Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 5

Panoramica

Scritto da alessandra / Pubblicato il

Salve e grazie mille per le risposte che mi avete concesso. Come richiestomi allego la panoramica anche se come dicevo prima risale al 2005!nn so se si riesce a carpire qualcosa.

 

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/odontoiatria/4129_disodontiasi.html

Gentile signore, i suoi denti sono parzialmente in inclusione ossea, ma la forma affusolata della loro radice, depone per una estrazione non troppo difficile. L'unica questione è per la prossimità col nervo alveolare inferiore. Visto che la radiografia è del 2005 le consiglio una tac mandibolare che dirimerà in merito alla vicinanza tra le strutture anatomiche. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Denti con patologie gravissime curati ed in bocca salvati da oltre 25 anni. Da casistica riabilitativa e chirurgica ossea parodontale del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara Signora Alessandra, ha messo la OPT al contrario, ma non importa, gli ottavi vanno senza indugio estratti perchè a sinistra è già entrato con la corona in camernella radice distale del settimo con formazione di grave carie penetrante per cui il settimo va curato, dopo l'estrazione dell'ottavo, da mani abili in Riabilitazione totale con allungamento della corona clinica con lembi mucoperiostei e osteotomie osateoplastiche per tirar fuori da gengiva ed osso la parte distrutta del sette e ricabilitarla con terapia canalare e perno moncone con corona i oroporcellana o9 altro materiale a preferenza. A Dx lo stesso, è meno grave ma la radice sta per essere sfondata dall'ottavo per cui bisogna procedere tassativamente alla avulsione. Lo deve fare una mano esperta per non estrarre o danneggiare i settimi! Le lascio una foto con denti distrutti tipo i suoi ed anche più gravi per confutare quello che le potrebbe essere detto da qualche dentista che consultasse e che non volesse fare il Dentista, ossia curare i denti e non estrarli per metterci due impianti, che non sarebbe una soluzione ma un risultato di un insuccesso terapeutico! Quindi confermo quanto scritto nel precedente post. Auguri vivissimi Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Consiglio le estrazioni, ma anche di rifare la panoramica visto che la sua è un pò "datata", e per il resto, tenga per buono quello che le ho scritto il precedenza!

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Alessandra, l'interferenza con NAI potrebbe essere falsa per sovrapposizione, la TC potrebbe dare conferma ai miei sospetti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Inclusione di ottavo e settimo con decorso del nervo alveolare inferiore a contatto con il settimo inferiore. Il caso è stato risolto chirurgicamente senza nemmeno parestesia temporanea.
Gli ottavi sono assolutamente da estrarre, anche perché possono creare problemi ai denti vicini (sempre che non lo abbiano già fatto). Si tratta di estrazioni abbastanza tranquille in mani competenti. Per ulteriore tranquillità si potrebbe fare una Tc, ma personalmente la ritengo quasi superflua. Tenga comunque presente che un piccolo margine di rischio per parestesie permanenti c'è e il paziente va informato. Personalmente dopo 11 anni di attività e centinaia (nel senso letterale del termine) di denti estratti, solo una volta ho avuto una parestesia temporanea risoltasi in un mese. Molti colleghi che conosco hanno statistiche simili. Dunque può stare tranquilla, perché tale complicanza non è poi così frequente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia