Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 14

Il mio dentista ci ha consigliato di rivolgersi a chi pratica l'ipnosi

Scritto da Patrizia / Pubblicato il
Ho mia figlia di 24 anni che appena vede un ago sviene, deve curare alcune carie e il mio dentista ci ha consigliato di rivolgersi a chi pratica l'ipnosi. Non riesco a trovare qui a Milano nessuno che lo faccia. Mi potete aiutare? Grazie. P.M.
Cara Signora Patrizia, quando ero ricercatore all'Università, abbiamo applicato l'ipnosi ai pazienti odontoiatrici per curarli anche cruentemente senza anestesia! I risultati sono stati positivi in alta percentuale, ma non al 100%, per cui questa ricerca ha concluso che l'ipnosi non è applicabile come sostituzione certa della anestesia. Esistono altri sistemi di sedazione cosciente e semicosciente ed incosciente molto più pratici e veloci e sicuri! Detto questo, come medico, le consiglio di far visitare sua figlia da un bravo Psicoanalista, ossia un Psichiatra che eserciti la Psicoanalisi, perchè non è "normale" qiuesto terrore" e nasconde molto probabilmente intimistiche e recondite "paure" la cui causa va ricercata nel profondo dell'inconscio. Non sottovaluti quanto le dico e sua figlia supererà le sue paure con l'affiorare di eventuali patologie dell'IO più profondo.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia, Implantologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Innanzitutto cerchi un dentista con un po' di psicologia e vedrà che tutto si risolve.

Scritto da Dott. Antonio Mininno
Corato (BA)

Concordo in assoluto col dott. Petti quando dice che l'ipnosi può non essere la soluzione più adatta al vostro caso. Può assolutamente essere che fatti diametralmente distanti dalle cure mediche creino fobie e terrore che però si palesano all'atto di una banale iniezione. Ritengo che una adeguata terapia di supporto farmacologica sia consigliabile ove tutto il resto fallisse. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara signora, segua i preziosi suggerimenti del dott. Petti e sua figlia starà poi meglio fisicamente e psicologicamente. Sarà rinata. A Milano troverà qualche allievo della prestigiosa scuola del prof. Musatti. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, per sdrammatizzare: sarebbe il caso di approfittare dello svenimento per eseguire le cure... Scherzi a parte, la fobia del dentista (e degli aghi) ha reconditi profondi. Cerchi un dentista che abbia esperienza con pazienti fobici: L'ipnosi può essere una soluzione ma, confermando l'esperienza del collega dr. petti, non è affidabile nel 100%. Cordialmente.

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Gentile Patrizia, cercare un professionista che pratica l'ipnosi per effettuare delle semplici carie mi sembra eccessivo. Probabile che la paura anzi terrore che cova in sua figlia abbia radici profonde. E' sicuramente il caso, come consigliato da altri colleghi, che faccia visitare sua figlia da uno psicologo che con calma e serenità possa risolvere il problema che ora riguarda il semplice ago del dentista ma che in altre occasioni di terapie mediche si manifesterebbe. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Patrizia, dovrebbe acquistare per sua figlia una serie di varie siringhe monouso, poi smontatele e rimontatele più volte, non penso che ci saranno grandi razioni, se ci fossero, è sufficiente sdraiare sua figlia per riprendere in pochi minuti i sensi. Quasi tutti i trattamenti odontoiatrici sono effettuabili in posizione di tredenburg, posizione attuata quando una persona sviene, un controllo pressione prima e dopo l'intervento con un giusto compenso farmacologico porterà sua figlia a superare questi problemi, oggi di tipo odontoiatrico e domani per un prelievo ematico. ruffonidiego@virgilio.it
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Signora, a me sembra più una proposta scherzosa di un dentista spazientito, che un consiglio serio e ponderato! D'altronde, perchè quel dottore non ha approfittato dello svenimento della sua figliola per praticare l'anestesia necessaria? Scherzi a parte, la fobia dell'ago è molto più diffusa di quanto si possa credere e noi dentisti siamo tra i medici più preparati dall'esperienza per affrontare situazioni simili. Provi da un altro dentista, che forse sarà più capace a trattare con pazienti fobici o, magari, riuscirà a curare le cariette senza l'anestetico. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.ma Sig.ra Patrizia, prenda in seria considerazione quanto le hanno consigliato i colleghi prima di me. Se poi vuole in ogni caso seguire la via consigliata dal Suo dentista può interpellare il Prof. G. Mosconi(troverà il suo sito in internet)che ha fondato a Milano negli anni 50 l'Associazione Italiana di Medicina Ipnotica, tenendo da allora ogni anno corsi a cui hanno partecipato anche dentisti, di cui lui sicuramente Le potrà dare l'indirizzo. Ogni Bene

Scritto da Dott. Giancarlo Bottonelli
Merano (BZ)

Cara sig.ra, concordo pienamente con i consigli dei colleghi che mi hanno preceduto. Da anni, in alcuni casi uso i fiori di Bach con buoni risultati, e quasi non uso più la sedazione cosciente con protossido d'azoto. Consiglio Rescue remedy e mimulus 4+4 gocce in pochissima acqua, 1-2 minuti in bocca, lontano dai pasti 3 volte al di:dopo 2-3 giorni, avrà molto meno paura. Cordiali Saluti dott. Angelo Beghini Cassano D'Adda MI e Comazzo LO

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)