Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 6

Ulteriore seguito alla domanda: Cosa potrebbe essere questa volta di così grave da non passare ne dolore ne lo sgonfiamento, anche parziale, dell'asce

Scritto da Cristian / Pubblicato il

Salve, premesso che è l'ultimo messaggio che posto, vorrei intanto ringraziare Dott.ssa M. Di Palermo per la sua gentilezza e chiarezza nelle informazioni da me desiderate e Dott. G. Petti per essersi offerto a curarmi il problema gratuitamente. L'ascesso ha maturato e nella notte tra martedì - mercoledì è esploso(come un brufolo), io penso che questa reazione sia collegata all'assunzione dell'antibiotico prescritto da un dentista e consigliato dal medico di famiglia(l'altro antibiotico non aveva fatto nulla). Ora il dolore è totalmente sparito a parte un pò di fastidio su dove c'era l'ascesso(sembra che sia rimasta all'interno una specie di sacca sgonfia ma che rende la gengiva interessata sempre un pò più gonfia delle altre e la sensazione di fastidio è minimo). Vorrei sapere se ci fosse la possibilità che potrebbe rigonfiarsi quasi immediatamente(lo chiedo perché lunedì ho l'estrazione del premolare incriminato) anche se continuo ad assumere gli antibiotici(finirò domenica di assumerli per via dei 6 giorni) e se, febbre e mal di gola possono essere collegati in qualche modo a quello che mi è successo. Poi un'altra informazione, mi potete dire i vari passaggi di una estrazione dentale? Cioè, non mi è chiaro se il dentista, una volta tolto il dente, lascia la cavità, dove alloggiava il dente, aperta o la cuce e che cosa si sente sotto anestesia locale(fastidio, qualcosa che tira e i dolori post-estrazione, cioè se sono o meno dolorosi di un mal di denti o di un ascesso) in modo da prepararmi psicologicamente per lunedì. Purtroppo sono un pò ansioso e vado in panico ahahah. Dopo l'estrazione, dovrò continuare la cura antibiotica? Se si, va bene l'Augmentin che sto già assumendo, prendendo un'altra confezione o è meglio che non assuma più farmaci? Ringrazio ancora per le risposte a questo mio ultimo post, alle persone già citate e tutte le altre che si sono sempre comportate bene, dando, anche con molta difficoltà, una valutazione clinica senza avermi visitato o senza una ortopantomografia dei miei denti e in particolare al problema piuttosto gravoso(anche colpa mia che non sono stato molto attento all'igiene orale, lo ammetto, con una migliore prevenzione, magari potevo evitare queste 3 settimane di calvario) Un saluto, Cristian

 

Domande precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/conservativa/3571_dolore-ascesso-dentale.html

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/odontoiatria/3583_seguito-alla-domanda--cosa-potrebbe-essere-questa.html

 

Caro Cristian, non devi assolutamente ringraziare, era dal "cuore" che è nata la mia disponibilità! Per l'estrazione stai tranquillo, ci pensa il dentista, è una sciocchezza, chiedi a lui se hai bisogno di delucidazioni (ognuno estrae a modo suo)quindi che importanza può avere per te sapere come estraggo io i denti se poi lui probabilmente li estrarrà in modo diversi ma lo stesso validi? Per gli antibiotici, senza conoscerti clinicamente ed anamnesticamente, non posso per Professionalità dirti niente, parlane col tuo Dentista è lui che deve fare in modo che l'estrazione avvenga con la "copertura antibiotica in atto" e che prosegua per il tempo necessario deciso da lui in base alla situazione clinica. Fai tutte le domande a Lui che avrebbe già dovuto informarti su tutto! Questa infoirmazione appartiene al dovere di ogno Medico!In ogni caso stai tranquillo che è una "fesseria"!Per il mal di gola e la febbre possono essere una coincidenza di una influenza in arrivo, se il mal di gola fosse solo nella metà corrispondente al dente da estrarre potrebbe essere dovuto all'infezione e la febbre anche, soprattutto se non alta, fatti visitare dal medico e lo saprai!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Cristian, attendi con pazienza il giorno di lunedì e vedrai che dopo l'estrazione passerà tutto. Attieniti alle istruzioni che ti verranno fornite dal collega nel postestrattivo. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Cristian cerchi di stare tranquillo e si rechi dal dentista senza ansie o paure trattandosi di una cosa piuttosto semplice. Sicuramente il suo dentista saprà dare tutte le risposte necessarie e le prescrizioni farmacologiche opportune. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Cristian, tranquillo tutti i giorni vengono tolti centinaia di denti alle persone senza grandi complicanze, non deve essere ansioso, perchè rischia di depistare chi opererà su di lei, per cui dovrà attenersi alle istruzioni prescritte dal medico senza cercare altri pareri.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Cristian, mi fa piacere che la tua storia stia evolvendo positivamente, ti suggerisco di continuare con l'antibiotico fino al dopo estrazione -un paio di giorni - e per nessun motivo tralasciare l'igiene orale. Sono certa che questa esperienza sarà per te un vero indicatore di strada, ma ti assicuro che anche per noi sanitari i pazienti insegnano molto, anche se a distanza. Non ti preoccupare perché "l'ascesso è esploso", fa parte della storia, ma dice anche la sua gravità. Per quanto riguarda l'estrazione sarà cura del dentista fare una rx previa, e valutare meglio con quale metodologia attuarla. Si fa tutto in anestesia locale, ti assicuro che non sentirai nulla. Ti ringrazio perché ascolti e sai ringraziare, ti auguro un mondo di bene e approfitto dell'occasione per ringraziare il dr.Gustavo Petti per la sua disponibilità verso di te. Un caro saluto
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Cristian sicuramente se l'estrazione è lunedì dubito che si rigonfi, anzi credo che sia impossibile, se devi estrarlo io ti consigliere di non smettere l'antibiotico ma di continuarlo fino a mercoledì per prevenire una eventuale alveolite postestrattiva, complicanza possibile ma improbabile dell'estrazione. con l'anestesia non sentirai assolutamente nulla a livello dolorifico ma il movimento (sensibilità tattile non ti viene tolta) per quello che riguarda i punti vengono messi solo se si ritiene necessario, altrimenti si usa una spugna di fibrina riassorbibile o nulla, ma non ci sono problemi perchè la gengiva in una settimana si richiude. L'unica cosa che ti chiedo è di valutare attentamente prima di fartelo estrarre perchè alla tua età non è bello rimanere senza un premolare, forse ti ho risposto tardi all'altro post ma ti ribadisco che siccome sono di lecco e conosco la zona esiste il reparto di odontostomatologia a villa serena (clinica facente parte del San Gerardo di monza) dove puoi andare a fare una visita per vedere se è possibile devitalizzare il dente anzicche toglierlo o allo stomatologico di Milano. se la tua situazione è quella già detta tu non pagheresti nemmeno il ticket quindi non ci sono problemi di natura economica distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)