Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 12

Sento questo dolore pulsante, è normale dopo 4 giorni ?

Scritto da Samuele / Pubblicato il
Salve , il giorno 27/05 ho avuto un intervento di estrazione di un canino ( destro-inferiore ). L'intervento non ha avuto complicazioni tranne i 4-5 tentativi per toglierlo ed infatti aveva una radice abbastanza lunga . Dopo l ' intervento il medico non mi ha prescritto NIENTE , la notte non riuscendo a dormire per il dolore pulsante ho preso un oki e cosi fino ad oggi . Ieri mattina sono ritornato dal dentista perchè ho un gonfiore al centro della guancia destra , mi ha detto che probabilmente si era chiusa una ghiandola salivare e che le gengive e la ferita non presentavano anomalie. Ancora oggi sento questo dolore pulsante, è normale dopo 4 giorni ? La ferita è nera e la gengiva bianca e rossa intorno.
Gentile Samuele, è probabile si sia verificata una alveolite post-estrattiva complicazione da considerare nelle estrazioni specie se indaginose e complicate. Se di questo si tratta è utile assumere antibiotici e disinfettanti locali per migliorare la sintomatologia. Non avendo però alcun dato oggettivo è necessario che si faccia visitare dal suo dentista per la conferma. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Samuele, non è normale nè il dolore postestrattivo che può essere dominato con terapia antibiotica ed antinfiammatoria nè soprattutto il fatto che all'età di 21 a. venga avulso il canino che è un dente importantissimo nell'economia della salute di tutta la dentatura. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Signor Samuele, so di accendere polemiche nel risponderle così ma io personalmente prescrivo sempre antibiotici idonei per le estrazioni e qualsiasi intervento chirurgico in bocca! Il gonfiore probabilmente è un ascesso in formazione. Il pus "cammina" lungo le fasce muscolari e può evidenziarsi anche lontano dalla zona di origine. Spero che due punticini di sutura ed una spugnetta di fibrina sintetica siano state messe e che l'alveolosia stato revisionato. Non capisco perchè sia stato estratto un canino, dente fondamentale per la salute gnatologica della bocca perchè è il dente che disclude tutti gli altri in lateralità. Forse non era allineato, ma lei steso dice che la radice era lunga e quindi sana ed allora lo si sarebbe dovuto riposizionare ortodonticamente e non ci sono scuse anche se un Dentista non facesse Ortodonzia, invierebbe il paziente dall'Ortodontista per la cura del caso. Non si estrae un canino così alla leggera. Poi il dolore pèulsante non è dovuto alla estrazione ma è dovuto a qualche dente vicino in pulpite. Il dolore pulsante è tipico del danno venoso intrapulpare per cui il sangue non esce dalla camera pulpare e crea in essa pressione con compressione delle terminazioni nervose e innesco di una pulpite. Basta fare prove termiche al caldi ed al freddo sui denti vicini, percussioni assiali e trasversali, Rx endorali e si fa diagnosi e si devitalizza il dente in causa, se la pulpite acuta viene confermata!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Forse necessita curettaggio e lavaggio dell’alveolo, e l'utilizzo di un collutorio con clorexidina.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Sig. Samuele, senza poterla visitare si possono fare solo delle supposizioni, la cosa più sensata è chiedere un appuntamento al suo dentista spiegandogli che i sintomi persistono. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Gent.Paziente tralasciando il fatto che non comprendo il motivo di un'avulsione di un canino, soprattutto in giovane età, i sintomi da lei descritti sono probabilmente ascrivibili agli esiti di un'avulsione traumatica, sintomi che possono essere dominati con appropriata terapia antibiotica ed anti-infiammatoria associata ad una terapia locale con risciacqui a base di clorexidina. Mi meraviglio anche del fatto che il suo dentista non le abbia prescritto nulla, non voglio sollevare polemiche ma forse sarebbe meglio accertarsi che il suo dentista, abbia i requisiti per esercitare la professione. Cordiali saluti dr. Paolo Formenti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Formenti
Senago (MI)

Spero che l'estrazione del canino sia avvenuta dopo "attentissima" valutazione. E' difficile stabilire la causa del dolore, potrebbe trattarsi di alveolite post-estrattiva. In questo caso va fatta una revisione e un lavaggio dell'alveolo. Cordialita'

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Anch' io, come il Collega Petti propendo per un ascesso. L' antinfiammatorio non è sufficiente, necessitano antibiotici alla veloce. Le spiegazioni riguardo la ''gh. salivare imprigionata'' non mi convincono affatto. E' stato disinfettato l' alveolo dopo l' estrazione? E' stato controllato alla seconda visita quando lei lamentato il dolore renitente all' antinfiammatorio? Controlli le credenziali dell' operatore.

Scritto da Dott.ssa Emma Castagnari
Torino (TO)

Sig. Samuele, lei dopo 3 giorni si rivolge all'odontoiatra per la guancia e dimentica di chiedere il perchè del dolore pulsante. Forse c'è qualcosa di poco chiaro nella sua domanda; controlli se chi ha operato su di lei è iscritto all'ordine dei medici, se cosi fosse può stare tranquillo, perchè lui è responsabile del suo operato e le saprà dare le corrette risposte. Perchè è stato tolto un canino inferiore? Era forse incluso con cisti, che recava danni agli apici dei denti adiacenti? Noi a distanza conosciamo solo la sua versione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile sig. Samuele, dalla sua descrizione potrebbe essere possibile che ci sia in atto un alveolite post-estrattiva; se facendo una visita le dovessero diagnosticare ciò si rende necessario pulire la ferita.

Scritto da Dott. Antonino Ruggirello
Palermo (PA)