Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 6

Ho notato nel palato superiore una 'linea' bianca

Scritto da MONICA / Pubblicato il
Buon giorno Dottori, avrei un problema e vorrei avere anche altre opinioni. Prima di procedere preciso che non ho più i denti del giudizio superiori levati diversi anni fa. La settimana scorsa ho notato nel palato superiore a confine tra il palato duro e il palato molle una "linea" bianca che parte dalla gengiva dietro a dove dovrebbe stare il dente del giudizio e va verso il centro del palato (in verticale). La "linea" bianca è lunga circa 1 cm e spessa qualche mm, è dura e dato che giovedì' scorso sono stata dal dermatolo per un controllo ai nei l'ho fatta controllare e mi ha detto che non ha l'aspetto di nulla di "brutto" ma che andrebbe biopsata perchè secondo lei è "un accumulo di qualche sostanza" quindi da fare la biopsia per vedere se ne possono uscire ancora (?). In preda al panico il giorno successivo mi reco nello studio dentistico per far controllare questa "linea", ho trovato solo il dentista più giovane che mi ha detto che non sa cos'è nel senso che non ha l'aspetto di lesioni tumorali o pre-tumorali e secondo lui non è nulla e mi ha detto di ripassare domani perchè presente anche l'altro dentista. Secondo Voi se domani i dentisti mi dicono che non è nulla posso stare tranquilla? Può essere che sia un TUMORE anche se entrambi l'ho hanno escluso? Devo pretendere la biopsia? Chiedo aiuto perchè sono nella confusione più totale e non so come comportarmi.
Gentile Monica, le macchie bianche localizzate nella mucosa orale sono chiamate leucoplasie termine derivante dal greco "leucos"cioè bianco. Con questo termine si definiscono tutte le macchie bianche che però possono avere cause diverse ad esempio di natura infettiva o irritativa (soggetti fumatori). E' chiaro che deve essere valutata la causa scatenante. Solitamente se la lesione non guarisce spontaneamente entro 15 giorni dall'allontanamento di probabili cause come fumo, denti od otturazioni scheggiate bordi, protesici eccessivi, si deve ricorrere alla biopsia. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Monica, si rivolga ad un centro universitario e/o ospedaliero di patologia orale della sua città. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara signora Monica, bisogna visitarla, procedere ad una palpazione della lesione e tanto altro. Stia tranquilla qualsiasi Dentista sa come procedere e se dovesse mai fare una biopsia, sarebbe una grande sciocchezza di tutta tranquillità!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Così come il dermatologo valuta una macchia della pelle con gli occhi, delegando un 5 % di "incerto" all'esame istologico, così un buon patologo orale dirimerà probabilmente alla sola vista sulla sua macchia. A lui la decisione di esame istologico o meno. Però mi sembra di leggere ansia, per cui prima si toglie sto dubbio e prima ricomincia a respirare. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Si faccia vedere da professionisti preparati

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Sig. Monica, la zona e la descrizione della lesione da lei descritta la ritroviamo in alcuni fumatori e vien definita palato del fumatore. Le consiglio un controllo presso un ambulatorio di patologia orale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)