Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 11

Radici denti da latte

Scritto da Gilberto / Pubblicato il
Nostro figlio ha 8 anni e gli sono caduti gli incisivi da latte (n. 4 superiori e 4 inferiori). Lo portiamo regolarmente dal dentista che lo controlla, gli cura piccole carie ed é stata applicata la sigillatura dei premolari e molari per evitare ulteriori carie. Recentemente, nella gengiva superiore in corrispondenza del canino si é formato un rigonfiamento tipo granuloma. Pronta visita dal dentista, panoramica per capire la situazione e successivo consiglio di estrarre il canino da latte per far spazio al canino definitivo che spuntava lateralmente. La scorsa settimana abbiamo proceduto all'estrazione, ma con nostra enorme sorpresa l'estrazione é stata quella di un canino con una radice ben formata e quindi anche con difficoltà di estrazione (gli altri dentini caduti non avevano pressoché radice). Cosa può essere successo? Quello tolto era forse un dente definitivo? Ovviamente ora siamo preoccupati che sia stata eseguita un'estrazione inutile o sbagliata. Sperando in una Vostra risposta che ci tranquillizzi un pò. Grazie e cordiali saluti.
Gentile Gilberto, non penso che con una radiografia in mano il collega possa avere sbagliato dente. Ritengo che se il collega ha ritenuto di togliere il dente da latte è perchè questo non permetteva una normale eruzione del canino permanente (ha 8 anni?). Comunque la presenza ancora della redice del dente deciduo è spiegabile dal fatto che il canino permanente sta erompendo in una posizione più esterna, perciò non ha determinato la distruzione della radice da latte. Per risolvere ogni dubbio sarebbe opportuno avere una copia dell'esame radiografico e una foto del cavo orale di suo figlio. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Gilberto, i denti decidui o da latte, hanno una morfologia uguale ai denti permanenti. I denti che suo figlio ha già cambiato hanno avuto la rizalisi cioè quel processo fisiologico di riassorbimento della radice ad opera del dente permanente che spingendo lo fa venir fuori. In tal modo il dente da latte fa da mantenitore di spazio naturale per il permanente e "ciondolante" si estrae. Da quello che ci dice il canino definitivo spuntava lateralmente e con l'aiuto dell'rx il collega ha estratto il deciduo che aveva ancora tutta la sua radice e per questo del tutto simile ad un dente definitivo. Va anche detto che i canini sono tra gli ultimi denti che si permutano. Saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gent. Gilberto, se il dentista ha fatto la rx non dovrebbero esserci dubbi. Il dente da latte, se non è alterato nella radice dalla uscita del permanente, presenta una radice esattamente come un dente adulto. E' il dente permanente che uscendo distrugge la radice del deciduo fino a farlo dondolare prima e cadere poi. Dunque starei tranquillo. Se peò ha dubbi si faccia dare la rx e la metta in rete così possiamo vedere se è stata fatta una manovra non corretta. Saluti

Scritto da Prof. Francesco Scarpelli
GORIZIA (GO)

Sig. Gilberto, per poter fare una diagnosi corretta avremmo bisogno sia della radiografia che di foto della zona occlusale delle arcate: superiore ed inferiore, il canino deciduo aveva ancora la radice perchè non ha subito la rizolisi, che normalmente avviene con la permuta. Normalmente i canini definitivi erompono intono gli 11/12 anni, ma non è una regola per cui, se il suo dentista, ha ritenuto opportuno fare l'estrazione, soprattutto dopo aver fatto la panoramica, io starei tranquillo. Cordiali Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Sig Gilberto, stia assolutamente tranquillo...il Collega sicuramente ha estratto il canino deciduo, per fare spazio al permanente che puntava esternamente...la radice aveva ancora un aspetto quasi completo, perchè la direzione di eruzione del permanente non era assiale al deciduo, per cui il fenomeno della "rizolisi", cioè del riassorbimento della radice del dentino deciduo, che fa sì che quest'ultimo dondoli e poi cada, non era ancora completo. La lunghezza di un canino permanente può arrivare a superare anche i 28mm...è chiaro che non si tratta di un permanente. Tenga invece sotto controllo l'evoluzione della sviluppo della dentatura di suo figlio, sottoponendolo ad una visita da uno specialista in ortodonzia. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Le leggende metropolitane parlano di denti estratti per errore dal dentista. Ma sono solo leggende. Stia tranquillo, signor Gilberto: avrebbe potuto chiedere direttamente al suo dentista che l'avrebbe certamente rassicurato. Cordialmente.

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Sig. Gilberto, probabilmente si tratta di un canino deciduo, ma se lei ha qualche dubbio, le consiglio di far eseguire a suo figlio, un rx endorale di controllo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non disperi!!! a otto anni era un dente da latte. Il collega lo ha tolto in quanto poteva provocare una ectopia del canino permanente..nei peggiori casi se il canino permanente devia il suo percorso eruttivo allora puo' rimanere addirittura incluso...con tanti problemi che ne conseguono!!! Facendo una estrazione mirata il collega ha adottato uno dei mezzi piu' idonei per prevenire l'inclusione...ovvero l'estrazione del deciduo!!! A presto

Scritto da Studio Odontoiatrico Associato Dr. M. Iancu P. e Dott.ssa L. Marchione
L'Aquila (AQ)

La radice del dente deciduo è ancora presente quando il dente permanente non ha ancora provocato il riassorbimento della radice perchè non è ancora in eruzione o perchè è erotto in una posizione diversa. L'estrazione del canino deciduo, quando ci sono le condizioni per cui si rende necessaria e con la guida dell'OPT, è una delle manovre più efficaci rivolte a ridurre il rischio dell'inclusione del canino permanente

Scritto da Dott. Dario Spinelli
Bari (BA)

Sig. Gilberto, i denti decidui o da latte, hanno una morfologia simile ai denti permanenti. I denti da latte che suo figlio ha già cambiato hanno subito un fenomeno fisiologico che si chiama "RIZALISI" cioè il riassorbimento della radice ad opera del dente permanente nel tragitto eruttivo intraosseo che compie il dente permanente prima dell'emergenza, cioè della venuta in bocca. Il canino da latte di suo figlio aveva una radice ben conformata per un semplice motivo: il canino permanete, soprattutto il superiore, compie un tragitto eruttivo intraosseo particolare, sfrutta la radice dell'incisivo laterale permanente per scendere in bocca, a volte, per tanti motivi, questo fenomeno non succede ed il canino permanente perde la strada intraossea, non riassorbe la radice del canino da latte, come è successo a suo figlio, in questo caso la cosiddetta estrazione preventiva a carico del canino deciduo è una pratica clinica che va fatta ed è una forma di prevenzione primaria in ortodonzia per evitare l'inclusione del canino permanente, stia tranquilla il collega avrà certamente valutata tutta la situazione clinica, spero di averla aiutata, buona giornata
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Vincenzo Quinzi
Fiamignano (RI)