Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 11

Mia madre non riesce neanche più a dormire a causa dei fastidi che ha ai denti

Scritto da rossella / Pubblicato il
Salve, mia madre ha 7/8 denti anteriori dell'arcata superiore incapsulati, mentre per quanto riguarda l'arcata inferiore ha sia gli incisivi, i canini ma solo qualche premolare e nessun molare. Nel momento in cui le sono state innestate le capsule provvisorie non ha riscontrato nessun problema, ciò che invece è accaduto con quelli definitivi. Per cercare di risolvere il problema, le sono stati infatti limati sia i denti incapsulati, che i pochi ancora sani su i quali questi probabilmente poggiavano. Per questo motivo credo ci sia stato uno squilibrio dell'intera dentizione, tant'è adesso che un paio di denti "sani" si muovono. Mia madre ormai non riesce neanche più a dormire a causa dei fastidi che ha e non sa a chi rivolgersi dato che ogni qualvolta le mettono le "mani in bocca" le cose peggiorano. VORREI CHIEDERVI UN CONSIGLIO SULLA SITUAZIONE E MAGARI ANCHE IL NOME DI UN DENTISTA SPECIALIZZATO PROPRIO IN QUESTO NELLA MIA ZONA (Scafati - SA). GRAZIE
Cara Rossella, è ammirevole la solerzia con cui ti preoccupi della salute della tua adorata mamma ed il consiglio che sinceramente posso darti è di affidarti ad un dentista di comprovata esperienza che reintegri totalmente la masticazione mediante protesi dentali che abbiano un indice di abrasività molto vicino a quello dei denti naturali. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Difficile purtroppo capire dov'è il problema in una cura da poco ultimata se ho ben capito i problemi possono essere a qualsiasi livello, endodontico, conservativo, paradontale, gnatologico e protesico. una attenta valutazione clinica e radiologica è a questa punto indispensabile da un collega preparato professionalmente consigliabile se necessario fare un pò di chilometri se non ritiene di avere nelle su3e vicinanze il professionista che possa essere d'aiuto cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora Rossella, non è possibile rispondere su cause cliniche possibili, via Web, si rivolga ad un Dentista di fama e di notorietà accertata! Non sarebbe Professionale nè corretto emettere pareri in una situazione così! Le posso indicare il Dott. Gustavo De Felice Sapri (SA)!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Rossella, i problemi di sua madre potrebbero essere dovuti a svariati problemi di carattere protesico o gnatologico; estremamente difficile poterlo stabilire online. Concordo con i colleghi di cercare un professionista preparato a livello protesico in quanto mi sembra di capire dalle sue parole che i problemi più evidenti si sono verificati ed evidenziati con il fissaggio di protesi fisse. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.na Rossella, a prescindere che una buona ortopantomografia può determinare la presenza o meno di infezioni "occulte" da devitalizzazioni eseguite, può trattarsi di un problema di occlusione, oppure di una errata manovra di cementazione. La cementazione di un semi circolare è infatti molto delicata; necessita dei suoi tempi, a volte inserire una corona troppo in fretta può determinare un'immissione di aria all'interno del moncone, causa di dolenzia, anche se passeggera. Questo può essere fatto in buona fede, considerando che il "cemento indurisce". Inoltre, dovrebbe essere riabilitata anche l'arcata inferiore, cosa che in genere si fa insieme con la superiore. Infatti, mascella e mandibola lavorano insieme, è un errore pensare le cose scisse da una unità costitutiva. Quindi sono possibili sia alterazioni della masticazione - mancando i molari manca la guida molare e la paziente è costretta a mangiare mediante i denti anteriori. Insomma, bisogna rifare lo studio della masticazione generale, individuare possibili contatti anomali, pensare a un piano di trattamento dell'arcata mandibolare. Per quanto riguarda il nome di un possibile specialista nel suo luogo di residenza, non posso aiutarla perché per deontologia in questo sito si svolgono solo pareri generali e non pubblicitari, la saluto cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora, risulta difficile poterle dare una risposta clinica certa non avendo a disposizione tutti gli elementi necessari per arrivare ad una diagnosi. Deve rivolgersi ad un dentista esperto che dopo una accurata visita potrà certamente trovare la causa dei dolori. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Cara Rossella, appare chiaro che la protesi definitiva non va bene! Andare da un altro dentista significherebbe affrontare una nuova spesa...! Si assicuri che il dentista che ha curato sua madre e che ha eseguito tutte le fasi per applicare tale protesi sia un dottore iscritto all'Ordina dei Medici e degli Odontoiatri. In caso affermativo, sua madre deve tornare dal dottore e chiedere di risolvere i problemi causati da questa protesi, anche rifacendola daccapo. In caso negativo, ci riscriva e sapremo consigliarla ed aiutarla. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

E' impossibile dire con certezza quale sia il problema senza aver visitato sua madre; ad ogni modo concordo con la Dott.ssa Di Palermo sul ripristino totale dell'occlusione anche nei settori posteriori sia superiormente che inferiormente. Cordialmente

Scritto da Dott.ssa Emma Volpe
Siracusa (SR)

Sig. Rossella, controlli se chi ha operato su sua mamma è iscritto all'ordine dei medici, poi ritorni tranquillamente da lui che sicuramente cercherà di risolvere il problema. Se così non fosse ci riscriva.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Le do un consiglio.Provi a ristabilire una corretta chiusura tra mite una protesi parziale rimovibile inferiore che ristabilisca il sostegno fondamentale dei molari all'occlusione e dia sollievo al lavoro muscolare.Sono costi limitati.Il lavoro fatto ha probabilmente rotto un equilibrio che era già precario.

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)