Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 13

Da circa 2 mesi che soffro come di sensibilità dentinale

Scritto da simona / Pubblicato il
Salve, ho 24 anni, circa 2 anni fa soffrivo di dolore al primo molare superiore, una mattina circa 1 anno e mezzo fa mi sveglio e in bocca avevo dei frammenti di dente. In mattinata masticando un chewingum mi si attacca praticamente tutta  la POLPA interna di questo dente, c'era un bel buco ma la parte esterna era completamente intatta. Il dentista mi ricostruì tutta la parte interna non ricordo con cosa, dicendomi che una carie aveva lavorato dall'interno, perchè ancora oggi esternamente non c'è niente...(premesso che non bevo alcolici o molte bevande gassate zuccherate, non fumo, che ho un igiene orale abbastanza corretta) adesso sono circa 2 mesi che soffro come di sensibilità dentinale ma solo con il freddo, ma il mio problema (non so se è normale) ma mi da molto fastidio il contatto con alcune cose, non mi era mai capitato prima, ad esempio sul lavoro...se tocco un cartone il rumore o il contatto mi provoca fastidio e dolore alla bocca, già solo immaginarlo per scriverlo mi da fastidio, sento fastidio come una scarica di corrente in tutti i denti così come se si toccano ferro e ferro sento fastidio a quel dente ormai sta diventando pesante la cosa. Forse è una domanda stupida ma vorrei sapere se è normale questa cosa perchè non mi era mai capitato prima, e sembra strano, vorrei sapere se centra qualcosa con il dente che ho trattato...Grazie mille, Simona
Difficile trovare una correlazione, penso comunque che vi sia un'infiltrazione sull'otturazione per la sensibilità del dente al freddo e quindi una valutazione attenta del suo dentista con eventuale radiografia è consigliabile, per l'estensione della sensibilità poi potrebbe esserci un'esposizione dei "colletti" dentali o comunque di una parte di radice che è sensibile alle variazioni termiche e chimiche. Un controllo come detto sarà in grado di definire al meglio la situazione. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Simona, se i problemi derivino dal dente otturato tempo fa lo si può scoprire tramite dei tests di vitalità specifici e una radiografia endorale con centratore sul dente interessato. E' molto probabile che ci sia stata una infiltrazione della otturazione che abbia provocato un interessamento della polpa del dente responsabile poi della sensibilità da lei avvertita. Sicuramente il suo dentista con i dovuti accertamente potrà sciogliere qualsiasi dubbio. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Forse si tratta di infiammazioni gengivali diffuse, forse di carie multiple. Bisogna fare visita + radiografie. Il resto forse è solo stress.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Simona, i sintomi descritti del toccare un cartone ed avere una risposta dolorosa ai denti, non sono da mettere in relazioni coi denti ma probabilmente con una risposta emotiva forte che crea, tramite il sistema nervoso, forse, una iperemia attiva al fascio vascolo nervoso dei denti, con aumento della pressione interna pulpare e conseguente dolore o fastidio doloroso! La patologia però è nella risposta dei suoi centri tattili ed elaborativi sensitivi del suo cervello, quindo probabilmente di natura psicogena. Interpelli uno psichiatra psicoanalista che valute il suo stato di ansie e di stress interiore ed inconscio! Per la sensibilità invece dei denti basta fare una buona visita da un buon Dentista Specialista, troverà le cause e le curerà!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia, e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia ed Endodonzia, la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Consigliata visita odontoiatrica per indagare le cause della sensibilità,per gli altri fastidi che riporta non c'è alcuna correlazione con i denti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Simona, e' probabile che il dente trattato tempo fa sia andato incontro ad una infiltrazione dell'otturazione o (se il dente è rimasto vitale) ad una patologia della camera pulpare. Deve tornare dal suo dentista che tramite prove di vitalità e una rx potrà capire il problema e risolverlo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Simona, le consiglio di ritornare dal suo dentista per una revisione dell'otturazione ed un controllo generale alla sua dentatura. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Simona, lei riferisce sintomi legati alla sfera emotiva, ricordo una professoressa che soffriva moltissimo quando sentiva il rumore delle mie unghie strisciare sulla lavagna. Queste sintomatologie soggettive riferite, non ritrovano correlazioni con la patologia dentale. Un controllo dal proprio odontoiatra è sempre consigliato.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentilissima Simona, mi sembra strano che lei dica che masticando un chewing gum le si sia attaccata tutta la POLPA del dente...se cosi' fosse avrebbe sentito un dolore acuto e insopportabile. Probabilmente, cio' a cui lei si riferisce, era solo una parte della dentina cariata e non la polpa. La POLPA dentaria e' costituita dal fascio vascolo-nervoso e quindi avrebbe avuto una ben diversa sintomatologia. Il collega avra' fatto una otturazione, altrimenti, se fosse stata realmente la polpa, avrebbe dovuto fare una cura canalare, e lei non avrebbe certamente piu' sofferto di alcuna sensibilita'. Come le hanno gia' detto i colleghi , nelle risposte precedenti, probabilmente, la sua sintomatologia(come toccare il cartone), che si puo' definire assolutamente atipica, non c'entra nulla con i denti mentre invece la sensazione del freddo , potrebbe essere legata ad altri problemi legati alla sua dentatura, tipo colletti scoperti, oppure qualche altro dente cariato e sensibile. Quindi, come gia' le e' stato consigliato, dai colleghi, sarebbe meglio fare indagini piu' approfondite, per valutare lo stato di salute generale dei suoi denti, tramite una visita, una OPT e test di vitalita' pulpare.. Si fidi del suo dentista, e riferisca a lui la sua sintomatologia, vedra' che trovera' sicuramente un rimedio ai suoi problemi. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Tiziana Emili
Roma (RM)

Cara Simona, non vedo il nesso tra le due cose, e mi sembra strano che una polpa si attacchi, perché la polpa per attaccarsi dovrebbe essere mobile e atrofica, necrotica, e il dente poco adatto a una ricostruzione. Probabilmente era dentina molle, con residui di sangue, altra cosa che mi sembra strana è che in una bocca curata possa esistere una carie di questo genere, ma tutto è possibile. E' anche possibile che questo sia un problema emotivo, un pò di stress può centrare di continuo l'attenzione, come sensibilizzare al problema e ingigantirlo. Se un dente é "morto" significa che non ha più l'apparato nervoso, si ricordi che il molare superiore, il primo, ha ben 4 canali quasi di norma, e bisogna vedere se il dentista li ha trovati tutti! Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia