accurata diagnosi, che permetterà di stabilire le eventuali cure. Descrivere le cure, se farle, delle neoformazioni sospette senza diagnosi, è dispersivo e non trova significato. Per ciò che riguarda gli impianti possono essere prese in considerazione le proposte fatte dal collega Scandale. Nella domanda n.6 forse intendeva radiotrasparente anziché radioopaca ?? Questa zona radiotrasparente circolare si trova in prossimità dell’apice radicolare dell'elemento N.44.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Quoto in toto la risposta del collega Scandale ma vorrei aggiungere qualche piccola precisazione: 1) Il dente del giudizio inferiore destro (48) va estratto avendo cura di riempire l'alveolo post estrattivo con sostituto osseo ed eventuale membrana, nella stessa seduta dell'estrazione. 2) Il settimo inferiore destro (47) può essere recuperato previa canalare-ricostruzione e corona 3) Il dente del giudizio superiore destro (18), spiacente per il paziente, ma andrebbe estratto onde evitare la sua probabile estrusione, carie e parodontopatia. Con questo schema terapeutico si eviterebbe l'impianto in posizione 47 ed il suo fantasioso carico a sbalzo con la corona del 48 in estensione. 4) La zona radiopaca eventualmente ascrivibile ad un odontoma, mi sembra di vederla al di sotto delle radici del 47 e del 46 (radice distale riassorbita) nonchè mesialmente al 48. 5) Infine, per rispondere al collega Magliavada, prenderei in considerazione il naturale artefatto radiografico dato dall'OPT digitale (che mostra tutte le ottuazioni metalliche, come infiltrate). Con il mio software (Trophi) lo posso eliminare togliendo un "filtro" che mi riporta ad una immagine più simile all'OPT in acetato ma meno contrastata. Cordiali saluti 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Riccardo Della Ciana
Civitanova Marche (MC)

1) tenga presente che la diagnosi è solo istologica, per le informazioni il collega Scandale credo che le abbia risposto in modo esauriente; 2) non sono per la salvaguardia degli ottavi, salvo alcuni casi ad esmpio per l'ancoraggio di una protesi, ma non è il suo caso. no alle estensioni su impianti singoli, piuttosto se ne faccia mettere 2; 3) devitalizzazione, ricostruzione provvisorio e corona, eventuale innesto d'osso nella zona distale. tenga però presente che le rx mostrano il dente "più bello" di quanto lo sia in realtà. c'è sondaggio? è mobile? secondo me inoltre c'è un iniziale interessamente della forca per cui non mi sento di essere in assoluto contrasto con chi l'ha vista clinicamente; 4) tendenzialmente su siti non infetti non ci sono problemi, eventualmente il collega può mettere un innesto d'osso dove ci sono le lacune 5) non so darle indicazioni; 6) allego la foto. buone festività
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Pallavera
Cornegliano Laudense (LO)

Caro Samuele, innanzi tutto CALMA! e si fidi di più del suo dentista! , la situazione è un pò complessa ma nemmeno tanto! ( visto che è lei che dimostrando comunque intuito, e una sorta di informazione "da internet" o da appassionato, ha cercato di complicare le cose sottoponendoci , leggittimamente da parte sua, ma non secondo l'odontoiatria ortodossa, dei piani di trattamento astruso-conservativo-fantasiosi). Cerco di semplificare riassumendo. I suoi denti del giudizio sono i principali responsabili dei guai attuali, inoltre la bocca dà l'idea di essere stata un pò trascurata.. quindi da seguire con più impegno nel prossimo futuro!. Fare o non fare impianti immediati o dilazionati è solo una valutazione che spetta al suo dentista che le farà anche in base alla sua esperienza. La morale è che si deve fidare e dovrà seguire le sue indicazioni. Sulla polemica se salvare o no il 37, anche questo dipende dalle sue reali possibilità di trattamento e prognosi che a me comunque sembrano incerte, se non fosse altro che per la perdita quasi completa di supporto parodentale della radice distale ( dove una rigenerazione non avrebbe esiti così scontati). FACCIA PRIMA DI ALTRE COSE LA TAC e non pensi a recuperare gli ottavi! ( sono stati la causa dei suoi problemi : il 18 ( va estratto ) è parodontalmente compromesso e ha già provocato una carie distale ( piccola) del 17 , il 28 è parodontalmente compromesso e per profilassi va estratto. Gli impianti da fare sono almeno 1 o 2 : 37 e/o 47 . Riguardo alle lesioni radiotrasparenti 44 e radiopache 46/47 non sia preoccupato, il collega Scandale è stato molto preciso, il referto tomografico unito alla valutazione clinica darà tutte le corrette informazioni ed indicazioni. Cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)