Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 8

Un anno fa ho subito una lesione del nervo alveolare inferiore

Scritto da Romina / Pubblicato il
Salve ho 33 anni, un anno fa ho subito una lesione del nervo alveolare inferiore dopo aver aver effettuato una anestesia per sostituire una vecchia otturazione. Nei primi mesi avevo la sensazione di avere il labbro inferiore e mento "addormentato", a distanza di tempo ho recuperato totalmente la sensibilità ma ora ho questo problema: Avverto il labbro inferiore come se fosse "bloccato" ed ora anche la guancia!!!!!!! Può dipendere dal fatto che è un anno che non mastico più da quel lato perchè il dolore al dente non si è mai calmato? Questo tipo di fastidio si attenua molto quando eseguo degli Auto massaggi all'interno della guancia per poi tornare però come prima.... Cosa mi Consigliate di fare per questo problema? E' preoccupante? E per il dente dolorante? Allo stato attuale sono terrorizzata dal dover effettuare un altra anestesia per devitalizzare il Dente. Ringrazio Anticipatamente per eventuali consigli. Romina.
Solitamente i disturbi sono legati esclusivamente alla sfera sensitiva in quanto l'innervazione non è per le fibre motorie, per cui potrebbe essere un impaccio legato al lungo periodo di insensibilità e di inattività. Per il dente meglio un controllo clinico e radiografico se continua ad essere dolente. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Come dice il Prof Finotti non è probabilmente dovuto ad una lesione del nervo. Ma chiederei lumi ad un neurologo. Mi sembra importante risolvere. Per quello che riguarda la cura del dente, lei non può continuare a soffrire. Legga i miei articoli in questo sito sulla sedazione inalatoria con protossido. E' una semplice ed innocua tecnica anti stress che potrebbe calmare la sua (peraltro giustificata) ansia, e poi la anestesia c'è il modo sicuro di farla funzionare al 100%. Aiutati anche da questa tecnica di sedazione. P.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Romina, dovrebbe darmi delle notizie in più, per esempio se ha difficoltà ad aprire la bocca. Se così fosse potrebbe avere una contrattura dei muscoli Pterigoidei e dei Masseteri che indicherebbero una patologia occlusale o/e articolare della ATM, in ogni caso di natura Gnatologica. Non ritengo che il suo "fastidio doloroso" abbia attinenza con quanto le è successo al nervo alveolare inferiore che è solo nervo sensitivo e non motorio e quindi non può dare paralisi ma solo parestesie, ossia alterazioni sensitive come infatti ha avuto, tipo formicolio o altre sensazioni spiacevoli. Per fare diagnosi è indispensabile visitarla! Quello che mi lascia perplesso e che non mi è chiaro e, se ho capito bene, che ha ancora dolore forte al dente che sarebbe dovuto essere curato da tempo! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Romina, lei ha subito una lesione ad un nervo sensitivo e non motorio. Pertanto questo sensazione di labbro bloccato è dovuta probabilmente al periodo di inattività. Per quanto riguarda il dente non può aspettare ancora a lungo, deve risolvere la situazione. Le assicuro che queste complicanze dell' anestesia non sono molto frequenti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra Romina, se il massaggio riesce ad alleviale o annullare il disturbo, si può pensare che la fisioterapia possa riprendere un nervo danneggiato. Sono dell'idea che eseguente di continuo tali massaggi il nervo può essere stimolato anche dalla stessa circolazione. Inoltre, un'ampia quantità di vitamine, può essere di grande aiuto. Per quanto riguarda il dente dolorante, non è il caso di fare altre anestesie, evidentemente, ma di utilizzare prodotti (es. paste devitalizzanti) che possono aiutarla, anche se certo non è la migliore soluzione. Non credo sia opportuno intervenire di nuovo sul nervo mediante gli anestetici locali, bisogna valutare l'opportunità di una sedazione cosciente che non preveda l'intervento di anestetici su un trigemino danneggiato. Molti auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Romina, occorrono accertamenti diagnostici, a volte anche un dente non curato può dare lesioni ossee che possono interessare il nervo alveolare inferiore.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Romina, è difficile dirle qualche cosa di preciso. E' necessario che venga rivista con cura da un buon odontoiatra. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

La penso come il dott. Ruffoni. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia