Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 6

Tutte queste diagnosi mi hanno un po' spaventato.

Scritto da Emauele / Pubblicato il
Mi chiamo Emanuele e ho 17 anni, quasi 18. Frequento il 4° anno di liceo classico. Fin da quando ero piccolo sono stato in cura con un dottore che mi ha fatto portare l'apparecchio mobile per allargare il palato e poi ho portato l'apparecchio fisso per un paio di anni e ora i miei denti sono dritti e allineati. A giugno, però, sono andato in una nota "Clinica" perchè mi sono accorto che il mio ultimo molare dell'arcata inferiore ( non il dente del giudizio) mi impedisce di chiudere bene il morso; in questa clinica mi hanno detto di dover affrontare un intervento chirurgico per allargare il palato in day hospital e mi hanno consigliato alcuni chirurghi, dopo averne preso visione sono andato da un chirurgo, per farmi consigliare, che ha pesantemente criticato questa diagnosi affermando che non è così sicuro che il palato si richiuda tramite un callo osseo come avevano precedentemente affermato con assoluta certezza alla "Clinica" e lasciandomi intendere che è possibile che la "Clinica" abbia detto così per mandarmi da loro "conoscenti". Tornato dal dentista che mi ha messo gli apparecchi mi ha detto che ho la mandibola troppo aperta e che devo affrontare un intervento di restringimento dell'angolatura della mandibola e quindi avrei dovuto mangiare con la cannuccia per 6-7 mesi. Tutte queste diagnosi mi hanno un po' spaventato, ma la mia paura più grande è quella di dover portare apparecchi fissi dato che mi accingo ad affrontare gli anni più importanti della mia vita. Faccio appello alla vostra attenzione e pazienza chiedendovi soluzioni e magari possibili alternative all'apparecchio fisso. Un cordiale saluto da un ragazzo fiducioso, ma spaventato.
Mi pare una estrema confusione. Riesco a capire che forse c'è un morso aperto. Quindi ci vuole diagnosi cefalometrica precisa (vedi cos'è nei miei articoli nel sito) - logopedia e riabilitazione funzionale - apparecchio mobile funzionalizzante. Ma questa è solo una lontana intuizione dovuta alla mia fertile fantasia. Cosa dire più precisamente?

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Ortodonzia solo come esempio. Da casistica Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Caro signor Emanuele, che pasticcio! Perchè non è rimasto col suo Dentista Storico invece di iniziare a saltare da uno studio all'altro come una cavalletta? L'Ortodonzia è specialità precisa e matematica ed occorre fare una giusta diagnosi con uno studio cefalometrico di rette ed angoli del suo profilo su una teleradiografiam foto e modelli di studio. Via web non si può dire niente di professionale!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Emanuele, è impossibile dare una risposta senza una visita e degli esami, sarebbero solo congetture troppo imprecise. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

E' impossibile senza nessun esame fare diagnosi precisa

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Caro Emanuele, per poter rispondere alla tua domanda è necessario fare una visita ed eventualmente una radiografia che puoi fare in modo del tutto gratuito e senza impegno presso il mio studio di Roma. Cordiali saluti. Dott. Gentile Alessandro 

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)

Sig. Emanuele, denti diritti e allineati, un molare impedisce la corretta chiusura, bisogna ricercare il perchè, poi diagnosi e cura.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)