Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 13

Ho notato una carie, fra il primo e il secondo premolare, molto vicino alla gengiva

Scritto da Alessandro / Pubblicato il

Salve a tutti i dottori, sono un ragazzo di 20 anni e vorrei porvi delle domande riguardanti il mio problema. Circa 3 settimane fa ho iniziato ad accusare un dolore al secondo premolare superiore destro, questo accadeva principalmente quando il dente era sottoposto al freddo; pensando che fosse un dolore legato alla sensibilità non me ne sono preoccupato finchè una sera mentre lavavo i denti ho notato una carie fra il primo e il secondo premolare molto vicino alla gengiva. In questo momento il dente non fa male avverto più che altro fastidio. Non so individuare con certezza quale dei 2 denti sia cariato data la vicinanza e non escludo che sia la gengiva a provocare il fastidio. Tengo a precisare che non sono un assiduo frequentatore del dentista (purtroppo) e ogni volta che mi ci devo recare sono molto "agitato", anche per questo le mie domande potrebbero risultare scontate o addirittura stupide. L'appuntamento con il dentista è stato fissato per mercoledì 9 febbraio e nel frattempo ho deciso di sottoporre il mio problema a voi esperti. Dato che la carie e fra i 2 denti vi è una procedura particolare per la cura? C'è la possibilità che il dente debba essere devitalizzato anche se non avverto dolori forti? Ho un altra carie sul primo molare superiore e in questa non avverto nessun tipo di fastidio anche se sembra molto più gravi dell'altra. Vi ringrazio in anticipo. Attendo le vostre risposte. Ale

Gentile Alessandro, le sue sono tutte domande cui potrà fornire sicure ed esaurienti risposte il dentista che la visiterà. Il dente dovrà essere devitalizzato se c'è un interessamento della polpa indipendentemente dalla presenza o meno di dolore; sarà il suo dentista con opportune indagini a poterlo stabilire. Stia sereno e si affidi con tranquillità al suo dentista di fiducia. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Alessandro, attendi con pazienza ancora due giorni e vedrai che il tuo dentista saprà come intervenire conservativamente suoi tuoi denti affetti da carie e ti raccomando di seguire pedissequamente le istruzioni di igiene domiciliare e di recarti dal dentista almeno due volte l'anno per controlli periodici. Ti auguro tanti successi nella tua vita.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Chirurgia Parodontale per allungamento di corona clinica. Da casistica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Caro Signor Alessandro, la visita metterà in condizioni il suo Dentista di rispondere alle sue domande! Esistono esami termici che potranno indicare se il dente andrà devitalizzato o no, e una visita clinica con sondaggio parodontale per stabilire se le carie si estendono sottogengivale se è necessario eseguire prima della otturazione un allungamento chirurgico della corona clinica del dente, con la chirurgia parodontale gengivale (se in presenza di adeguata banda di gengiva aderente) e mucogengivale se in assenza di adeguata banda di tale gengiva aderente. Le lascio una foto con una gengivectomia (chirurgia gengivale) palatale ed un lembo con osteotomia osteoplastica, chirurgia mucogengivale! Legga anche sul mio profilo Restauro conservativo di un elemento dentale recuperato con intervento parodontale gengivale e osseo e poi Lembo riposizionato apicalmente con colla di fibrina per la terapia di una frattura coronale linguale estesa sotto gengiva e sotto il margine osseo (classe IV di Ingle) di un elemento dentale 4.7. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Fatti visitare dal tuo dentista di fiducia e non basarti su diagnosi fatte per via telematica

Scritto da Dott. Riccardo Baucia
Milano (MI)
Cavenago di Brianza (MB)

Vada sereno all'appuntamento, il suo dentista saprà darle tutte le spiegazioni.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Alessandro, vada con fiducia dal suo dentista, vedrà che saprà risolvere il suo problema al meglio. Che un dente faccia male o no, non è indicativo per un interessamento della cavità pulpare. Solo dopo un esame radiologico si può prevedere l'entità della carie. E' altresi molto importante che vada dal suo dentista almeno 2 volte l'anno, per attuare una ottimale profilassi contro i problemi della bocca. E' molto meglio evitarli i problemi, che poi riparare i danni. Essere un pò ansiosi dal dentista è normale, un bravo professionista è in grado di aiutarla a superare le sue paure. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Alessandro, cerca di superare te stesso e crea un buon rapporto tra te e un dentista di tua fiducia. Quando un dente fa male per carie, anche solo dopo stimoli termici (al freddo), è probabile che sia già al punto di dover essere devitalizzato. Quindi non bisogna aspettare il dolore per andare dal dentista, ma sarebbe bene andarci periodicamente (una o due volte l'anno!) per controllare che i denti stiano bene. Quando un dente fa male per carie e dopo qualche giorno di dolore questo dente non fa più male, è cattivo segno: significa che la polpa del dente sta degenerando e andando in necrosi. Non conviene mai arrivare fino a tanto: si soffre, si rischia di perdere i denti e si va incontro a grosse spese!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Alessandro, una carie interdentale prossima al colletto può aver coinvolto anche l'altro dente, il punto è rifare bene il punto di contatto. Per quanto riguarda la devitalizzazione, bisogna vedere quanto sia distante dal centro del dente, dov'è appunto il nervo, per essere chiari. Tieni anche presente che l'ansia non è tua amica, magnifica solo i problemi e ti impedisce di considerare le cose con serenità. Auguri

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Alessandro, il mio consiglio è, fondamentalmente, di vincere la paura nei confronti del dentista, perchè mi sembra di capire che, ha causa dei tuoi timori (e quindi della scarsa, o addirittura nulla frequentazione dei nostri studi) ti stai compromettendo la dentatura (pensa per quanti anni ancora dovrai usare i tuoi denti, meglio se sono naturali e sani, piuttosto che artificiali, non credi?). Il terrore del dentista, anche se posso comprenderlo, è del tutto immotivato: i trattamenti avvengono in anestesia locale, non senti alcunchè, al di fuori della puntura dell'ago. VAI DAL DENTISTA! Regolarmente, ogni sei mesi, anche se non hai problemi. Auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Fausto Fumi
Trieste (TS)

Caro Alessandro purtroppo senza vederla o avere una rx sembra impossibile sapere se il dente sia da devitalizzare o meno, di certo lei pensa che la carie più grave sia sul molare perchè è totalmente visibile mentre quella interdentale è parzialmente nascosta. la procedura è una semplice otturazione. se la sensibilità è solo al freddo è probabile che con l'otturazione si risolva ma è impossibile dirlo senza vederla stia tranquillo e si curi prima che la situazione peggiori distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)