Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 13

Estrazione molari da latte

Scritto da Stefania / Pubblicato il
Salve ho un figlio di 5 anni. Qualche giorno è stato sottoposto alla sua prima visita dal dentista che, a fronte di evidenti carie ai molari da latte, mi ha accennato alla possibilità di estrazione. A me pare eccessivo sottoporre al trauma di un'estrazione un bambino così piccolo (visto che si tratta di denti decidui) e chiedevo se non ci fossero trattamenti alternativi. Grazie
Molti pensano che non ha importanza se i denti da latte si cariano "tanto devono cadere"... Ed invece non è così. Le carie dei denti da latte possono dare seri problemi al suo bambino (ascessi, problemi ai denti definitivi, ecc..) quindi vanno curate quando possibile. Alla luce di ciò le consiglio di far curare le carie dei molaretti di suo figlio (sempre se i denti non sono completamente distrutti). Questo anche perchè il suo bimbo è ancora piccolo ed i molaretti sono naturali mantenitori di spazio per denti definitivi che usciranno tra un bel pò! Quindi onde evitare successivi problemi ortodontici possibilmente non estragga i dentini.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Emma Volpe
Siracusa (SR)

Non estragga se non è assolutamente indispensabile. Oggi ci sono cure come l'ozonoterapia che consentono di mantenere per lungo tempo i denti da latte in bocca anche se cariati. Veda l'esauriente risposta della dott.ssa Volpe

Scritto da Prof. Francesco Scarpelli
GORIZIA (GO)

Gentile Signora, le lesioni cariose presenti sui denti da latte devono essere curate! C'è anche la possibilità di effettuare delle devitalizzazioni su tali denti in modo da preservarli il più a lungo possibile. Questi denti servono come mantenitori di spazio e guida eruttiva per i premolari permanenti che eromperanno intorno ai 9-10 anni! in caso le estrazioni fossero proprio necessarie consulti un ortodontista per applicare dei mantenitori di spazio. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Laura Marchione
L'Aquila (AQ)

Sig. Stefania, sono totalmente d'accordo con la collega Marchionne che Le ha descritto perfettamente la situazione.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Ti rispondo come usualmente faccio in casi analoghi al tuo: A cinque anni i bambini, di solito, non collaborano, e', quindi, molto importante evitare ogni trauma psicologico che potrebbe compromettere il rapporto con il dentista per tutta la vita. Quindi se la situazione clinica e' accettabile(assenza di ascessi, assenza di dolore spontaneo, scarso dolore alla masticazione): nessun intervento, solo educazione all'igiene orale. Se c'e' sintomatologia (ascessi o dolore spontaneo): terapia antibiotica per os. Nel frattempo portalo ad intervalli regolari dal tuo dentista solo per "giocare": sedute di ambientamento in cui gioca con la poltrona, con la siringa aria-acqua, con vari pulsanti ecc.ecc.) Cerca di arrivare almeno a 6 anni (dove, in genere, inizia un pochino di collaborazione) e poi fagli fare le cure o l'estrazioni (se propio non si possono salvare) nel modo più indolore possibile. Auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Riccardo Della Ciana
Civitanova Marche (MC)

Gent.ma Sig.ra Stefania, il fatto che a cinque anni suo figlio abbia evidenti problemi di carie sui denti decidui non è una cosa da sottovalutare. Come correttamente descritto dalla Dott.ssa Volpe, i molari decidui sono importantissimi: infatti il mantenerli sani permetterà al momento opportuno la corretta permuta con i premolari permaneti,sono dei mantenitori di spazio naturali. Per cui l'estrazione degli stessi, potrebbe, soprattutto se NON sono ancora usciti i PRIMI MOLARI PERMAMENTI ( DENTE DEI 6 ANNI ) che escono senza alcuna permuta dietro ai molarini da latte, causare un malposizionameno di questi ultimi, o addirittura un incarceramento dei premolari permanenti, che non potranno a tempo debito uscire in posizione congrua. Per cui sarebbe terapia corretta quella, se ancora possibile, di eseguire un trattamento di pulpectomia e di piccola ricostruzione degli stessi, onde mantenerli in bocca. NON è in ogni caso, difficile trattare un bimbo di 5 anni, basta non aggredirlo la prima volta, bensì la prima volta fargli conoscere l'ambiente, gli strumenti che dovremo usare, evitando chiaramente di parlare di "puntura" , "aghi " e "trapani ", ma descrivendo ciò che andremo a fare in maniera molto più fantasiosa...Nel nostro studio trattiamo abitualmente bimbi di 4/5 anni senza alcun problema. Eventualmente di grandissimo aiuto è la SEDAZIONE COSCIENTE, col protossido d'azoto, che ci permette di lavorare senza problemi di stress da parte del bimbo. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Sig. Stefania mi trova in accordo con la collega Volpe. Si ricordi, che per i principi già esposti, in caso di estrazione di questi denti è consigliato un apparecchio detto mantenitore di spazio.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Alle risposte dei Colleghi aggiungo soltanto l'importanza che una corretta salute dei denti ha verso il resto dell'organismo. I denti e la bocca vanno considerati un distretto anatomico del corpo umano e come tale vanno mantenuti sani ad ogni costo. Sono note, anche ai pediatri, le correlazioni tra foci dentali e patologie anche gravi a carico deol cuore, del fegato o dei reni (endocarditi batteriche, glomerulonofriti). Ora questo non vuol dire che ogni bambino con i denti cariati avrà una di queste malattie, ma io non attraverserei mai una strada trafficata senza guardare, confidando nel fatto che gli automobilisti frenino in tempo. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Il mio consiglio è quello di intervenire solo e solo se c'è dolore e come piano di trattamento consiglio di ricorrere all'estrazione solo come ultima alternativa... prima dell'estrazione si può provare ad aprire semplicemente il dentino e lasciarlo così in attesa che cada da solo...

Scritto da Dott.ssa Daniela Teglia
Ponte Buggianese (PT)

Daccordo con tutti...i denti da latte vanno curati..deve considerare questi denti come denti permanenti che vanno curati...guardi la risposta della mia collega Laura Marchione...!!! piu' chiaro di cosi!!! Saluti

Scritto da Studio Odontoiatrico Associato Dr. M. Iancu P. e Dott.ssa L. Marchione
L'Aquila (AQ)