Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 12

Ho fatto una ortopanoramica, ma non ho capito bene cosa mi dice. Mi potete aiutare?

Scritto da Orietta / Pubblicato il
Pochi giorni fa ho fatto una ortopanoramica non ho capito bene cosa mi dice. Mi potete aiutare? Dice: " L'esame radiologico delle arcate alveolo-dentarie ha messo in evidenza segni di malattia patadontale con retrazione disomogenea dei setti ossei interalveolari, segni di rarefazione ossea periapicale a livello 3.6. Materiale di trattamento endo-odontico si proietta in corrispondenza del seno ,mascellare dx". Sono grave? Grazie è urgente!!!
Gentile Orietta, un referto radiografico ha valore quando confrontato alla realtà clinica. Pertanto la invito ad affidarsi alla corretta interpretazione del suo dentista, che le ha richiesto questa radiografia. Per quanto riguarda una semplice spiegazione di ciò che è scritto nel referto, questo dice che: 1- è presente retrazione ossea quale segno di malattia parodontale; 2- il primo molare inferiore di sinistra è necrotico; 3- un premolare o un molare superiore di destra è stato devitalizzato in passato, e parte del materiale di otturazione canalare è fuoriuscita dall'apice radicolare ed è finita nella cavità del seno mascellare. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Salve Orietta. vada da chi le ha prescritto la opt. lui saprà darle tutti i consigli. comunque sia, lei ha una parodontopatia. questa condizione è favorita da una non corretta igiene dentale. Per risolvere questo suo problema è indispensabile eseguire, presso il suo studio dentistico di fiducia, delle sedute di igiene professionale ad intervalli regolari (di solito 6 mesi, 1 anno). La condizione spesso regredisce. anche se a volte, nei casi più importanti, non si recupera il tessuto andato perduto. Poi, c'è un molare in basso a sinistra che ha una patologia radicolare. e in alto a destra un dente trattato endodonticamente, che ha proiettato nel seno un po di materiale di sigillo. Cordialmente, Gianluigi Renda.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Gentile Orietta, non è nulla di grave e di preoccupante ma è consigliabile fare visionare la OPT al suo dentista curante per le cure opportune. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Spiegazione nel testo. Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara Signora ORIETTA, SPERO CHE LA opt Od opm O "PANORAMICA" GLIEL'ABBIA RICHIESTA IL SUO DENTISTA ED ALLORA PERCHE' NON FARLA LEGGERLA A LUI che la integra coi suoi rilievi anamnestici e clinici? E poi non siamo mica qui per fare i lettori di lastre!!! In ogni caso il referto Radiologico che non ha quasi, per così dire valore, parla di una Parodontite, di una zona di rarefazione osteolitica periapicale nel primo molare inferiore sin. e la presenza di materiale di una devitalizzazione nel seno mascellare dx. Diagnosi radiologica azzardatissima per tutto tranne che per l'osteolisi periapicale! Perchè il materiale nel seno molto probabilmente è solo materiale di una terapia endodontica, fuori apice e che la "deformazione della OPT" fa sembrare che sia nel seno ed invece non lo è!!!. Una Rx endorale ed una visita clinica dirimeranno la Diagnosi! Per la Parodontite, la diagnosi è clinica con un sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente per tutti i denti, un esame delle disclusioni gnatologiche, della classe dentale e scheletrica e tantissimo altro. Poi Nel fare una preparazione parodontale iniziale con curettage e scaling preceduta da Igiene Orale Professionale e una serie completa di Rx endorali per piccoli gruppi di tutti i denti (la panoramica non serve perchè deforma l'immagine) e il rilievo di modelli di studio da montare su un articolatore a valore medio tipo Wip Mix! Poi una seconda visita con la ripresa di tutte le misure parodontali ed infine si potrà emettere una diagnosi, una prognosi ed una terapia! Ovviamente fatta da un Parodontologo! Le preciso che la Parodontite è una malattia che stacca la gengiva dai denti e forma delle tasche parodontali, distruggendo l'osso che sta sotto e che se non curata porta alla perdita dei denti con una velocità di circa 1/2 mm all'anno (la lunghezza media delle radici dei denti è di 14 mm, ma la pasrodontite è grave quando le misure sono0 intorno ai 6-8 mm. Il principio della terapia è quello di ricostruire chirurgicamente quello che la malattia parodontale ha distrutto, ossia osso, gengiva, ligamento parodontale e cemento radicolare! Per l'Osteolisi basta una percussione assiale e trasversale, prove termiche per valutare LA POLPA E UNA rX ENDORALE. I granulomi (o le cisti) si curano: essi sono dei tentativi dell'organismo di bloccare l'infezione che risiede nel dente,ossia i microbi sono nella radice e le tossine escono dall'apice e provocano l'insorgenza del granuloma,curate le radici,il granuloma si riassorbe da solo in un tempo variabile di pochi mesi al massimo, ma i microbi non ci sono più! Se fosse impossibile curare le radici per la via "normale",le si curano per via retrograda, chirurgicamente, entrando nelle radici dagli apici che poi vanno sigillati con materiali particolari!Il granuloma i può anche non escidere chirurgicamente intanto si riassorbe. Come vede, io mi sono sforzato di farle capire le cose, ma lei mi deve veramente, magari anche in privato, spiegare perchè non ha portato la OPM al suo Dentista! Sono curioso e mi aspetto, come compenso allo sforzo fatto e che non si sarebbe meritata, vista la domanda "inutile", che mi contatti per dirmelo, cara Signora Orietta di Perugia (città meravigliosa che conosco benissimo). Le lascio una foto di un dente che ha un pò tutte queste patologie, parodontali, endodontiche e periapicali (osteolisi= granuloma o cisti o parodontite apicale acuta). Legga le mie pubblicazioni e articoli cliccando il mio nome:Parodontite (nozioni di etiopatogenesi, clinica, diagnosi)e Terapia chirurgica della parodontite e CURETTAGE E SCALING e VISITA PARODONTALE e La 'tasca parodontale.... questa sconosciuta!' . Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Orietta, le consiglio di consultare un dentista per una visita specialistica in quanto sono presenti problemi di carattere parodontale cioè delle strutture che sostengono i denti ed anche problemi riguardanti precedenti devitalizzazioni. E' comunque da verificare il tutto poichè la panoramica non è un esame definitivo potendo dare immagini imprecise e deve essere integrato con una visita accurata e radiografie endorali. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Con l'OPT avremmo capito meglio. Nulla di grave, si risolve con un trattamento adeguato endodontico su 36. Per la malattia parodontale si possono fare diverse cose, non necessariamente chirurgiche. Io propongo la soluzione integrata, convenzionale e non. Il materiale endodontico nel seno non dovrebbe dare problemi e con il tempo riassorbirsi.

Scritto da Dott. Massimo Del Bene
Pesaro (PU)

Non è grave, ma necessita di valutazione da un collega paradontologo per l'eventuale retrazione ossea che non viene comunque diagnosticata con l'ortopantomografia. Un granuloma o esiti di guarigione con " difetti " sono presenti nel primo molare inferiore di sinistra e del materiale da devitalizzazione oltre l'apice radicolare superiormente a destra. Un collega preparato le potrà spiegare al meglio approfondendo comunque gli accertamenti clinici e radiologici. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Orietta, la sola lettura del referto potrebbe dare delle risposte sbagliate, trascurando anche problematiche gravi. Le consiglio di ascoltare la sola risposta del professionista che ha prescritto la RX.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se lei ha fatto una panoramica è perchè un medico ha fatto la prescrizione. E' suo compito leggerla e proporre le cure del caso. Non serve che lei la legga.....

Scritto da Dott. Riccardo Baucia
Milano (MI)
Cavenago di Brianza (MB)

Gentile Orietta, non si deve preoccupare, perchè il referto è pieno di tante "parolone". Sicuramente deve recarsi da un dentista che si occupi di parodontologia e che le spiegherà con serenità il tipo di problema e saprà darle un consiglio su cosa fare e sulla eventuale gravità del problema. Da quello che riporta il referto senza vedere la Ortopanoramica è difficile stabilire esattamente di cosa stiamo parlando. Io personalmente sono perfezionato in parodontologia e e vuole potrei visitarla semplicemente. Mauro Manta. Perugia. Perfezionato in parodontologia e impianto protesi Perfezionato in odontoiatria estetica
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Mauro Manta
Perugia (PG)