Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 9

Se sento dolore divento nervoso e in più aggressivo senza volerlo.

Scritto da moreno / Pubblicato il
Salve mi chiamo Moreno, volevo chiedervi dopo che o visto sul sito la nuova tecnica di sedazione cosciente se potesse aiutarmi. Io da piccolo o avuto un esperienza negativa da il mio primo dentista, da allora riesco ad andarci solo se ho tantissimo male, ma da circa 5 anni ho circa 4 denti con solo la radice, più una carie in fase di avanzamento e ogni anno ho dai 2 ai 4 ascessi alla solita radice, ma quando fa male il dentista non può operare e quando passa l'infezione e il dolore io ho una grandissima paura e non riesco ad andarci. Mi hanno detto che un ascesso e' pericoloso sia per il cuore e per infezioni del sangue, quindi vi chiedo note al riguardo e dove potrei fare questa anestesia che ho letto nel v.s. sito, io abito in Piemonte a Biella ma posso muovermi in qualsiasi parte del nord Italia, un altra cosa molto importante e' che se sento dolore io divento nervoso e in più aggressivo senza volerlo, ma la paura e il male mi danno questa reazione. In passato esempio mi ero rotto un dito per riacquistare il suo uso hanno dovuto romperlo di nuovo, ma dopo aver spiegato la situazione mi hanno tenuto fermo in 7 ed hanno fatto tutto, tanto per dire in breve la situazione. Inoltre volevo sapere un centro più vicino e se e mutuabile o no, se devo pagare non ci sono problemi l 'importante e' fare tutto in un giorno estrazioni 2 3 e carie, cosi sarei ok con l'igiene della bocca, io vorrei l anestesia totale a mio rischio o quella che ho letto qui nel v.s. sito. Vi ringrazio anticipatamente ed aspetto v.s. risposta Grazie Moreno.
Caro Signor Moreno, la sedazione cosciente è una procedura ormai collaudata, ma ci sono due ma che di regola non vengono mai "toccati" e non vengono mai spiegati ai pazienti! Trovo giusto e doveroso dare delle informazioni corrette e complete perchè, qui sembra che la Sedazione Cosciente sia la "panacea" di tutti i problemi e sia assolutamente scevra da rischi! Invece non è così. I rischi di complicazioni anche gravi, sia pur rari, esistono e si verificano! Bisogna avere una conoscenza clinico-internistico-medica non indifferente perchè non tutti i pazienti e soprattutto non tutte le patologie sistemiche possono sopportare una sedazione cosciente! Ed allora cosa deve fare? Basta che vada da un buon Psichiatra analista, per affrontare le sue paure inconsapevoli del suo io più recondito che sono alla base dell'ansia e della "aggressività" e che se non curate possono dar luogo a patologie neuropsichiatriche più importanti! Lei ha chiesto un parere ed io ho cercato di risponderle nel modo più intensamente chiarificatore ed utile per lei, possibile, perchè nel momento in cui io do una risposta a lei, in questo caso, automaticamente lei diventa mio paziente ed io ho delle responsabilità precise verso di lei e quindi ho il dovere di informarla al mio meglio!Detto questo, su questo portale troverà tanti bravi colleghi che praticano con perizia la sedazione cosciente, li cerchi digitando su cerca dentisti la città che le interessa e leggendo i loro profili! Per quanto riguarda la pericolosità di convivere con infezioni, è vero, è pericoloso per le malattie focali. Le malattie focali sono malattie a distanza di organi importanti che hanno il loro Fucus di partenza "in cavità dell’organismo comunicanti con l’esterno", in questo caso le necrosi ed ascessi ed osteolisi periapicali, che ha! Sono malattie pericolose (ma per fortuna rare) che tendono a diventare, se non diagnosticate e curate in tempo, autoimmuni, ossia automantenentesi, in parole povere, quindi molto complesse da curare e molto lesive per l'organo colpito!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Moreno, le consiglio innanzitutto di sedare la sua ansia con auto-training e, se non ci riesce, di farsi aiutare da uno psicoanalista in quanto dalla sua descrizione i problemi della sua bocca se trascurati potrebbero generare situazioni peggiori. La sedazione cosciente con protossido d'azoto ed ossigeno, oggi praticata in molti studi dentistici, potrebbe aiutarla e può consultare questo portale per cercarne uno nelle sue vicinanze. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

L'anestesia generale raramente viene utilizzata in odontoiatria, ma la si può al bisogno o per pazienti non collaboranti. La sedazione endovenosa permette di ottenere un'ottima collaborazione senza i rischi insiti nell'anestesia generale, certamente in entrambi i casi è possibile effettuare quanto da lei richiesto. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Moreno, se il problema di ansia è così accentuato come descrive sicuramente potrà trovare giovamento dalla sedazione cosciente con protossido d'azoto ma anche una corretta anestesia tradizionale evita di avvertire dolore che può irritarla come da lei detto. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Il protossido è la soluzione: vanno via tute le emozioni negative, ansia, paura, agitazione, rabbia, etc. E subentrano sensazioni molto positive: calma, relax, assenza di paura, benessere, tolleranza delle manovre in bocca, va via gran parte del dolore, se serve proprio la anestesia, lei non sente il momento in cui entra l'ago perchè il protossido le impedisce di sentirlo. etc etc. Il tutto a costo zero quanto a salute perchè è 100x100 innocuo. Non esiste, temo, alla mutua, solo privatamente. Io forse potrei segnalarle colleghi in sua zona. Si fa pace definitivamete col dentista e con le sue procedure che generano e ripristinano la salute della bocca e del suo intero organismo..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Moreno, il protossido potrebbe essere la soluzione al suo problema. Si ricordi comunque che un ascesso non è pericoloso solo per il cuore o per il sangue. Può essere la via di partenza per gravi infezioni in tutti gli organi (cervello, fegato, rene ecc.). Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Il protossido d'azoto potrebbe essere la soluzione, dico potrebbe perchè esistono delle controindicazione, tra cui l'assunzione di farmaci antidepressivi, se questo fosse il suo caso, secondo il mio parere, l'unica alternativa valida diventa la sedazione endovenosa, sicura, tranquilla e senza problemi in mani esperte, ovviamente sarebbe preferibile effettuarla in centri adeguati con la costante presenza di un anestesista, perchè questa pratica al contrario di quella al protossido, è di pertinenza dello specialista in anestesia e rianimazione. Cordialmente Dr. Paolo Formenti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Formenti
Senago (MI)

Protossido di azoto o sedazione endovenosa si faccia consigliare dal suo dentista

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Sig. Moreno, la sedazione cosciente può fare al suo caso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)