Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 15

E' vero che ci vogliono mesi prima che un dente in cura si desenzibilizzi e cessi di far male?

Scritto da Lorenza / Pubblicato il
Da molti mesi ho un fastidio (non e' un vero e proprio dolore) al settimo (penultimo) dente dell'arcata inferiore destra. Si tratta di un dente che è stato otturato per carie molti anni fa; recentemente, circa un anno fa, ho iniziato ad avvertire difficoltà e dolori nella masticazione di cibi duri, dolci o freddi. Il dentista ha rimosso la vecchia otturazione, ha medicato il dente e nella seduta successiva lo ha richiuso otturando nuovamente. Il fastidio non si è però attenuato, tanto che l'otturazione è stata rimossa nel giro di una settimana, e ora, da circa sei mesi, vado avanti sostituendo periodicamente successive medicazioni con chiusura provvisoria. Il dentista dice che in certi casi è necessario pazientare a lungo prima che un dente cessi di fare male e si desensibilizzi, ma io sto iniziando a perdere la fiducia e a preoccuparmi. E' proprio vero che si deve solo aspettare e non si può fare nulla? E non potrebbe trattarsi di una patologia piu' grave che non e' stata correttamente evidenziata? Grazie per l'attenzione, Lorenza Biagini
Cara Lorenza, a questo punto penso sia il caso di prendere in considerazione la devitalizzazione dell'elemento considerato. Non e' sicuramente nulla di grave, basta fare questa banale terapia e in poche settimane risolvi completamente il problema. Cordilamente

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Avellino (AV)

Gentile Lorenza, mi associo al collega precedente consigliandole la devitalizzazione, ma come dice il saggio:"tentar non nuoce" dia ancora un pò di fiducia al nostro collega, dopotutto non ci perde nulla ed è tutto di guadagnato, se poi non volesse aspettare, bhè conosce la soluzione...la chieda.Cordialità.

Scritto da Dott. Giovanni Vitale
Zafferana Etnea (CT)

Poiché il dente continua a dolere nonostante le medicazioni effettuate, è evidente che la polpa del dente è infiammata in maniera irreversibile. L'unica terapia rimane la cosiddetta "devitalizzazione" dell'elemento dentario, che consiste nel rimuovere la polpa dell'elemento dentario.

Scritto da Dott. Pasquale Venuti
Mirabella Eclano (AV)

Ciao Lorenza, secondo me, il tuo dentista sta un pochino tergiversando. Un dente si,si puo medicare tentando che si desensibilizzi,ma non per mesi. E ovvio che questo dente debba essere aperto e devitalizzato. La sintomatologia e l'iter non lasciano dubbi. Anzi il consiglio che ti dò, è quello di sbrigarti, perche il fastidio può trasformarsi da un momento all'altro in forte dolore dovuto alla necrosi del nervo, con gonfiore ed infezione. Distinti saluti dott Giglio Andrea
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

Gent.ma sig Lorenza credo che un consiglio su di una patologia che si protrae da mesi sia ad uso esclusivo di chi la cura, si affidi al suo dentista e discuta con lui le indicazioni date dai colleghi.

Scritto da Dott. Roberto Perasso
Genova (GE)

Gent.ma Lorenza, sono perfettamente d'accordo con il dott. Perasso e rinforzo, quindi, il suo consiglio. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Ferruccio Morandi
Pistoia (PT)

Sig. Lorenza 6 mesi forse sono un pò troppi e come gia detto dai colleghi qualcosa si può fare. Attualmente la sintomatologia si è risolta? Difficile che si tratti di una patologia grave non correttamente evidenziata, se il suo dentista è un dottore e avesse avuto il sospetto di altre patologie importanti, le avrebbe accertate con esami diagnostici più approfonditi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sig. Lorenza, probabilmente il suo dentista sta aspettando che si formi la dentina secondaria, ma è un iter veramente troppo lungo, perchè la sua formazione è molto lenta, le consiglio di prendere in considerazione la cura canalare e non si preoccupi per cose più gravi, perchè bene dice il collega Ruffoni: se ce ne fossero sicuramente il suo dentista le avrebbe prescritto indagini peculiari. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Sig.ra Lorenza, credo che dopo sei mesi di medicazione si deve giungere ad una conclusione. Valuti con il collega la definizione della terapia. Distinti Saluti.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Cara Lorenza, è vero che alcune volte vi è da attendere circa tre mesi quando la carie è molto profonda ed è a ridosso della camera pulpare e quindi l'attesa serve per consentire la formazione della dentina secondaria. In questo caso, in virtu dei sei mesi che tu dici credo che bisognerebbe fare una rx rvg per una opportuna rivalutazione del caso. Dal tuo racconto ritengo che debba essere eseguita una terapia canalare visto anche il dolore e la sensibilita che permane. In sintesi, dopo sei mesi, va presa una decisione definitiva
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Francesco Inchingolo
Barletta (BA)