Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 8

E' possibile limare i denti nel senso di accorciarli?

Scritto da luca / Pubblicato il
Buongiorno mi chiamo Luca....vorrei sapere se è possibile limare i denti nel senso di accorciarli perché ce l'ho molto lunghi .....per favore rispondete. Grazie
Chirurgia estetica Parodontale. Da Casistica Clinica del Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Caro Signor Luca, no assolutamente. Se esistono precontatti occlusali si usa la Gnatologia e in particolare il molaggio selettivo, se è solo un problema estetico si usa la Chirurgia Estetica Parodontale:legga nel mio profilo cliccando sul nome ed entrando in pubblicazioni il mio e di mia figlia Claudia Petti, articolo"La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale"..... le spiego ora qualcosa:...................:.............. il normale Sorriso è dato da due componenti essenziali: i Denti ( detto Sorriso Bianco) e le Gengive (detto Sorriso Rosa) La Chirurgia Parodontale Estetica risolve tutti questi inestetismi e/o patologie e salvaguarda e ripristina il giusto rapporto estetico tra Sorriso Bianco e Sorriso Estetico Tutto in natura è "forma" ed "armonia",e 1'armonia delle forme rende possibile la "funzione". In particolare, esempio di massima fusione fra forma ed armonia, è 1'apparato stomatognatico. Le funzioni dell'"organo bocca" avvengono proprio perché i denti, la gengiva, 1'osso di sostegno, le articolazioni hanno "quella" forma e solo "quella" (Petti 1986). Ritengo utile, quindi, soffermarci un po’ sulla morfologia ossea e gengivale come concetto ideale di normalità e di salute parodontale. L'architettura gengivale ideale consiste in margini convessi che abbiano lo spessore in senso vestibolo linguale di almeno un millimetro. In questo modo tra dente e gengiva viene a formarsi una leggera invaginazione o solco, ma la gengiva rimane in stretto contatto con la superficie dello smalto. Le papille hanno forma conico piramidale, riempiono gli spazi interdentali fino ai punti di contatto interprossimali dei denti. Esse presentano (ma non sempre) docce naturali; per il passaggio del cibo durante la masticazione. In corrispondenza di queste docce, sulla superficie esterna dei setti ossei si trovano dei solchi incavati, detti canali di scarico, che assolvono la funzione dello scorrimento del cibo. I margini convessi, il solco gengivale e le papille interdentali costituiscono la gengiva libera. Tra essa, in senso apicale, e la linea di giunzione mucogengivale, e la gengiva aderente. La linea di giunzione muco gengivale è ben riconoscibile (mettendo per esempio in trazione il labbro inferiore) aderente (ad essa coronale, rosa nel disegno) dalla mucosa alveolare (ad essa apicale, viola nel disegno). La gengiva aderente ha consistenza compatta, color rosa corallo ed ha una superficie punteggiata "a buccia di arancio". L'aspetto a buccia d'arancio che ha la gengiva sana è dovuto alla compenetrazione bilaterale dell'epitelio (dall'esterno all'interno) con il connettivo (dall'interno all'esterno). Le zone elevate corrispondono a proiezioni connettivali, e zone depresse a proiezioni epiteliali. Un altro concetto essenziale è che non possiamo più considerare il dente e la sua patologia"da solo"... il parodonto e la sua patologia "da solo"... ma dobbiamo abituarci a considerare il complesso dente-tessuto come un unico organo: parliamo infatti di "unita dentale" che è un organo formato dai denti e dai loro tessuti di sostegno molli e duri . Come abbiamo visto, quindi, c’è una strettissima relazione di forma ed armonia tra Denti, Gengive, Linea di Giunzione Mucogengivale ed osso sottostante. Tutti questi organi devono essere in equilibrio tra di loro per avere quello che gli "Statunitensi" chiamano "Natural smile", "Sorriso naturale", che è dovuto ad una proporzione tra "pink aesthetics" and "white aesthetics", ossia tra l’estetica rosa (dovuta alle gengive) e l’estetica bianca (dovuta ai denti). Se la proporzione tra queste due componenti viene meno e si ha il prevalere, rispettivamente, dell’una (Gummy smile, ossia Sorriso Gengivale), come nelle ipertrofie gengivali o dell’altra (White smile, ossia sorriso bianco) per eccesso della componente dentale come avviene per esempio nelle recessioni gengivali e nella Parodontiti. con riassorbimento osseo con grave componente orizzontale......................:..................Legga cliccando sul mio nome tra le pubblicazioni l'articolo "La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale"...vi troverà tutto ciò che occorre sapere per comprendere il problema e la sua terapia...............come immagine anzichè metterne una mia...posto proprio la sua...dopo questa spiegazione e dopo aver letto l'articolo, capirà...................... Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

No caro Luca. I denti non vanno limati assolutamente per accorciarli per motivi estetici poichè svolgono delle funzioni che sarebbero così menomate.Solo in alcuni casi è possibile ricorrere a piccoli aggiustamenti come ad esempio il caso di un molaggio selettivo se ci fossero precontatti che disturbano l'occlusione. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Luca, che dire... assolutamente no. ciao

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Luca, tutto è possibile, ma solo con una vista odontoiatrica è possibile stabilire se è la corretta terapia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Luca tecnicamente tutto è possibile ma è sicuro che il suo problema sia dovuto a dei denti lunghi di forma e non ad un problema parodontale, nel secondo caso il metodo di agire è totalmente diverso si affidi ad un buon specialista distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Salve Sig. Luca, molto probabilmente il suo potrebbe essere un problema parodontale, causato da una retrazione gengivale, questi casi sono spesso risolvibili con interventi di parodontologia, ma è molto importante il tempismo, poiché a lungo andare potrebbero crearsi danni non facilmente reversibili. Cordialmente

Scritto da Dott. Mario Baviera
Roma (RM)

Sig.Luca, si deve per prima cosa capire di cosa parliamo.I motivi possono essere fondamentalmente due. Macrodonzia e Malattia Parodontale. Se si tratta di malattia parodontale, vista la sua giovane età mi affiderei ad un Odontoiatra con competenze di parodontologia. Se invece il problema è "solamente" estetico.....tecnicamente tutto si può fare, ma insomma, "toccare" denti sani è abbastanza sacrilego.

Scritto da Dott. Pietro Paolo Montecchi
Roma (RM)

Chiedo scusa ai colleghi, ma una lieve coronoplastica sottrattiva (termine forbito da me inventato, non so se esiste davvero) potrebbe essere tollerabile. Ad esempio, accorciare di una frazione infinitesimale una punta di un canino, senza intaccarlo minimamente per dargli una forma più accettabile, penso che l'abbiamo fatto tutti.. Dipende da quello che ci si aspetta davvero e dalla sensibilità del dentista. Ma alle volte può bastare davvero molto poco. Magari un dente che non ha avuto l'usura naturale fisiologica perchè non sta in corretta occlusione (questo è male, ma intanto.. una accorciatina..)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia