Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 8

Ho dovuto ripiegare sul SSN, ma ........

Scritto da Emilio / Pubblicato il
Buon giorno mi chiamo Emilio e scrivo da Cagliari. Il mio dentista è sempre stato il dott. Leone Roberto con il quale mi sono sempre trovato bene fin da bambino. Ahimè mi sono ritrovato disoccupato e non ho al momento la disponibilità per rivolgermi a lui. Ho così ripiegato sul SSN recandomi presso lo studio di Baire in via Roma. La mia esperienza non è stata delle migliori: Visita di controllo di 5 minuti, il primo appuntamento mi ha trapanato un dente mettendomi la pasta provvisoria che ho ancora a distanza di 14gg. Intanto mi ha "otturato" un altro dente, uso il virgolettato perchè in effetti ha fatto un lavoro di 10 minuti trapanando un dente con una vecchia otturazione e applicandoci sopra un pò di pasta bianca, senza farmi prova di chiusura bocca e senza disinfettare. Risultato ASCESSO e masticazione impossibile con una asimmetria totale. Io vi chiedo se tutto ciò è giusto? Altresì ne approfitto per chiedervi consiglio in merito ad un dentista SERIO convenzionato. Vi auguro una buona giornata.
Gentile Emilio, spero che risolva presto la sua situazione che purtroppo in questo periodo di grave crisi coinvolge numerose persone. No che non è giusto. Praticare cure inappropriate, sbrigative e soprattutto che creano danni e problemi alle persone solo perchè si rivolgono(non potendo fare altrimenti)a strutture pubbliche è una mortificazione e un danno alla nostra professione e per la nostra categoria. Sono assolutamente solidale con lei ed indignato per il trattamento da lei ricevuto. Provi a contattare la ASL di appartenenza e faccia presente a qualche responsabile i suoi problemi. Tantissimi auguri. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Profondamente ingiusto. Non si può pretendere che lo stato paghi per forza cure dentistiche (infatti sono impegnati a pagare le loro abbuffate) ma che un Cristiano debba essere massacrato, questo non è giusto. Magari meglio non fare nulla. Io proverei a vedere se c'è un forum come questo, ma di avvocati (e che sia gratis, perchè io, cercando, ne ho trovati solo a pagamento) e chiederei come fare una richiesta di risarcimento. Come mai dai privati ci si fa risarcire e da questi cani della mutua no??
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Emilio a mio avviso l'ospedale di Cagliari sarà sicuramente meglio di questo centro dove mirano solo a fregare i soldi della regione. Distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Ho provato a farmi un giro su google digitando, ed oltre a trovarne diversi mi sono imbattuto in un forum di utenti. Lo consulti, potrebbe esserle utile. In quanto alla sua tristissima domanda finale mi associo a quanto scritto dai miei colleghi ( pochini in verità, chissà perchè in casi come questi, che coinvolgono la nostra Etica, le risposte sono così poche e tutt'altro che chilometriche... [intelligenti pauca] ) e trovo assolutamente corretta l'osservazione di Paolo circa la richiesta di risarcimento : è vero, perchè ad una struttura pubblica mai ?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Emilio, non regala niente nessuno, probabilmente lei avrà un modesto costo economico ma un alto costo biologico. Forse sarebbe stato meglio parlare prima con il dott. Leone e poi eventualmente sottoporsi a delle cure in ambiente accreditato. Le consiglio di non transigere, si faccia rilasciare sempre per iscritto diagnosi e cure effettuate con la firma del medico responsabile e si accerti se chi firma è lo stesso operatore che ha operato su di lei.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Emilio, ciò che scrive è allo stesso tempo incredibile e sgradevole. Tuttavia è ciò che è successo e ho il sospetto che lei non sia l'unico. Non ci si può inventare di curare una persona, stendere un piano terapeutico e portarlo a termine comporta una conoscenza della salute orale che va al di là del "trapanare un dente" e metterci la pasta temporanea. Non si può altresì fare di tutta l'erba un fascio accomunando i suoi trascorsi alle migliaia di casi felicemente trattati nei vari centri d'eccellenza convenzionati sparsi per l'Italia. Cari pazienti, mettevelo bene in testa. Curare una bocca costa, e parecchio purtroppo. La sanità italiana, deve decidere se dare la precedenza al malato da operare per ostruzione coronarica o a voi che dovete curare i denti, perchè a causa dei soliti furbetti, di soldi per tutti non ce ne sono. Se non foste voi a dover mettere a posto i denti, anche voi decidereste per l'operazione cardiaca. Il dentista privato, pur con i suoi mille difetti, almeno non deve avere priorità...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Ciò che lei ha scritto non merita altro da aggiungere. Provi a parlare con il suo vecchio dentista e, se lei è un suo paziente storico, magari capirà e le verrà incontro. Si rivolga all'Asl di appartenenza e faccia presente il suo caso. Cordialmente

Scritto da Dott. Livio Germano
Verbania (VB)

Gentile Emilio, il suo caso purtroppo è la rappresentazione di come un professionista non dovrebbe comportarsi. Io però non generalizzerei, personalmente ho lavorato in un centro accreditato e vi ho lavorato esattamente come lavoro nei miei studi privati. E' la persona che fa l'ambiente in cui si lavora e non viceversa. Cordiali saluti Dott. D. Cianci.

Scritto da Dott. Dario Cianci
Milano (MI)