Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 10

Da un pò di tempo ho la sensazione che un incisivo superiore (sano) si muova leggermente

Scritto da chiara / Pubblicato il
Salve, mi chiamo Chiara ed ho 30 anni. Da un pò di tempo ho la sensazione che un incisivo superiore (sano) si muova leggermente più dell'altro, non so se è solo una mia impressione. Il fatto è che sto andando in paranoia visto che ogni tanto lo muovo con le due dita, possibile che abbia creato o possa creare qualche problema al dente o al legamento paradontale? come me ne accorgerei se ciò avvenisse? Premetto che le gengive sono normali e non ho fastidi. Grazie saluti
Gentile Chiara, i suoi dubbi potranno essere sciolti solo recandosi da un buon dentista che con una visita accurata le darà tutte le risposte necessarie cosa che purtroppo non può essere eseguita tramite internet. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Non è possibile rendersi conto "a vista" se i tessuti di supporto del dente siano normali, l'unico modo per verificare se esista un danno parodontale è prenotare una visita presso il suo dentista che effettuerà accertamenti clinici (sondaggio parodontale, valutazione della mobilità, ecc) e radiologici (rx endorale). Fissi una visita urgentemente, a sua disposizione per altri chiarimenti.

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Tasche parodontali infraossee complesse a più pareti curate con chirurgia osea parodontale ricostruttiva o rigenerativa. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Chiara, lei non se ne può accorgere. Se ne accorge il Dentista facendo una visita Parodontale con sondaggio parodontale delle tasche parodontali eventuali e valutando con strumenti idonei la mobilità dentale. Quella che dice di sentire lei, afferrando tra i polpastrelli di due dita il dente è falsata proprio dai polpastrelli che simulano una mobilità che magari non c'è! In ogni caso "laq sensazione soggettiva" l'ha e deve fare, per togliersi ogni dubbio e vivere serena e soprattutto sapere se ha una Parodontite che andrebbe subito curata radicalmente, deve fare una visita dal Dentista. Questa visita è particolarmente specialistica e deve parlare chiaro col suo Dentista che deve valutare se farla lui o se indirizzarla da un Parodontologo!
Legga sul mio profilo le innumerevoli pubblicazioni di Parodontologia tra cui le consiglio "VISITA PARODONTALE" poi "Parodontite (nozioni di etiopatogenesi, clinica, diagnosi)" poi "Terapia chirurgica della parodontite
La Terapia Parodontale, consiste essenzialmente nel ricostruire chirurgicamente ciò che la malattia parodontale ha distrutto." poi "La 'tasca parodontale.... questa sconosciuta!'"

Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

E' possibile che questa cosa dipenda, vista la giovane età, non dalla malattia parodontale in sè, ma da una malocclusione. Cioè il dente si allenta perchè lavora male. Con un trattamento ortodontico tornerebbe tutto a posto. Chiaramente le mie sono solo fantasie.. ci vuole una bella visita.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Chiara, sono assolutamente d'accordo con la risposta del collega Savino. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Chiara, il suo dentista solamente, visitandola, potrà dirle se il suo problema è presunto o reale, ed eventualmente quali possono essere le cause e le soluzioni. Cordialmente

Scritto da Dott. Umberto Tersigni
Palermo (PA)

Gentile Sig.ra Chiara, a questi dubbi può rispondere solo il suo dentista dopo un' accurata visita. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra Chiara faccia assolutamente una visita da un odontoiatra, qualunque siano i suoi dubbi potranno essere chiariti e, nel caso dovesse davvero avere un problema, potrà sottoporsi alle cure più adeguate. In ogni caso è bene comunque che lei esegua una ortopantomografia presso un centro radiologico. Distinti saluti

Scritto da Dott. Maurizio Sicilia
Napoli (NA)

Sig. Chiara, basta una semplice visita odontoiatrica.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Signora, dalla sua descrizione, trattasi sicuramente di problemi parodontali, che sicuramente avranno iper affaticato i detti legamentidi supporto,ma sicuramente vi sono altre concause, vista la sua età, alludo ad altri problemi di carattere occlusali, dovuti alla sua chiusura con i denti antagonisti, o altri problemi di carattere di "Abitudini viziate" quali Onicofagia, mordicchiamento delle unghie, o Tattilofagia abitudine a mordicchiare la penna, oppure può essere una Bruxista, ossia digrigna i denti.... Come vede ci possono essere svariate concause.... Quali di queste??? Una buona visita dal suo Dentista le toglierà ogni dubbio.. Cordiali saluti Dr. Tommaso Giancane
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tommaso Giancane
Noci (BA)
Consulente di Dentisti Italia