Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 9

Cura canalare dente premolare.

Scritto da Enzo / Pubblicato il
Buongiorno, devo sottopormi ad una cura canalare per un dente premolare superiore rotto a metà (è venuta via una vecchia otturazione). Il dentista, dopo aver eseguito una prima pulizia, mi ha inserito un' apposita pasta per far morire il nervo e dovrò tornare più avanti per il proseguimento dell'intervento. Se il nervo muore, si sentirà poi molto male durante l'intervento? Mi viene il dubbio perchè mia moglie è stata sottoposta ad una canalare vent'anni fa e quindi senza far prima morire il nervo ed ha sentito durante l'intervento un male pazzesco. Grazie per la risposta, con i migliori saluti. Enzo
Sig.Enzo, il trattamento che le è stato praticato è in disuso in quanto può dare delle complicanze non indifferenti. Queste paste mummificanti sono poco utilizzate, ma si ritrovano oggi ancora in commercio e chi ne fa uso si assume le proprie responsabilità. Il dolore sarà presente alla sua prossima seduta se il mummificante non ha fatto completamente effetto le consiglio di chiedere al suo odontoiatra, per sicurezza, la somministrazione di anestetico locale, in modo di evitare eventuali dolori improvvisi durante il prossimo trattamento. Nel caso che il dentista, non ritenga opportuna l'anestesia, si accerti, se chi le sta prestando le cure è iscritto all'ordine dei medici (http://fnomceo.it) se non risultasse iscritto, cambi con un vero odontoiatra, che può ritrovare nel nostro portale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non mi resta che concordare pienamente con il collega Ruffoni. Non ho altro da aggiungere se non il motto latino "intelligenti pauca". Auguri.

Scritto da Prof. Vito Antonio Tomasicchio
Bari (BA)

Caro sig. Enzo, la procedura praticataLe è decisamente obsoleta. anche se andasse a buon fine (dal punto di vista del dolore) dubito che chi utilizza certi metodi sia in grado di attuarle una terapia ideale. Se va sul sito della società italiana di endodonzia http://www.endodonzia.it/ potrà trovare colleghi anche nella Sua zona che hanno magari maggiore dimestichezza con la terapia di cui Lei necessita.

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Enzo, l'endodonzia moderna (le devitalizzazioni), non fa più uso di queste tecniche che possono riservare sorprese sgradite. Sconsiglio vivamente di ripetere questa tecnica in futuro. Normalmente la cura canalare inizia e finisce, salvo rari casi, nella stessa seduta. Tutto questo nella maggior parte dei casi in assenza assoluta di dolore. Alcuni casi possono richiedere una anestesia aggiuntiva nel legamento del dente o all'interno della polpa dentale, ma poi cessa veramente tutto e la cura non riserva più sorprese. Cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Enzo, concordo pienamente col Dott. Ruffoni.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Gentile Enzo, l'utilizzo di agenti chimici per devitalizzare un dente non è più usato da tempo, basta trattare il canale radicolare con gli strumetni idonei e se è il caso concludere in una unica seduta la terapia. Sicuro, comunque, che il collega aveva le sue ragioni per usare la pasta, si affidi a lui. Cordiali saluti .

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

L'utilizzo di paste devitalizzanti capaci di indurre la "morte" della polpa del dente è in disuso (tranne in rarissimi casi, quali pazienti che per diverse ragioni non possono subire l'anestesia locale), in quanto inutile e potenzialmente dannoso. La terapia canalare viene eseguita in anestesia locale e generalmente terminata in una sola seduta. E' una procedura indolore grazie alle tecniche di anestesia locale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Pasquale Venuti
Mirabella Eclano (AV)

Concordo con i colleghi, oggi non si usano più categoricamente devitalizzanti chimici !!!! Sono pericolosi per la salute è un vecchissimo modo di fare endodonzia. Saluti

Scritto da Dott. Pietro Convertino
Alberobello (BA)

Il nervo è la causa del dolore, una volta che muore o viene rimosso non si sente più dolore. Io sinceramente, leggendo la letteratura, sconsiglierei l'uso di questi medicamenti mummificanti per la polpa, perchè possono essere dannosi per gli altri distretti del corpo. Distinti saluti.

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)