Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 13

E' possibile recuperare il dente non erotto e posizionato male, aiutandolo ad uscire tramite intervento chirurgico?

Scritto da adriano / Pubblicato il
Salve...La mia domanda è questa: Ho 34 anni e un canino da latte che mi crea qualche problema tra infiammazione della gengiva o prurito in genere...Il dente che doveva prendere il suo posto è messo di traverso su canino da latte e il primo incisivo che incontra e quindi non può uscire...Ho fatte varie panoramiche della situazione e nessun dentista mi ha dato una soluzione concreta..Sarebbe ancora possibile recuperare il dente che è all' interno messo male magari aiutandolo ad uscire tramite intervento???...senza ponti vari o devitalizzando altri denti sani???  Grazie e spero di essere stato chiaro nella descrizione del mio problema... Ancora grazie!
Sig.Adriano, dalla sua descrizione: sospetto canino incluso posizionato orrizzontalmente agli apici degli incisivi. Purtroppo, a volte, la panoramica non è sufficiente in quanto definisce immagini bidimensionali. Le consiglio di farsi prescrivere una tomografia assiale computerizzata, in modo da definire tridimensionalmente la posizione del canino, poi contatti un odontoiatra che si occupi di ortodonzia che sicuramente le proporrà la terapia più idonea.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Adriano il canino e' l'elemento dentario che piu' frequentemente si puo' trovare in posizione anomala tanto da essere impedito nella normale curva di eruzione. Una volta che l'elemento si impegna dietro un dente contiguo non c'e' altra possibilita' se non l'intervento, in maniera sinergica, di un chirurgo maxillo facciale e di un ortodonzista. Il programma terapeutico in linea di massima consiste nell'aprire un lembo gengivale o palatino, in base alla posizione occupata dalla corona del canino, e applicare un brackett per posizionare successivamente una trazione elastica. Nell'ambito del trattamentop ortodontico il canino viene recuperato ed inserito nella sua giusta posizione. Tutto cio' puo' essere fatto senza intaccare minimamente i denti contigui. Spero anch'io di essere stato chiaro, puoi comunque consultare il mio sito www.studiodentisticosacco.it per approfondire argomenti di chirurgia maxillo-facciale. Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Gent Paziente: probabilmente è ancora in tempo; per esperienza dobbiamo dire "probabilmente" in quanto il trattamento ortodontico finalizzato a portare il canino in arcata dipende da molti fattori e può non sempre essere predicibile nel risultato. Un approfondito studio mediante sia le radiografie tradizionali che in parte ha già fatto, manca la teleradiografia, in associazione alla tac dentanscan potranno chiarire la posizione del canino, i rapporti con i denti vicini e le eventuali complessità di un trattamento ortodontico, comunque, se possibile, consigliabile in virtù della sua giovane età. L'alternativa, estrazione e successiva implantologia, sicuramente è meno conservativa, anche se più rapida. Il consiglio è di rivolgersi ad uno specialista in ortodonzia o comunque un professionista con ottima esperienza ortodontica, visto la relativa complessità del caso, ma anche la frequenza di trattamenti simili al suo. ovviamente senza alcuna documentazione le risposte devono, per forza di cose, essere generiche. cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Apparentemente sembrerebbe un " normale " caso di disodontiasi. Certo che puo' essere affrontato. Naturalmente deve sottoporsi ad un trattamento ortodontico che affronti e risolva, se possibile, le cause di questa situazione. Va naturalmente valutata la reale posizione dell'elemento da riposizionare e Lei deve essere informato sui disagi e rischi di questo tipo di terapia riguardo a possibili danni a radici di altri denti vicini o ( per quanto raro ) il rischio relativo ad anchilosi dell'elemento che lo porterebbe comunque a dovere effettuare una protesi. Comunque, anche in caso di scelta protesica e' consigliabile recuperare lo spazio ed estrarre il dente . Peraltro mi sembra che per i fastidi che riferisce non abbia molte alternative. 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

Concordo con i consigli dei colleghi. Si rivolga ad un ortodontista che le chiarirà tutte le dinamiche terapeutiche. In gran parte i casi come il suo sono risolvibili. Saluti

Scritto da Prof. Francesco Scarpelli
GORIZIA (GO)

Il caso si può risolvere se affrontato da un collega competente. E' chiaro che è una terapia che ha le sue problematiche, ma che in mani esperte può essere gestibile.

Scritto da Dott. Marco Dettori
Sassari (SS)

Gentile sig.Adriano, i denti inclusi devono tutti essere sempre portati in arcata, quando c'è lo spazio. Nel suo caso con la permanenza del deciduo un pò è stato mantenuto, se no bisogna farlo con ortodonzia, anche invisibile, bisogna intervenire. Se si aspetta, con gli anni le possibilità di ricupero del dente diminuiscono. Segua le indicazioni dei miei colleghi e si affidi ad uno specialista. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Alla sua età le possibilità di recuperare il canino incluso sono praticamente nulle. Soluzione: estrazione e sostituzione del canino da latte con impianto. Auguri

Scritto da Dott. Maurizio Pedone
Caronno Pertusella (VA)

Sig. Adriano, un dente incluso non preoccupa più nessun odontoiatra esperto in chirurgia e ortodonzia, pertanto è in queste due figure che troverà una risposta adeguata al suo problema.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Ciao Adriano, oggi, con un'adeguate esperienza chirurgica, ed ortodontica, si possono effettuare sia l'estrazione del dente incluso sia, eventualmente, il suo riposizionamento. E' ovvio però che ogni paziente ha una storia a se. Ogni caso và attentamente studiato. Affidati ad un bravo professionista che valuterà il tuo caso. Se l'inclusione del canino, presenta i presupposti per essere agganciato, farai qualche sacrificio nel portare l'ortodonzia fissa , ma poi avrai i tuoi risultati sicuri. Se non ci sono questi presupposti, allora il tuo dentista ti proporrà la soluzione alternativa piu adeguata. E' chiaro Adriano che in questa sede i nostri consigli sicuramente non soddisfano la tua curiosità. Ci vorrebbero rx specifiche ed una tac. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)