Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 11

Devo sottopormi a cure dentali e vorrei alcuni consigli al fine di evitare le infezioni crociate

Scritto da michele / Pubblicato il
Devo sottopormi a cure dentali, vorrei alcuni consigli al fine di evitare le infezioni crociate. Grazie
Gentile Michele, i dentisti abilitati e professionalmente seri di routine pongono in essere tutte le misure per evitare le infezioni crociate. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Michele, se vuole evitare infezioni crociate eviti accuratamente persone non abilitate all'esercizio della professione di odontoiatra. Sicuramente i professionisti abilitati sono in grado di evitare infezioni di questo tipo. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Giusta questa domanda. La prima cosa da fare è evitare le seguenti situazioni: evitare qualsiasi cosa sia LOW COST (la sterilizzazione costa moltissimo) - evitare TURISMO ODONTOIATRICO (si fiderebbe, con tutto il rispetto, di come sterilizza un dentista Rumeno, più di un Italiano??) - ancor più evitare i dentisti FASULLI, ABUSIVI, NON LAUREATI. Questi soggetti sono come i ratti che diffondevano la peste nella Venezia del 500, con i loro escrementi.. Untores. Ad esempio può chiedere all'ordine dei medici locale, o meglio ancora all'ANDI, una delle nostre associazioni, dei nominativi fra cui scegliere. Se poi la domanda è come essere sicuri che fra i dentisti veri, ABILITATI, LAUREATI ETC quello scelto sia davvero padrone delle tecniche igieniche.. Beh, allora questo è un discorso lunghissimo.Mi sembra di aver scritto un piccolo articolo nel sito su questo proprio. Diciamo che in linea di massima, un dentista ANDI, laureato etc etc, oggi come oggi dovrebbe essere sicuro al 99%. Diffidi, fra questi, di quelli che si tengono bassi bassi come tariffe, perchè, ripeto, sterilizzare e pulire costa tantissimo. In attrezzature, tempo, personale, risorse. Io ad esempio, giusto per darle una piccola dritta, sostituisco la turbina (il trapano) fra un paziente e l'altro e la sterilizzo. Per fare questo ho dovuto acquistare 5-6 costose turbine da mille euro l'una. Invece c'è chi usa sempre la stessa disinfettandola accuratamente fra un paziente e l'altro. Va bene lo stesso, esistono ora disinfettanti spray che ammazzano tutto. Ma devono agire per un numero di minuti congruo. C'è sempre questo tempo fra un paziente e il successivo, se il dottore lavora con calma e dedica tempo a tutto, e non fa le cose in fretta.. Etcetcetc
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Michele, ma che domanda? Basta andare da un Dentista, le sembrerà banale, in Italia e non in Africa o nei paesi dell'est! Basta andare da un Dentista Privato o delle strutture Universitarie ed Ospedaliere ed evitare invece tutte quelle strutture low cost che proprio per il low cost non possono garantire una igiene perfetta da sala operatoria se non non potrebbero essere low cost. Basta non andare da un abusivo che non essendo Medico non ha la minima idea di come si possa mantenere l'igiene dello studio e degli strumenti oltre al fatto che non sa curare!

Insomma basta andare da un qualsiasi Dentista Privato o d'Ospedale o di Clinica Universitaria e stia cero che troverà Igiene, in Italia e in tutti i Paesi Occidentali!Nel mio studio per esempio io do al paziente un opuscolo con tutte le spiegazioni medico-scientifiche a lui comprensibili che spiegano le metodiche di igiene chirurgica di sterillizzazione e di disinfezione di tutto lo studio!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cerchi nella sala d'aspetto del suo dentista la laurea in odontoiatria e protesi dentaria, e controlli che chi opera su di lei sia il titolare di quella laurea. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Qualsiasi dentista che si rispetti pone in essere metodiche di sterilizzazione e disinfezione atte a tutelare la salute del paziente. Cordialmente.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Concordo in toto con le risposte esaurienti dei Colleghi. L' unica cosa che le consiglio di fare preventivamente è di rivolgersi all' Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della sua provincia per sapere se il dentista è iscritto, laureato con specializzazione o laureato in Odontoiatria. Le dico questo perchè non tutti appendono la laurea in sala d' attesa.

Scritto da Dott.ssa Emma Castagnari
Torino (TO)

Gentile sig. Michele il primo passo è il famoso "sentito dire " quindi prendere informazioni, riguardo al professionista, da chi si è sottoposto alle cure. In secondo luogo chiedere direttamente al professionista che metodo usa per disinfezione delle superfici, dei ferri, quale autoclave usa per sterilizzazione(meglio sono quelle a vuoto frazionato) poi la cosa piu' importante è vedere di persona. Vedere se i ferri sono imbustati e sterilizzati (basta guardare sul retro delle buste per sapere dello stato di sterilizzazione) se si usa tutto monouso, vedere lo stato dell'ambiente soprattutto i mobili, in modo particolare "lavandino",vedere atteggiamento del professionista e dei suoi assistenti. auguri per le cure
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Abbas Abazari
Perugia (PG)

Caro sig. Michele, non potrei rispondere meglio del dott. Passaretti. E lei quando va in un ristorante, che tipo di precauzioni tiene? Dal dentista, se veramente tale, si deve andare tranquilli. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Michele Concordo con i colleghi che già le hanno risposto, deve prima di tutto verificare che il suo dentista sia un vero dentista solo allora sarà sicuro che terrà conto di tutte le norme igieniche e di prevenzione, quindi stia tranquillo, ogni collega che opera con scienza e coscienza sa come fare per tutelare la salute dei suoi pazienti.

Scritto da Dott.ssa Patrizia Novello
Magione (PG)