Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 7

SEGUITO ALLA DOMANDA: 20 anni fa ho subito la devitalizzazione del 46 per una carie profonda

Scritto da paolo / Pubblicato il

Volevo precisare, in particolare al dottor Petti, che qui non è tanto in discussione il rapporto fiduciario col proprio curante, bensì una mia curiosità scientifica. Ho letto anche sul sito della Società Italiana di Endodonzia che sulla durata delle fistole gengivali a volte si accende un vero e proprio dibattito. Il Dr. Ongaro, per es, su quel sito ha descritto il caso di una fistola giunta a guarigione dopo 5 mesi, suscitando numerose reazioni e interventi. Nella risposta alla mia domanda, del resto, il Prof. Castellucci perentoriamente parla di una guarigione delle fistole in una settimana, mentre nell'intervento di un altro specialista si giustifica l'attesa. A prescindere dal mio caso - la cui storia clinica e documentale è nota ovviamente solo a chi lo ha curato, in letteratura sono numerosi o solo aneddotici i casi di fistole guarite dopo mesi dal ritrattamento? Grazie e cordiali saluti.

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/odontoiatria/3724_carie-profonda.html

Fistola da Osteolisi periapicale e parodontite aggressiva curata con endodonzia e chirurgia ossea parodontale rigenerativa e separazione delle radici e pernimoncone e protesi fissa. Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Caro Signor Paolo, lungi da me il voler polemizzare con lei, ma le spiegazioni scientifiche si chiedono al proprio Medico o Dentista curante! Egli solo conosce la sua situazione Clinica e il tempo che occorre perchè si chiuda una fistola è vario proprio a secondo della situazione clinica e della terapia effettuata che io non posso conoscere (e le cause che l'hanno determinata se solo da osteolisi perialicale, granuloma, cisti, parodontite periapicale acuta, endoparodontite, parodontite con tasca parodontale, parulide e tante altre patologie e le terapie effettuate e se con antibiotici o no e se con escissione chirurgica del tramite fistoloso o no e se era presente un sequestro o una cloaca)! Perchè quindi non ha chiesto al suo Dentista di illuminarla? Le rispondo: perchè non ha fiducia in lui ed evidentemente la sua stima è molto bassa se no "penderebbe dalle sue labbra", a "dispetto di quanto afferma" e non avrebbe l'esigenza di cercare altrove risposte! Poi capisco l'interesse di "sapere" ma addirittura "sapere scientifico", mi sembra un po' troppo per una persona che non è nè Medico nè Odontoiatra! Quindi...!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig Paolo, una fistola è semplicemente l'espressione di una noxa di batteri che producono pus in una area saccata che si fa strada attraverso una via di minor resistenza. Per praticità di spiegazione possiamo far assomigliare la fistola ad un brufolo, che saltuariamente di sovrainfetta e "scoppia". In linea di massima questi eventi possono avere maggior frequenza durante quei periodi in cui l'organismo è più debole, e quindi anche dopo una influenza. E' logico quindi pensare che fino a quando rimarrà un serbatoio di infezione a carico di quel dente rimarrà il rischio di una fistola, viceversa una manovra endodontica che riesca a disinfettare tutto lo spazio endodontico in modo corretto farà scomparire la fistola in pochi giorni. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Paolo la mia risposta è sempre la stessa... se la fistola non guarisce significa che non si riesce a ritrattare correttamente il canale, forse troppo curvo, quindi l'apicectomia è una soluzione definitiva distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Gentile paziente, sono totalmente d'accordo con quanto espresso dal Dott. Colla. Finchè l'infezione non viene eliminata il rischio fistola è sempre presente. Il Dott. Petti, inoltre, le ha esposto, da par suo, quali possono essere le cause di questa patologia. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Giuseppe Murruni
Giussano (MB)

Sig. Paolo, se il suo dente è stato chiuso definitivamente, può contenere solo dei materiali inerti di sigillo, cosa potrebbe spegnere un focolaio attivo in 6 mesi? Forse una risposta periapicale cronica che andrebbe comunque trattata. Ritengo competente la precedente risposta del Prof. Castellucci.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig. Paolo, mi creda da fratello che spesso e quasi sempre soddisfare le curiosità scientifiche per i non addetti ai lavori crea più apprensione e più ansia. Si fidi del suo dentista e crei un migliore rapporto di comunicazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig Paolo informarsi sulla propria salute è fondamentale, ma esagerare è peggio, perchè o si hanno delle conoscenze specifiche e quindi l'informazione porta a giuste conclusioni, oppure se non si è del "mestiere" la stessa informazione provoca solo tanta confusione in testa. In ogni caso un dente che presenta una fistola se viene devitalizzato bene la fistola sparisce in pochi giorni. Cordialmente

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Rocchi
Roma (RM)